Merluzzo fritto in pastella

Che sia baccalà o stocccafisso o merluzzo fresco, fritto in pastella è sempre un piatto goloso

Baccalà fritto in pastella
Baccalà fritto in pastella

Ricetta: Merluzzo fritto in pastella

Tempo: 
20 minuti
Bambini: 
adatto ai bambini
Celiachia: 
contiene glutine
Difficoltà: 
facile

Baccalà fritto, street food Il merluzzo fritto in pastella è una delle ricette più tradizionali e tipiche di Roma come "street-food", ma non solo. Infatti i filetti di merluzzo fritti in genere non possono mancare come antipasto sulle tavole imbandite per il Natale.
Abbiamo scelto di inserirlo tra i secondi piatti a base di pesce perché è facile e gustoso per qualsiasi giorno dell'anno. È anche possibile trovare il merluzzo fritto in pastella già cucinato nelle gastronomie oppure lo si può preparare facilmente a casa.

La ricetta è molto semplice, ma i tempi di preparazione si allungano nel caso si scelga di partire dal baccalà, ovvero dal merluzzo sottosale, in quanto occorrono parecchie ore per dissalarlo a dovere o dallo stoccafisso per i tempi di ammollo.
In questo caso vedi Come ammollare il baccalà.

Una volta preparato il merluzzo bisogna pensare alla pastella. Le varianti per la pastella in generale sono davvero molte. I due ingredienti di base rimangono comunque acqua e farina a cui vengono aggiunte in alcune ricette il lievito di birra o l'uovo o l'acqua minerale e di conseguenza variano anche i tempi di riposo della stessa pastella.

Per quanto riguarda la frittura si usa in genere olio di semi. E per friggere in modo corretto vedi anche Trucchi e consigli per friggere.

Abbiamo ritenuto che la ricetta che di seguito proponiamo si possa considerare quella più vicina alla tradizione della cucina romana. Ogni vostra variante sarà ben gradita e se volete potete dare il vostro contributo nello spazio Commenti in fondo alla pagina.

Informazioni operative

Ingredienti per Merluzzo fritto in pastella

300
gr
Acqua
250
gr
Lievito di birra
10
gr
Baccalà
dissalato
2
filetti
qb

Procedimento per Merluzzo fritto in pastella

Preparazione della pastella

  1. Sciogliere il lievito in 50 gr d'acqua tiepida
  2. Unire il lievito sciolto, l'acqua rimasta con la farina e amalgamare bene
  3. Lasciar lievitare per un’ora e mezza.

Preparazione dei filetti di baccalà

  1. Se non si usa un baccalà già dissalato, come è possibile trovare in commercio, bisogna procedere con la dissalatura. Vedi Ammollare baccalà.
  2. Una volta pronti i filetti di baccalà e la pastella, si può procedere con la frittura.

Come friggere

  1. Scalda l’olio di frittura. Vedi Trucchi e consigli per friggere.
  2. Una volta raggiunta la giusta temperatura, immergere i filetti di baccalà precedentemente intinti nella pastella nell'olio.
  3. Sono pronti quando saranno belli dorati. Quindi scolare i filetti dall’olio di frittura, adagiarli su carta assorbente e servirli caldi.
↑ Vai all'indice

Forse ti potrebbe interessare anche...

Baccalà in ammollo
Merluzzo
Baccalà alla vicentina
Baccalà con castagne sedano e capperi

Libri consigliati:

Libro: Nel segno del baccalà

Nel segno del baccalà.

Libro: Nel segno del baccalà. Dai mari del Nord alla tavola italiana curiosità, storia e ricette di un piatto tipico tradizionale. Questo libro getta...
Cover del ibro: Mettici il cuore. Di Anonino Cannavacciuolo. 2017

Mettici il cuore

Libro: Mettici il cuore. Di Antonino Cannavacciuolo. In questo suo ultimo libro, lo chef Antonino Cannavacciuolo, il salvatore delle "cucine da...
Libro: Il gioco della pizza di Gabriele Bonci

Il gioco della pizza

Libro: Il gioco della pizza. Di Gabriele Bonci. Se pensate che sulla pizza non ci sia più nulla da imparare, che tutto sia stato già detto e che ne...
Libro: Jamie Oliver. La biografia

Jamie Oliver. La biografia

Jamie Oliver è oggi lo chef più amato in Gran Bretagna. I suoi programmi di cucina trasmessi dalla BBC sono diventati nel giro di pochi anni un...

I vostri commenti

Lascia un commento o una domanda