Soia

È il frutto di una pianta erbacea appartenente alle Leguminose il cui frutto, a forma di piccolo bacello, racchiude alcuni semi simili al fagiolo e di colore molto diverso, dal giallo, al marrone, dal rosso al nero, secondo la varietà a cui appartengono. Dai semi si ricavano anche olio e farina. È un legume più digeribile e più ricco di proteine degli altri e dà minori problemi di flatulenza. Grazie alla lecitina abbassa il colesterolo e ha eccezionali qualità, soprattutto come alimento dietoterapeutico, tant'è che la soia negli ultimi decenni ha destato l’interesse degli studiosi di nutrizione di tutto il mondo.
Dall'alto valore proteico, è un alimento completo, ottimo costruttore per muscoli, ossa e nervi, potente energetico rimineralizzante ed equilibrante cellulare, perfetto per chi è intollerante al lattosio. Poco calorici, gustosi e ben digeribili sono i germogli di soia. Dalla soia si ricavano molti derivati.

Utilizzo principale

I semi di soia hanno una grande duttilità di impiego, e da essi si ricavano vari alimenti, entrati ormai a far parte della nostra alimentazione. I fagioli di soia si usano come i fagioli, ma vanno cotti molto più a lungo (1 ora). I fagioli di soia sono ampiamente usati della cucina vegetariana indiana per minestre, stufati e salse.

Germogli di soia

Germogli di soiaGradevoli sono i germogli di soia, che si prestano in insalata o scottati in padella con altre verdure e come contorno. Si ricavano dalla pianta appena nata e sono consumati come verdure; con solo 49 calorie per etto, sono piu' digeribili dei semi, contengono oltre alle proteine anche vitamina C e B, calcio, zinco e acido folico.

I germogli di soia si trovano in commercio freschi o in lattina già cotti.

Derivati

Vedi Derivati della soia.

La  pianta

Pianta di soiaAlta dai 70 ai 130 cm., produce piccolissimi fiori riuniti in grappoli violacei o bianchi e il frutto e' un baccello peloso, dritto o incurvato, dalla colorazione variabile (dal giallo, al grigio e al nero), contenente da uno a cinque semi sferici particolarmente oleosi (di colore giallo paglierino o nero), che rappresentano la parte utilizzata della pianta per alimentazione.

Reperibilità

I derivati sono meno comuni, ma anche da noi iniziano a trovarsi nei normali supermercati o per derivati più particolari ci si deve rivolgere a negozi specializzati nella vendita di prodotti asiatici.

Varietà

Esistono 2 principali varietà: la soia gialla (più commercializzata), e la soia nera (che invece viene consumata soprattutto sul luogo di produzione). Altri semi vengono chiamati "soia" ma appartengono in realtà alla famiglia dei fagioli: la soia rossa, detta azuki e la soia verde, detta fagiolo mung.

Zona di origine

La soia, cibo non appartenente alla tradizionale della cucina mediterranea, è un alimento che proviene dall'Asia. Presente in Europa fin dal XVIII secolo, fu poi importata anche in America, ai primi dell'800, dove iniziò a essere coltivata su vasta scala.

Zona di coltivazione

Oggi le principali coltivazioni di soia sono negli Stati Uniti e in Brasile.

La soia ha un alto valore proteico (circa il 35%). Per eguagliare il valore proteico di uova e carne, si deve accompagnare la soia a cereali come pasta, pane e riso.
Rispetto agli altri legumi, la soia è anche ricca di lipidi (circa il 20 %) che hanno la positiva caratteristica di essere insaturi e polinsaturi, al contrario dei grassi della carne, che sono soprattutto saturi.
Inoltre, la soia è ricca di glucidi, sali minerali, calcio, ferro magnesio, fosforo, potassio, sodio, zolfo, vitamine A, B1, B2, D, E fosfolipidi come la lecitina.

Proprietà della lecitina di soia

  • Ha proprietà emulsionanti e abbassa il livello di colesterolo nel sangue e previene il rischio dell'arteriosclerosi e dell'infarto al miocardio.
  • Ha anche un effetto ricostituente del sistema nervoso centrale.
  • La soia sembra inoltre prevenire il morbo di Alzheimer e, quindi, la demenza senile.

La soia per le donne

  • I semi di soia contengono anche due isoflavoni, che vengono definiti fitormoni, estrogeni vegetali, in quanto la loro struttura è simile all'estrogeno, l'ormone sessuale femminile; presentano una potente azione antiossidante e, da recenti studi su animali, risulta che abbiano effetti protettivi dai tumori, in particolare su quello alla mammella. Infatti le donne asiatiche, rispetto alle donne che si nutrono in maniera tradizionale, non corrono rischi di osteoporosi né incorrono nei frequenti e diffusi malesseri legati alla menopausa.

La soia per i bambini e l'affaticamento

  • È un importante complemento alimentare anche per i bambini (se intolleranti al latte vaccino diventa addirittura essenziale), per gli individui affaticati da eccessivo lavoro, demineralizzati, nervosi. Ha la proprietà di aumentare la concentrazione e la memoria in in dividui normali, grazie soprattutto alla presenza della colina.
  • Migliora l'attività della bile.
  • Tra le tante caratteristiche positive bisogna citare la sua capacità di migliorare l'attività della bile di sciogliere ed emulsionare i grassi arrivati nell'intestino, rendendo più facile la digestione a tal punto da avere un'ottima azione sulla ristrutturazione delle membrane delle cellule del fegato.

Celiachia

In purezza non contiene glutine.

Controindicazioni

Vedere controindicazioni dei singoli derivati.

Tabella nutrienti

Nutriente Valore Tipo
Calorie 398 Kcal semi di soia
  329 Kcal carne di soia
  49 Kcal germogli
Grassi 20 %  

Valori per ogni 100 gr di prodotto.

Altre lingue

Lingua Voce
Inglese soy
Francese e Spagnolo de soja
Tedesco soja

 

Soia
 

I vostri commenti

Lascia un commento o una domanda