Quinoa

Considerata dagli antichi Incas "la madre di tutti i semi", la quinoa è una pianta erbacea dagli innumerevoli benefici, oggi utilizzata abbastanza comunemente anche nelle nostre cucine. Si tratta di un alimento ricco di aminoacidi essenziali e privo di glutine. Inoltre per il suo ridotto apporto calorico è spesso utlizzata nelle diete ipocaloriche. La quinoa (Chenopodium quinoa) spesso è confusa con i cerali ma non fa parte della famiglia delle graminacee in quanto è una pianta erbacea della stessa famiglia di spinaci e barbabietole. 

La pianta della quinoa è un'erbacea annuale originaria del Sud America, nella zona delle Ande. La pianta cresce ad altezze comprese tra i 1.800 e i 5.000 metri soprattutto in Bolivia e in Perù dove la sua coltivazione avviene ancora secondo metodi tradizionali tramandati di generazione in generazione.

La pianta

Quinoa pianta delle AndeLa pianta è abbastanza grande e produce una rosetta con foglie ruvide e dalla forma ovale dalle quali al centro si innalzano alti fusti spessi, ricchi di altre foglie con in cima i fiori dai quali si produrranno tanti piccoli semi, delle piccole pannocchie simili a quelle del miglio e dell'amaranto. Coltivare la quinoa è piuttosto semplice nelle zone temperate e secche. Sopravvive bene alla siccità, ai terreni poveri e alle temperature basse. 

Varietà

Si trovano oltre 200 varietà di quinoa ma quella più comune è la quinoa Real che presenta un basso grado di saponine. In commercio si trovano più facilmente tre tipi di quinoa che si distinguono per il colore: giallo, rosso e nero.
In alcune zone si possono trovare anche altre varietà come: Bear, Cherry Vanilla, Cochabamba, dave 407, Gossi, Isluga, Kaslala, Kcoito, Linares, Rainbow, Red faro, Red head, Temuco.

Altri usi

In Sudamerica le saponine della quinoa sono usate per preparare detergenti naturali per il bucato. 
Gli steli della quinoa si usano per la tintura artigianale dei tessuti.

Negli ultimi anni si sta utilizzando la quinoa anche nelle nostre cucine sia come chicchi che come farina, ingrediente sano e ricco di valori nutrizionali utile per la preparazione di tante ricette sia dolci che salate adatte anche agli intolleranti al glutine. La quinoa è un alimento già noto nelle ricette vegan.

Come usare la quinoa in cucina

Quinoa, polpetteMacinando la quinoa si ottiene una farina priva totalmente di glutine, adatta quindi ai celiaci. In commercio esiste la farina di quinoa già macinata. Si può trovare nei negozi bio o di prodotti naturali. Con la farina di quinoa in cucina si possono preparare ricette sia dolci che salate.

Se si preferisce utilizzare i chicchi interi si possono bollire in acqua e utilizzarli poi come riso o pasta. Si consiglia di tenere in ammollo i chicchi di quinoa per alcune ore e poi risciacquarli sempre in acqua corrente prima di procedere con la cottura, così da eliminare i residui di saponine ed eliminare dai chicchi il sapore amaro.
La porzione per una persona è di circa 70 g perché una volta cotta ha una resa di 2,5 volte il suo volume. Occorre quindi usare il doppio dell'acqua rispetto al peso dei chicchi in quanto raddoppiano di volume. La cottura non deve essere inferiore ai 10/15 minuti.

Quinoa: insalataPrestare attenzione a non scoperchiare durante la bollitura perché deve assorbire tutta l'acqua, come per il cous cous. È una valida alternativa all'orzo, al farro perlato, al riso. Infatti dopo averla scolata si può condire a piacere. Per chi vuole godere in pieno dell'aroma di questi chicchi, dopo la lavatura si può procedere alla tostatura in padella così che possano sprigionare in pieno il proprio sapore prima di procedere con la bollitura. In cucina si possono preparare ricette davvero sane e gustose, usando la quinoa cotta come ingrediente per farcire verdure, per fare burger vegetali, insalatepolpette o zuppe.

Da provare la ricetta gluten free: cappellacci ripieni di quinoa.

Chi preferisce cucinare dolci, e soprattutto chi è intollerante al glutine, può usare la farina di quinoa per preparare biscotti, torte o dolci al cucchiaio. Un'idea per la colazione è quella di aggiungere i chicchi di quinoa cotti al muesli o allo yogurt.

In commercio

Oggi è semplice trovare i chicchi di quinoa in commercio. Sono stati introdotti in vendita anche nei grandi supermercati e si trovano nel reparto dei cereali, ceci, fagioli. Si consiglia sempre di prestare attenzione all'acquisto di prodotti certificati bio.

Prodotti a base di quinoa in vendita

Esistono oggi in commercio svariati prodotti alimentari a base di quinoa. Si possono trovare in vendita, oltre ai chicchi e alle farine, anche biscotti, merende, prodotti salati come grissini, muesli ed anche birre chiare o scure fatte con riso e quinoa.

QuinoaLa quinoa è la pianta simbolo delle popolazioni andine, soprattutto la Bolivia e il Perù sono le terre maggiori produttrici di quinoa.

La quinoa è un'importante fonte di vitamina B2, utile per contrastare gli attacchi di emicrania e per favorire i processi metabolici delle cellule muscolari e cerebrali.

Contiene saponine, preziose per la pelle, oltre alla vitamina C e vitamina E, che protegge l'apparato circolatorio e contrasta i radicali liberi. Questo alimento antico pur essendo molto nutriente ha un ridotto apporto calorico. In 100 grammi di quinoa ci sono 372 calorie. Contiene il 13% di proteine, il 60,1% di carboidrati, il 6,7% di grassi e 8,6% di fibra. E' ricca anche di minerali come magnesio, sodio, fosforo, ferro e zinco. Naturalmente priva di glutine.

A chi è consigliata

La quinoa, per il basso apporto calorico e il suo elevato apporto nutrizionale, è utile nell'alimentazione delle persone sottoposte a dieta ipocalorica e a chi soffre di celiachia.

Vedi Ricetta senza glutine dello Chef Marco Scaglione.

Curiosità

Quinoa 2013L'anno 2013 è stato eletto come anno internazionale della quinoa. È infatti stata riconosciuta dall'Onu come alimento fondamentale per la lotta contro la fame e la denutrizione.

5000 anni fa gli antichi Incas usavano fare una cerimonia sontuosa durante la semina della quinoa, alla presenza anche dello stesso imperatore.

 

I vostri commenti

Oltre alla quinoa che prodotti si trovano in commercio x chi ha il diabete?

Quinoa e amaranto: che differenza c'è?

Tutto sull'Amaranto qui http://www.alimentipedia.it/amaranto.html ciao

Lascia un commento o una domanda