Liquore Vov

La ricetta del Vov, bevanda alcolica a base di uova, ideale in inverno. Prepararlo in casa può essere una originale idea di regalo faidate, vedi Come confezionare.

È un liquore adatto alla stagione invernale, molto calorico e riscaldante. È un liquore di media gradazione alcolica.

Come fare il Vov in casa

Ingredienti per la preparazione di due litri

  • 8 dl latte
  • 800 gr zucchero
  • 8 tuorli di uova
  • 2 dl Marsala secco
  • 2 dl Alcol a 90°
  • vanillina o vaniglia in bacca

Preparazione

  1. Portare ad ebollizione il latte con metà dello zucchero (se non si vuole usare la vanillina, aggiungere in questa fase la vaniglia in bacca e poi toglierla)
  2. Ridurre la fiamma al minimo e mescolare per un paio di minuti
  3. Togliere il latte dal fuoco e lasciarlo intiepidire
  4. Sbattere 8 tuorli con la restante quantità di zucchero finchè diventano spumosi e gonfi
  5. Quando il latte diventa tiepido versarlo piano piano sul composto di uova continuando a mescolare e lasciare raffreddare il tutto
  6. Unire il marsala, 2 dl di alcol, la vanillina (se non si usa la vaniglia in bacca al primo passaggio), e mescolare con cura
  7. Schiumare e travasare il vov in 2 bottiglie da un litro sterilizzate e chiuderle ermeticamente.

Vedi Come si fa a sterilizzare vasetti e bottiglie.

Costo

Medio.

Difficoltà

Facile.

Conservazione

Il Vov si conserva in luogo fresco e buio per 6/8 mesi.
 

La storia

Le origini sono incerte, ma l'invenzione del vov risale al 1845 ed è attribuita ad un pasticciere di Padova, Gian Battista Pezziol. La sua attività principale era la produzione di torrone, in cui l'ingrediente principale era l'albume; i tuorli rimanevano quindi inutilizzati e, per non sprecare questo avanzo, Pezziol vi aggiunse del marsala e dello zucchero, inventando la ricetta del liquore. Il nome che gli assegnò fu "vov", derivato da vovi, termine dialettale per "uova".

Curiosità

Il Vov è la base del bombardino, Vov caldo, Brandy e panna, liquore energetico utilizzato molto dagli sciatori.

 

Materie prime: 
Uova di gallina
 

I vostri commenti

Lascia un commento o una domanda