Pecorino

Pecorino in generale

Genericamente si chiamano Pecorino i formaggi prodotti con latte di pecora. Il pecorino è un formaggio tra i più diffusi e antichi; in Italia, esiste una grande varietà di pecorini prodotti in varie regioni soprattutto quelle centrali e meridionali e nelle isole Sardegna e Sicilia. Si differenziano per il tipo di latte, per le tecniche di lavorazione e per il caglio impiegato. I pecorini italiani a denominazione DOP: il Pecorino romano, il Pecorino sardo, il Fiore sardo, il Pecorino toscano, e il Pecorino siciliano. I pecorini freschi hanno un sapore delicato, mentre quelli stagionati hanno note aromatiche più decise e saporite.

Informazioni generali

Utilizzo principale

Il pecorino viene commercializzato in varie fasi della sua maturazione e si presenta con una crosta di svariati colori, a seconda della fantasia del produttore. Il pecorino, insieme al parmigiano e al grana, è il formaggio da grattugia più usato. Ideale soprattutto per i primi piatti come gli spaghetti alla carbonara, i bucatini all’amatriciana o i radizionali spaghetti cacio e pepe. È tradizione romana accompagnarlo alle fave fresche.

Reperibilità

Facile.

Tipi di pecorino

Può essere classificato in base alla stagionatura: fresco, semi-stagionato, stagionato e si può trovare anche nelle varianti con pepe, peperoncino, o tartufo. Esiste anche il pecorino di fossa.
Tra le varietà più note in base alla provenienza:

  • Pecorino Sardo
  • Pecorino Romano (Toscana Lazio e Sardegna)
  • Pecorino Toscano (Toscana e Lazio)
  • Pecorino di Pienza (Toscana)
  • Pecorino stagionato in foglie di noce (Toscana)
  • Pecorino Siciliano (Sicilia)
  • Pecorino di Farindola (Abruzzo)
  • Pecorino di Filiano (Basilicata)
  • Pecorino di Moliterno (Basilicata)
  • Pecorino di Atri (Abruzzo)
  • Pecorino d'Abruzzo
  • Pecorino Bagnolese (Campania)
  • Pecorino Crotonese (Calabria)
  • Piacentino (Sicilia)
↑ Vai all'indice

Informazioni culinarie

Come scegliere, pulire e conservare

Vedi Formaggio in generale.

Abbinamenti

Si sposa poi benissimo con miele di castagno caldo, servito a fette insieme al pane casereccio.

↑ Vai all'indice

Informazioni geografiche

Zona di origine

Viene prodotto in varie regioni del centro-sud Italiam in Sicilia e in Sardegna.

↑ Vai all'indice

Informazioni nutrizionali

Celiachia

In purezza non contiene glutine.

Controindicazioni

Vedi Formaggio in generale.

Calorie

Nutriente Valore
Calorie 387 Kcal

Valori ogni 100gr.

↑ Vai all'indice

Informazioni culturali

Origine del nome

Deriva dal latte di pecoro con cui viene prodotto.

Curiosità

Esiste un vino che si chiama "pecorino", simbolo del Piceno.

↑ Vai all'indice

Forse ti potrebbe interessare anche...

Pecorino di Pienza
Pecorino di fossa
Groviera o gruviera
Miele di castagno

Libri consigliati:

Libro: Il pan'ino

Il pan'ino

Vasta scelta di ricette di panini. Anche se spesso il panino è considerato un ripiego ad un pasto vero e proprio perchè veloce da preparare, questo...
Libro: La cucina di Roma e del Lazio. Autori Vari

La cucina di Roma e del Lazio

In questo libro gli autori raccontano la cucina tradizionale di Roma e del Lazio. I piatti della tradizione spesso si uniscono e si mischiano...
Libro Cracco 2016: È nato prima l'uovo o la farina

È nato prima l'uovo o la farina?

Lo chef Carlo Cracco in questo suo ultimo libro (2016) ci racconta la storia di 11 ingredienti e il loro uso in 60 nuove ricette tutte fotografate....

I vostri commenti

Lascia un commento o una domanda