Ai tempi del Coronavirus non sempre si trova tutto nei supermercati. Ecco come sostituire l’ingrediente mancante

Ai tempi del Coronavirus non sempre si trova tutto nei supermercati. Ecco come sostituire l’ingrediente mancante

Succede anche in tempi normali di scegliere una ricetta e di accorgersi all’ultimo di non avere in casa un ingrediente importante oppure che sia scaduto e soprattutto in tempi di Coronavirus non è così facile “fare un salto” a comprarlo date le lunghe code davanti a negozi e supermercati. Ma spesso sostituirlo si può, ecco come.

Se manca un ingrediente
Come sostituire latte, lievito, uova, burro o farina

Può succedere infatti che ci manchi qualcosa proprio mentre siamo in ballo con la preparazione della ricetta che abbiamo scelto. Alcune volte scatta l’idea di fare una torta e dopo un check della dispensa o del frigorifero ci accorgiamo che ci manca il burro per esempio o il lievito o qualcos’altro. Oppure di questi tempi in cui a causa dell’epidemia di Covid-19 si è costretti dopo tanto tempo passato in coda, a fare la spesa in fretta e male è facile dimenticarsi uno o più prodotti. O ancora ci può essere un ingrediente della ricetta che per i più svariati motivi, come intolleranza o allergia per esempio debba essere sostituito. Ma ancora più spesso ci può capitare che sia scaduto. Ecco allora alcuni suggerimenti per sostituire l’ingrediente mancante.

Come sostituire il burro

Certo è che se il burro per la sua consistenza o per il suo sapore è l’ingrediente principe e non l’abbiamo in casa, meglio è virare su un’altra ricetta.
Ma in tutti gli altri casi sostituirlo è abbastanza semplice e indolore.
Nelle ricette dolci il burro è facilmente sostituibile con la panna, lo yogurt ottenendo così un prodotto più leggero e delicato nel gusto e vantaggioso per la linea. In questo caso generalmente panna e yogurt vanno aumentati di 1/3 rispetto alla dose di burro.
Più semplice è la sostituzione del burro con l’olio, preferibilmente di semi di girasole o di arachidi. Se ne deve usare il 20% in meno rispetto alla quantità di burro. È possibile fare anche l’inverso, cioè sostituire l’olio col burro facendo l’inverso agggiungendo anzichè sottrarre il 20%. Per soffriggere a bassa temperatura si può usare l’olio extravergine d’oliva mentre per friggere le cotolette si può usare l’olio di semi e verranno leggere e croccanti.

Cosa usare al posto del lievito

Il lievito soprattutto in questo periodo è diventato davvero introvabile soprattutto il lievito di birra fresco per pane e pizza. Pullula il web di metodi casalinghi per creare il ievito di birra, ma sconsigliamo assolutamente questa pratica. Anche fare il lievito madre da zero non è spesso la giusta alternativa perché ci vogliono parecchi giorni, anzi settimane, perché possa essere utilizzato, ma sostituire la classica bustina di lievito istantaneo non è impossibile. Ecco alcuni modi:

  • 6 grammi di bicarbonato di sodio mescolati alla farina + 50 ml di aceto di mele da aggiungere all’impasto
  • 6 gr di bicarbonato di sodio mescolati alla farina + 70 ml di yogurt da unire all’impasto
  • 3 albumi montati a neve + 2 gr di cremor tartaro
  • 6 gr di bicarbonato di sodio mescolati alla farina + 35 ml di succo di limone
  • 6 gr di ammoniaca per dolci (solo per preparazioni dolci)
  • 4 gr di bicarbonato + 4 gr di acido citrico + 4 gr di amido di mais
  • 6 gr di cremor tartaro + 4 gr di bicarbonato + 2 gr di amido di mais

Se servono le uovo, ma non le abbiamo

Ovviamente per alcune preparazioni l’uovo è indispensabile, per esempio nelle ricette tipiche pasquali. Mentre in tutte nelle preparazioni dolci o salate l’uovo può essere sostituito con la banana schiacciata, yogurt intero, polpa di mela, burro di arachidi, latte condensato, agar agar, fecola di patate, latte condensato. Se invece ha lo scopo di “colorare” un impasto, al suo posto si può usare benissimo la curcuma o lo zafferano.

Quando manca il latte

Anche il latte per vari motivi può essere un ingrediente da sostituire nelle preparazioni sia dolci che salate.
100 gr di latte possono essere sostituiti con 100 gr di: acqua o panna fresca o panna vegetale, latte di soia o latte di riso o latte di mandorle oppure con 125 gr di yogurt naturale o alla frutta o greco.

Se manca la farina per addensare

Anche la farina in questo momento di quarantena per Coronavirus è un ingrediente che sparisce presto dagli scaffali. Se serve per fare il pane o la pasta o la pizza sarà meglio optare per qualche altra ricetta! Ma nel caso ne servisse una piccola quantità per addensare per esempio sughi, salse, flan, gelatine o creme, possiamo ricorrere ad altri prodotti ricchi di amido che abbiamo in casa. I più classici addensanti sono: frumina (amido di frumento), maizena (amido di mais) oppure la fecola di patate oppure farine di vario genere come quella di castagne.

Vedi anche Come sostituire l’ammoniaca per dolci.

Con la fantasia e un po’ di buona volontà, come facevano le nostre nonne in cucina si può risolvere qualsiasi problema o mancanza, basta aggiungere un pizzico di creatività e tanta pazienza. Buona cucina a tutti!

Forse ti potrebbe interessare anche…

Luisanna Messeri

Sarago comune

Gino Sorbillo. La pizza nel cuore

Salmone



Libri consigliati:

Libro: Ricette straordinarie per il diabete

Ricette straordinarie per il diabete

Basta parlare di diabete e subito si pensa a una dieta ferrea: niente zucchero e solo pasti nutrienti, che non riescono però a stuzzicare il palato….
Libro: Cuochi si diventa. Vol. 2 Di Allan Bay

Cuochi si diventa – Vol. 2

Cuochi si diventa – Vol. 2. Questo volume completa il progetto del primo libro di Allan Bay, proponendo altre cinquecento ricette. Dopo la carne, le…
Frollini. Cook'in box. Con gadget libro di Santin Maurizio

Frollini

Il cuoco nero Maurizio Santin in questo libro porterà nelle vostre case il profumo dei frollini appena sfornati. Difficile resistere a una tale…
In cucina comando io. Libro di A. Cannavacciuolo

In cucina comando io

In questo libro Antonino Cannavacciuolo ripercorre i momenti più significativi della sua carriera professionale, dagli esordi a Vico Equense, terra…

I vostri commenti

Lascia un commento o una domanda

Potrebbe interessarti anche