Fragola

La fragola è un frutto caratterizzato da un ottimo profumo e un sapore dolce. È un frutto antico, conosciuto già all'epoca dei Romani che per il profumo la chiamavano "fragrans". Ne esistono di selvatiche e coltivate. Ha un peduncolo e una rosetta di foglie. La superficie della fragola è ricoperta da numerosi puntini di colore giallo o bruno. Comunemente con questo termine si intende la parte edule della pianta in realtà non sono dei veri e propri frutti, ma il ricettacolo ingrossato di un'infiorescenza. I frutti veri e propri sono i cosiddetti acheni ossia i semini gialli che si vedono sulla superficie della fragola. Le foglie hanno un lungo picciolo peloso e sono divise a loro volta in tre foglioline con il margine seghettato, e i fiori sono formati da 5 petali bianchi. Ottime al naturale o con zucchero e limone e per guarnire dolci, hanno poche calorie, tantissime proprietà per la pelle e per la salute. Ideali anche per diete per diabetici. Vedi Trucchi e consigli sulle fragole.

Utilizzo principale

Gelato con le fragoleSi consumano fresche, al naturale condite con limone, zucchero, panna o gelato, vino o in macedonia. In pasticceria vengono utilizzate per guarnire dolci, crostate, per fare marmellate, gelatine, sciroppi e gelati.

Può essere usata nella preparazione di risotti e salse agrodolci.

Le foglie di fragola di bosco, servono per insaporire alcune preparazioni di carne.

La produzione di fragole è anche destinata alla produzione di liquori.

La pianta

Fragaria vescaLa Fragaria vesca, è una pianta perenne di origine europea (zone alpine), asiatica e dell’America del nord e del sud, appartiene alla Famiglia delle Rosaceae, sottofamiglia Rosoideae, genere Fragaria. Spontanea nei sottoboschi italiani, è coltivata per i suoi frutti: piccole fragole dal profumo molto intenso. Le foglie sono riunite alla base in piccoli ciuffi, trifoglie e dentellate. I piccoli fiori bianchi da 4 a 6 petali fioriscono in tutto il periodo da aprile a luglio, talvolta le piante rifioriscono nuovamente in autunno. Il frutto è in realtà un falso-frutto, che sorregge i frutti propriamente detti che sono i semini di cui è cosparsa la superficie. Preferisce un suolo fresco, piuttosto acido ed un'esposizione soleggiata o di mezz'ombra. I frutti possono esser raccolti non prima di 8 mesi dall'impianto.

Stagionalità

PRIMAVERA. Sono reperibili da aprile a giugno. Le prime a comparire sono le cosiddette fragoline di bosco.

Reperibilità

Facile in primavera.

Varietà

Esistono numerose varietà. Si suddividono in unifere che danno frutti grossi una sola volta e solo in autunno, e varietà rifiorenti che producono frutti più piccoli dalla primavera fino all'autunno.

Il periodo di raccolta quindi, varia a seconda se la coltura è protetta o in pieno campo, della latitudine e dalla varietà.

La fragola di campo è a frutto piccolo e medio, più adatta per la preparazione di macedonie e conserve, mentre la fragola di bosco (coltivata anch’essa), si conserva più a lungo, poiché più consistente. In ogni caso non ci sono differenze nutritive fra fragoline di bosco e fragole.

Tra le varietà più specifiche ci sono la Gorella a forma di cuore, la Pocahontas di forma rotonda e la Belrubi dalla forma allungata.

Famose in tutto il mondo sono le fragoline di Nemi (Roma), vedi il sito ufficiale di Nemi per la Sagra delle fragole.

La fragola più ricercata è però la selvatica, o fragolina di bosco, originaria dell'Europa e della Siberia: cresce nei boschi, nelle radure e nei luoghi erbosi, fino a 1800 m di altezza. Viene coltivata soprattutto in Trentino e il periodo di raccolta va da giugno a settembre.

Come scegliere

  • Devono essere sode, e di colore rosso uniforme.
  • Nel caso presentino parti bianche o verde chiaro, significa che la fragola è ancora acerba. Se l'acquistate in vaschetta controllate che non ci siano frutti ammaccati o ammuffiti.
  • Il picciolo deve essere ancora attaccato al frutto.
  • La dimensione della fragola non conta, tutte le fragole grandi e piccole sono ugualmente dolci e succose.

Come pulire

Se non devono essere consumate subito è meglio non lavarle e non eliminarne il picciolo e non condirle.
Devono essere lavate velocemente sotto l'acqua, tolta la rosetta di foglie con un movimento di torsione.

NON METTERLE A BAGNO! Per pulirle più accuratamente si può aggiungere all'acqua del risciacquo del limone o del vino bianco.

Come conservare

Le fragole sono facilmente deperibili, quindi vanno tenute in frigorifero, nello scomparto meno freddo, per 2-3 giorni al massimo, poste su vassoi di cartone o lasciate nel cestino in cui sono state acquistate, in modo che circoli l'aria.

Suggerimenti

Vedi Trucchi e consigli sulle fragole.

Ricetta consigliata

Crostata di fragole

Crostata di fragole.

Zona di coltivazione

Zone alpine europee, dell'America del nord e del sud.

Celiachia

In purezza non contengono glutine.

Controindicazioni

Ulcera gastroduodenale, gastroenterocoliti, nelle persone predisposte può scatenare reazioni allergiche (dermatosi, prurito, orticaria).

Proprietà e valori nutrizionali

  • Contiene pochi zuccheri, ricca di potassio, calcio e fosforo, magnesio, cloro, zolfo, iodio e bromo, tracce di vitamine del gruppo B e di vitamina A, buone quaantità di vitamina C, fibre, acidi organici, polifenoli (ottimi antiossidanti).
  • Utile in caso di reumatismi, malattie da raffreddamento, gotta, ipertensione, ritenzione di liquidi, calcoli renali, malattie epatiche, arteriosclerosi.
  • Può entrare nella dieta dei diabetici, perchè lo zucchero che contiene è per lo più levulosio.
  • Secondo alcuni studi pare che il succo puro di fragola sia in grado di distruggere il virus dell'Herpes Simplex e altri microrganismi infettivi (applicare una fragola tagliata in due sulle vescichette).
  • Sono ottime contro le scottature solari se applicate schiacciate e lasciate agire per qualche ora.

Rimedio di bellezza

Fragole per il visoPossono essere utilizzate anche come rimedi naturali di bellezza, contro le scottature solari, impacchi nutrienti e rassodanti per il viso e il corpo, maschere schiarenti e rivitalizzanti per il viso, maschere emollienti e nutrienti per prevenire le rughe, latte detergente per pelli grasse, maschera astringente per pelli grasse.

Fragole in gravidanza

Molto utili in gravidanza, ma si consiglia di lavarle con cura soprattutto se si è a rischio toxoplasmosi.

Calorie

Nutriente Valore
Calorie 27 Kcal

Valori per ogni 94 gr

Origine del nome

I romani la apprezzavano particolarmente e grazie al suo profumo intenso la chiamarono fragrans.

Nella storia

  • Ha origini molto antiche. Originaria delle Alpi, dove cresceva allo stato selvatico, la fragola (Fragaria vesca) veniva chiamata fragrans dai Romani, in omaggio al suo intenso profumo.
  • Sulle tavole dell'antica Roma questo frutto compariva per le feste in onore di Adone. La leggenda narra che, quando Adone morì, Venere pianse copiose lacrime, che, una volta a terra, si trasformarono in piccoli cuori rossi: le fragole.
  • Fino al XVII secolo, in Europa venivano coltivate piante di specie selvatiche autoctone e altre introdotte dall'America del Nord. Fu un ufficiale francese, che importò dal Cile le piante madri utilizzate come base per la costituzione dell'ibrido Fragaria x ananassa, a cui appartengono tutte le cultivar attualmente diffuse.

Sagre della fragola

Nemi (RM): la Sagra delle fragole, Martello (BZ).

Curiosità

Attualmente la produzione mondiale di fragole è di circa 2,5 milioni di tonnellate; l’Italia, con 130.000 tonnellate, è uno dei principali produttori.

Nei dialetti italiani

Dialetto Voce
Calabria fraula
Emilia Romagna fregla, frèvla, fragola, fragula, magiùstra
Friuli Venezia Giulia fraule
Liguria merellu
Lombardia magiôstra, maöla
Molise fràuele, fràguele, frauele, frahuele
Piemonte frola, fròla
Puglia fràule
Sardegna fragula, fraula, fravula
Sicilia fragula, fraula
Valle d'Aosta freque

Nelle altre lingue

Lingua Voce
Inglese strawberry
Francese fraise
Spagnolo fresa
Tedesco erdbeere

 

 

I vostri commenti

La ricerca più esaustiva

spiegata molto bene!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Mi ha aiutato nella mia ricerca grazie

Volevo sapere se nella fragola la vitamina C si trova solo negli acheni i piccoli semini gialli che la ricoprono.

Lascia un commento o una domanda