Sogliola

Con il nome comune di sogliola si indicano alcune specie di pesci d'acqua salata appartenenti alla famiglia dei soleidi. La sogliola è il più tipico, noto e pregiato dei pesci piatti.

Il corpo della sogliola è piatto e ovale, ha la testa piccola e il muso leggermente arrotondato. Il suo colore varia da grigio-bruno a rossastro, con delle macchie che possono essere più o meno diffuse ed evidenti, mentre il ventre si presenta bianco. Il lato chiaro, chiamato "cieco", generalmente si appoggia sui fondali di sabbia; il lato scuro, dove si trovano gli occhi, è rivolto verso l’alto e con questa parte del corpo, la sogliola riesce a mimetizzarsi con il fondale.

Testa della sogliolaSono pesci la cui evoluzione li ha portati alla postura sdraiata su un fianco, con uno dei due occhi spostato a fianco dell'altro, sul lato rivolto verso la superficie dell'acqua.Ha carni bianche, tenere e ritenute pregiate, infatti il suo prezzo non è molto economico.

Pesca

La sogliola viene pescata durante tutto l’anno in particolar modo nei mesi autunnali. Si cattura con apposite reti denominate, a seconda della località, in vari modi: rapidi, sfogliere, ramponi. Si può anche catturare con i tramagli e talvolta abbocca alla lenza.

In commercio

Le si trova fresche o surgelate.

Varietà di sogliole

Tra le varietà più conosciute troviamo:

  • l’adriatica, si presenta con una macchia nera situata nel mezzo della pinna pettorale;
  • la turca, ha delle macchie uniformi su tutto il corpo;
  • la sogliola del porro che sulla parte “cieca” ha un rilievo sulla narice;
  • la senegalese, ricoperta lungo il corpo di puntini di colore azzurro.

Stagionalità

Tutto l'anno.

Reperibilità

Facile

La sua carne è molto apprezzata in cucina, infatti ha sapore molto delicato, non deciso né caratteristico, che consente il suo uso in diverse preparazioni anche unita ad altri ingredienti.

Cotture

È indicata per essere cotta al forno, al cartoccio, semplicemente bollita o al vapore e condita con olio e limone.

Sogliola alla mugnaia

Sogliola alla mugnaiaTipica ricetta è la "sogliola alla mugnaia" o “a la meuniere” in francese, infarinata e poi rosolata nel burro con l’aggiunta di prezzemolo e limone. Con questa tipica preparazione, molto semplice e veloce da realizzare, viene esaltato al massimo il gusto di questo pesce e viene gradita soprattutto dai bambini.

Come scegliere

La sogliola deve presentarsi soda e compatta, con le squame aderenti e l'occhio vivo. L'odore deve essere delicato, non ammoniacale.

Come togliere la pelle

Togliere la pelle alla sogliolaPer quanto riguarda la pelle della parte superiore, quella scura, c’è chi preferisce non toglierla, specialmente se il pesce viene cucinato alla griglia e chi, invece, preferisce eliminarla.

In genere comunque la pelle scura viene eliminata e, grazie alle carni sode del pesce, questa operazione risulta essere abbastanza semplice: può essere infatti strappata tutta in una volta dopo aver fatto un'incisione sotto la testa e uno al livello della coda.

Conservazione

La sogliola è un alimento molto delicato, che va consumato il prima possibile; una volta pulita, si può conservare in frigorifero per un giorno. Congelata, può essere conservata fino a 3 mesi a -18°C, avendo cura, una volta scongelata, di consumarla quanto prima.

Origine e diffusione

La sogliola abita solitamente i fondali marini fangosi, dalle coste più basse fino a profondità di oltre 50 m. Si nutre di invertebrati, in particolare di crostacei, vermi ed altri molluschi. La sogliola viene pescata nei mari italiani soprattutto nell’Adriatico e in Sicilia, ma anche nel Mare del Nord e Baltico, nelle isole di Capo Verde e in Senegal. La sogliola del Mediterraneo raggiunge al massimo i 20 centimetri ed è meno longeva della sogliola dell’Atlantico che invece può arrivare anche a 70 centimetri.

La sogliola è un pesce dall’alto valore nutrizionale, digeribile e magra, è ricca di proteine, vitamine A e B, sali minerali e contiene pochissimi grassi; è particolarmente indicata nella dieta dei bambini piccoli.

Valori nutrizionali e calorie

Kcal: 70, grassi: 1.93 g, Carboidrati: 0 g, Proteine: 12.41 g, Fibre: 0 g, Acqua: 84.63 g.

Nutriente Valore
Calorie 83 Kcal
Grassi 1,4 gr
Carboidrati 0,8 gr
Proteine 16,9 gr
Fibre 0 gr
Acqua 79,5 gr

Valori ogni 100 gr. di sogliola fresca.

Il nome

La parola sogliola deriva dal latino Solea, che significa "sandalo" o "pianella".

Nei dialetti italiani

Dialetto Voce
Liguria lenga
Sicilia

linguata

Nelle altre lingue

Lingua Voce
Inglese sole
Francese seul
Spagnolo lenguado, suela
Tedesco sohle

Curiosità

Si adatta bene negli acquari.

 

I vostri commenti

Lascia un commento o una domanda