Tabella coloranti alimentari

Nella tabella che segue si esaminano i coloranti (da E100 a E199), la loro origine, dove si trovano, la loro tossicità e se sono vietati.

Con il simbolo Colorante non adatto ai bambini si è voluto indicare se il colorante comporta dei rischi per i bambini, sia per reazioni di tipo allergico che per la sindrome di iperattività nonostante non ne venga vietato l'uso. (vedi "I coloranti: definizione e rischi"). Abbiamo assunto informazioni da parecchie fonti e talvolta i dati non sono concordanti. Molti dati sono ancora sotto esame da parte di organi preposti, altri accettati dalla legge sono contestati da associazioni di difesa dei consumatori. Questa vuole essere una guida illustrativa e divulgativa che renda l'idea di ciò che troviamo sulle etichette dei prodotti che consumiamo.

Colore giallo. Da E100 a E109

E100

Curcumina, curcuma. Estratto dalla radice di curcuma. Colorante arancione-giallo per l’intera massa o per la superficie. Non tossico

E101

Riboflavina o Lattoflavina (Vitamina B2). Prodotta da lievito o sinteticamente. La si trova in: latte, pollo, pesce, fegato e rognone, formaggi, cereali integrali, germe di grano, lievito di birra, frutta a guscio: pinoli, arachidi, noci, pistacchi. Non tossico

E102

Tartrazina. Azocolorante sintetico. Può causare: eruzioni cutanee, raffreddore, problemi di respirazione, visione offuscata, gonfiori, insonnia nei bambini, controindicato per chi è allergico all'acido acetilsalicilico (la comune "aspirina") e per i soggetti asmatici. Dove la si trova: nelle bevande gassate, nelle caramelle alla frutta, nei budini, nelle minestre confezionate, nei gelati, nei chewing gum, nel marzapane, nelle marmellate, nelle gelatine, nella mostarda, nello yogurt e in molti altri alimenti assieme alla glicerina, limone e miele. La si può persino trovare negli involucri delle capsule dei medicinali.
VIETATO in Svizzera - AMMESSO in Europa. Colorante non adatto ai bambini

E103

Crisoina resorcinolo. Vietato dal 1977. Non ammesso nell'Unione Europea. VIETATO. Colorante non adatto ai bambini

E104

Giallo di chinolina. Colorante sintetico di catrame di carbon fossile. Dove lo si trova: caramelle, bibite, liquori, gelati, uova, e nel merluzzo affumicato. Proibito in Australia. È stato riconosciuto che ha l'effetto di stimolare la produzione di istamina e può avere effetto sulla retina e sul fegato, per questo è proibito in molti paesi. Il suo contatto può anche causare dermatiti. È uno dei coloranti di cui si chiede la totale eliminazione dalla dieta dei bambini. Il giallo chinolina è usato come pigmento per i tatuaggi. VIETATO in USA, Giappone, Norvegia. AMMESSO in Europa Colorante non adatto ai bambini

E105

Giallo solido (Fast yellow AB). VIETATO dal 1977.

E106

Riboflavina-5-fosfato, sale sodico. VIETATO

E107

Giallo 2G. Colorante azoico. Dove si trova: bibite, cordiali, zuppe pronte, maionese. Effetti: E107 è implicato nella comparsa di allergie, iperacidità ed asma. L'uso è limitato ed il colore potrebbe essere in futuro vietato. VIETATO

E110

Giallo arancio S (G. tramonto FCF). Colorante di catrame di carbon fossile e azocolorante. Dove si trova: bibite, sciroppi, cordiali, zuppe pronte, dolci in generale, gelati, ghiaccioli. Controindicato per chi è allergico all'acido acetilsalicilico (aspirina) e per gli asmatici. Può provocare eruzioni cutanee. Sconsigliato ai bambini. Tossico in alte dosi. VIETATO in alcuni paesi. Colorante non adatto ai bambini

Colore arancione. E111

E111

Arancio GGN. Vietato dal 1977.

Colore rosso. Da E120 a E129

E120

Cocciniglia (acido carminico, vari tipi di carminio). Colorante naturale rosso del tuorlo dell’uovo e anche ottenuto dall'estrazione dei corpi essiccati delle femmine di coccinella americana che contiene fino a 10% di acido carminico, il principale colorante di molti aperitivi. Altri insetti utilizzati sono Porphyrophyra hamelis, Kermes ilicis, Margaroides polonia e Laccifera lacco. Sconsigliato ai bambini in genere, soprattutto asmatici e allergici! Dove si trova: prodotti farmaceutici, sciroppo e pastiglie, caramelle, gelatine, salumi stagionati, prodotti da arrosto. AMMESSO in Europa Colorante non adatto ai bambini

E121

Orceina, oricello. Dove si trova: marzapane e gelatine. VIETATO dal 1977

E122

Azorubina (Carmoisina). Azocolorante sintetico. Dove si trova: sciroppi, bibite, gelati, bevande, marzapane e gelatine. Controindicato per chi è allergico all'aspirina e per gli asmatici. Può provocare eruzioni cutanee. AMMESSO Colorante non adatto ai bambini

E123

Amaranto. Potenzialmente cancerogeno. Controindicato per chi è allergico all'aspirina e per gli asmatici. Può provocare eruzioni cutanee. AMMESSO. Vietato negli USA dal 1976 Colorante non adatto ai bambini

E124

Rosso cocciniglia A (Ponceau 4 R). Sconsigliato ai bambini; può provocare allergie ed eruzioni cutanee; controindicato per chi è allergico all'acido acetilsalicilico ("aspirina") e per i soggetti asmatici. Dove si trova: caramelle, paste, biscotti, sciroppi, bibite, dolci, gelati, ghiaccioli, marzapane e gelatine. AMMESSO. VIETATO in alcuni paesi Colorante non adatto ai bambini

E125

Scarlatto GN. VIETATO dal 1977

E126

Ponceau 6R. VIETATO dal 1977

E127

Eritrosina. Dove si trova: caramelle, frutta sciroppata, gelati, ghiaccioli, biscotti, ciliegie candite, fragole. Vietato negli Usa per gli alimenti. Sconsigliato ai bambini; può incrementare i livelli dell'ormone tiroidale e portare all'ipertiroidismo; può causare ipersensibilità alla luce. AMMESSO. VIETATO negli USA. Colorante non adatto ai bambini

E128

Rosso 2G. Può essere cancerogeno, secondo la valutazione effettuata dall'Efsa sugli additivi alimentari, e trasmessa alla Commissione Europea. VIETATO

E129

Rosso allura AC. Allergenico in condizioni di allergie e irritazione alla pelle.

Colore blu e violetto. Da E130 a E139

E130

Blu antrachinone, blu d'indantrene R. VIETATO dal 1977

E131

Blu patent V. Colorante sintetico. Effetti nocivi: sensibilità della pelle, prurito ed orticaria; raramente choc e problemi respiratori, nausea, ipotensione e tremore. AMMESSO. VIETATO in AUSTRALIA Colorante non adatto ai bambini

E132

Indigotina. Colorante sintetico. Colorante blu usato in diagnostica per verificare la normale funzionalità renale, per mezzo della produzione di urina blu. Leggermente tossico; nelle persone allergiche può causare nausea, vomito, ipertensione, reazioni cutanee, problemi respiratori. Sconsigliato ai bambini. Dove si trova: gelati, ghiaccioli, paste, frutta candita, biscotti e dolciumi. Leggermente tossico Colorante non adatto ai bambini

E133

Blu brillante FCF. Secondo alcuni studi, dannosi per i bambini! TOSSICO Colorante non adatto ai bambini

Colore verde. Da E140 a E149

E140

Clorofille e clorofilline. Pure sono difficilmente isolabili. Si estrae dalle ortiche e dall’erba medica. Nessun effetto nocivo noto.

E141

Complessi rameici delle clorofille. Dove si trova: gelati e dolci. Nessun effetto nocivo noto.

E142

Verde acido brillante S. Colorante sintetico. Effetti nocivi: nessuno noto.

Colore da marrone a nero. Da E150 a E160

E150 - E150b - E150c - E150d

Caramello, caramello solfito caustico, caramello ammoniacale, caramello solfito ammoniacale. Dove si trovano: bibite tipo cola, gelati, ghiaccioli, liquori, acqueviti, birra, pasticceria in genere, biscotti, frutti di mare, soia, frutta e verdura in scatola, conserve. Sconsigliati ai bambini. Ottenuti attraverso la reazione esotermica tra saccarosio e sostanze chimiche, quali acido solforico e ammoniaca. TOSSICO Colorante non adatto ai bambini

E151

Nero Brillante BN. Sconsigliato ai bambini. Può provocare allergie ed eruzioni cutanee; controindicato per chi è allergico all'acido acetilsalicilico (la comune "aspirina") e per i soggetti asmatici. Dove si trova: caramelle, creme, gelati, ghiaccioli. TOSSICO Colorante non adatto ai bambini

E152

Nero 7984. VIETATO dal 1977

E153

Carbone medicinale vegetale. Origine naturale, dalla combustione dei vegetali. Effetti nocivi: sospettato di essere coinvolto nell’insorgenza del cancro.

TOSSICO  Colorante non adatto ai bambiniVIETATO negli USA

E154

Marrone FK. VIETATO

E155

Marrone cioccolato HT, Bruno ht. Secondo alcuni studi, dannoso ai bambini. VIETATO

Altri colori. Da E160 a E199

E160a

Alfa, Beta, Gamma-carotene. Estratti dai pigmenti vegetali di carote, pomodori, verdure con foglie verdi, albicocche, arance e frutti delle delle rose. Colorante giallo-arancione; nell’organismo diventa vitamina A. Effetti nocivi: nessuno noto. Nessun effetto nocivo noto.

E160b

Annatto, Bissina, Norbissina. Origine: estratto dai bacelli dell’albero tropicale Annatto. Colorante che va dal giallo al pesca. Effetti nocivi: nessuno noto.

E160c

Capsantina, Capsorubina. Estratto naturale di paprica, colorante arancione, aromatizzante. VIETATO in Australia

E160d

Licopina. Estratto naturale dei pomodori. Colorante rosso.

E160e

Beta-apo-8′-carotenale. Nessun effetto nocivo noto

E160f

Rodoxantina. Presente in piccole quantità nei semi del tasso. Colorante giallo. Nessun effetto nocivo noto

E161

Xantofilla. Nessun effetto nocivo noto

E161a 

Flavoxantina. Pigmento appartenente al gruppo dei carotenoidi. Colorante giallo. Nessun effetto nocivo noto

E161b

Luteina. Derivato del carotene, uno dei pigmenti vegetali presenti nelle foglie verdi; si trova anche nel tuorlo dell’uovo. Colorante che va dal giallo al rossastro. Nessun effetto nocivo noto

E161c

Criptoxantina. Derivato del carotene, si trova nei petali e nelle bacche delle piante di uva spina, delle patate e dei pomodori, nella buccia delle arance, nell’uovo e nel burro. Colorante giallo. Nessun effetto nocivo noto

E161d

Rubixantina. Presente nei falsi frutti delle rosa. Colorante giallo. Nessun effetto nocivo noto

E161e

Violoxantina. Estratto naturale isolato dalle viole del pensiero. Colorante giallo. Nessun effetto nocivo noto

E161f

Rodoxantina. Presente in piccole quantità nei semi del tasso. Colorante giallo. Nessun effetto nocivo noto

E161g

Cantaxantina. Può essere isolato da alcuni funghi e dalle penne di fenicottero. Colorante arancione. Effetti nocivi: nessuno noto. Nessun effetto nocivo noto

E162

Rosso di barbabietola, betanina. Estratto naturale della barbabietola. Colorante rosso violaceo. Nessun effetto nocivo noto

E163

Antociani.

E163a

Pelargonidina.

E163b

Cianidina.

E163c

Peonidina.

E163d

Delfinidina.

E163e

Petunidina.

E163f

Malvidina.

Da E163 a E163: presenti nel succo cellulare di molti fiori, frutti, gambi, foglie. Coloranti rossi, blu, violetti.

 

Colorazione esterna. Da E170 a E181

E170

Carbonato di calcio. Sostanza minerale molto diffusa. Colorante superficiale, agente addensante, agente lubrificante.

E171

Biossido di titanio. Ottenuto dalla ilmenite. Colorante bianco. Meglio evitarlo

E172

Ossidi di ferro. Pigmenti diffusi in natura. Coloranti gialli, rossi, marroni, arancioni e neri. VIETATO in Australia

E173

Alluminio. Presente in natura, sottoforma di bauxite.Colorante metallico. Effetti nocivi: nessuno (se i reni sono sani). VIETATO in Australia

E174

Argento. VIETATO in Australia

E175

Oro. Metallo diffuso in natura. Colorante metallico. VIETATO in Australia

E180

Litolrubina BK. VIETATO in Australia

E181

Tannino.

Si consiglia di consultare sempre il proprio medico di fiducia.

 

I vostri commenti

Si conoscono, purtroppo (per fortuna, da una parte) gli effetti di tutti questi ""E"".
Si continua a produrli e a farne uso in tutti i settori.
Possibile ??
Ci vogliamo proprio far male !!!
E, chi di dovere sta a guardare, lascia fare ...tutto per gli sporchi soldi !!! Maffia pure questa !!

Rispondo al commento sopra:
la colpa è dei consumatori. A nessuno frega davvero.
"Boh la coca-cola fa male", ma la si prende lo stesso... il mcdonalds lo fanno col catrame... ormai è risaputo ma la gente ci mangia uguale... boh?!

Sto uscendo da un incubo, ho preso l'antibiotico augmentin, di uso comune, sempre preso: però andando a fondo, scopro che il lotto è stato riconfezionato, arriva dalla spagna e contiene e171, cosa che in quelli prodotti in italia, non c'è: risultato: super allergia, prima dolori estenuanti alla pancia, diarrea e poi orticaria incredibile su tutto il corpo, a chi dire grazie? una settimana di mutua dal lavoro, cortisone a go go... complimenti e171 e alla glaxo e al ministero della salute....

aiutoooooooooooooooooooooooooooooo

dovremmo avere più informazione e imparare a mangiare non influenzati dai colori

Giorno d' oggi, mangiamo di tutto senza che ce ne accorgiamo!!
PERSINO GLI INSETTI CHE CI FANNO PIU' SCHIFO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Che schifo.

Sto facendo cure con farmaci che contengono alcuni dei coloranti più tossici!!! Ueehhhhh! :'( E' uno scandalo!!!!!!!

sono una cuoca, vivo e lavoro leggendo le etichette e studiando gli alimenti, non penso a cosa c'è in vendita sugli scaffali altrimenti non faremmo nemmeno la spesa!!!!!!!!!!!!!!!!

Il caramello è presente anche negli aceti balsamici normalmente in vendita nei supermercati: è legale?

Possibile che al giorno d'oggi uno per fare la spesa deve studiare medicina???? ma dove c...zo vogliamo arrivare? ... i consumatori sono ignoranti? e da quando ci vuole una laurea per mangiare?

molti coloranti tossici sono presenti pure nelle medicine, e la marijuana viene vietata a scopi terapeutici, forse non capisco un cazzo

@sonia - 20/02/2013

malissimo, dimmi dove fa la cuoca così evito di venirci a mangiare.
Io mi strizzo letteralmente il cervello per evitare cibi e materiale "ingeribile" che sia pericoloso per la mia salute e quella dei miei cari.
Considerando che anche la nuova moda del "biologico" è caratterizzata da un businness sfrenato che ne annulla i primari obiettivi, ossia quello di far mangiare bene, un esempio? lo succhero biologico quello che si trova nei supermercati biologici è quais tutto trattato!
per non parlare di altri prodotti, purtroppo quello del biologico è solo un nuovo modo di fregare i cittadini.
Sarebbe meglio iniziare a fidarsi meno degli altir e piu di se stessi

...Infatti sarebbe meglio acquistare nei negozi che da sempre hanno fatto del biologico ed equo e solidale il loro stile, preferendoli a quelli che vengono proposti nelle grandi catene .
e tornare alle vecchie abitudi della nonna che in molti casi sono tuttora valide e praticabili,
tra l altro teniamo ben presente che per molte situazioni la natura ci ha messo a disposizione
una marea di soluzioni.
in fondo noi possiamo decidere dove spendere...
chiara

ho letto su uno studio pubblicato dall'università di Berlino che la sostanza e121 orceina ,attualmente vietata, somministrata (non si dice in che modo) ai topi con impiantate placce amiloidi con alzeimer avrebbe fatto sparire in due settimane le placche Betaamiloidi facendo praticamente guarire i topi...eppure se è vietata sapete come mai ?

avete detto bene tutti mangiate dalla natura......allora mangiate dalla terra non dai scafalli...l'importante e non lamentarsi dei coloranti se dopo ti accendi una sigaretta.....abbiate cura del vostro corpo e anche del vostro grasso che e importante......per la salute...non solo per lestetica (quella viene dopo) mangiare sano vuol dire non magiare schifezze.....ciao tutti..

Tutto vero... ma se anche la terra viene trattata chimicamente, allora stiamo davvero inguaiati!!

in questa società moderna cosi frenetica a tutto si pensa tranne, secondo il mio punto di vista che alla salute certoche dipende soprattutto da noi informarci su cosa mangiare per cibarci ma non basta ci vuole anche uno stile di vita ottimale ne vale la pena di salute ne abbiamo UNA SOLA
SOLA

sto facendo cure da 4 anni con E 1518 464 132 572 460 171 QUINDI SONO IO ALTAMENTE TOSSICO ASSASSINI X FORTUNA USO DELLE ERBE X DEPURARMI DA STE SKIFEZZE

bisogna fidarsi solo degli alimenti di cui si sa la provenienza (contadini) e prendere le cose da loro o in alternativa farsi un orto da solo

COLORANTI ALIMENTARE TOSSICI, PERCHE' SI PERMETTE DI USARLI? VORREI SAPERLO! QUALCUNO MI SA DARE UNA RISPOSTA?

beh ormai nelle aziende alimentari, internamente o esternamente alle stesse, esercitano la loro professione biologi, chimici, agronomi, tecnologi alimentari, con lo scopo di produrre la formula perfetta per la produzione di "alimenti". In altre parole, sono degli ALCHIMISTI.
Il loro obbiettivo è produrre un alimento commercialmente sia molto valido, in altri termini che scada il più tardi possibile, che si presenti sempre bene, e che sia sicuro (per ognuno di questi tre aspetti vengono impiegati coloranti, conservanti, acidificanti, emulsionanti, addensanti, .....) che sono ammessi dalla legge in seguito a accurati studi, ma presi singolarmente, non in un mix di tutte queste sostanze e altre chiamato.... "alimento".
Chi è interessato e ha voglia di capirci qualcosa in piu' al di la delle molte notizie non proprio esatte che girano su internet, vi consiglio di prendere come punto di riferimento il Reg. CE 1333/08 e gli elenchi di tutti gli additivi (coloranti, conservanti, antiossidanti,...) consentiti dall'U.E. e le relative dosi di concentrazione Reg CE 1129/2011.

A scuola ce una circolazione di caramelle vampire che hanno il colorante E 133

se dovessimo guardare tutto ciò che mangiamo ,ci curiamo ,ci vestiamo,davvero non useremmo più nulla.
dovremmo vivere in un'isola deserta dove ti prodici tutto e niente ti inquina.,va bene l'attenzione ,ma non l'allarmismo,e siccome vivo una vita sola e non voglio morire sano ,cerco di mangiare sano ,ma senza fisse !!!!!!!!!!!!!!!!

Evviva l'orto, il fazzoletto di terra in cui pianteremo verdure e alberi da frutto e di cui avremo cura. I metodi per coltivare biologico esistono, senza parlare della soddisfazione di veder crescere, raccogliere e gustare il frutto del nostro lavoro ..

Brava Barbara

Faccio uso di pasticche per la pressione da anni tutte colorate non capisco perche' sarebbe piu semplice farle bianche...??? Forse inve e che farmi bene mi faranno piu male con i colori grazie..

certo! questo fa capire quanto la razza umana sia stupida... ci hanno sempre insegnato sbagliato sin da piccini...ci hanno insegnato che e' piu importante il lato esteriore delle cose e non quello interiore ..per questo facciamo ghiaccioli colorati tossici... non importa se sn tossici.. l'importante e' che siano colorati! eccheccacchio!

Lascia un commento o una domanda