Dado di carne casalingo
Bambini: 
adatto ai bambini
Celiachia: 
non contiene glutine
Difficoltà: 
molto facile

Ricetta base per fare il dado di carne in casa, per preparare prodotti sani e genuini risparmiando e guadagnando in praticità. Il dado in casa è facile da fare. Si può preparare seguendo le ricette proposte di seguito, per avere così un dado di origine completamente naturale, senza conservanti, senza coloranti, senza aromi chimici, senza addensanti e senza glutammato di sodio.

Il dado di verdure prodotto industrialmente contiene: sale iodato, glutammato monosodico, grasso vegetale, verdure disidratate 4,6%, estratto di lievito, estratto per brodo, aromi, semi di sedano disidratati, spezie.

Ingredienti: 
o di pollo
500
gr
500
gr
qb
Prezzemolo
qb
qb
Istruzioni: 
  1. Private la carne di eventuali ossa e parti grasse, quindi mettete tutti gli ingredienti in una pentola di acciaio inox con i bordi piuttosto alti, ricopriteli di acqua e lasciate a bollire a fuoco lento per 1 ora e mezza. Al termine della cottura versate tutto dentro a uno scolapasta avendo cura di raccogliere il brodo.
  2. A questo punto frullate la carne e le verdure, aggiungendo un pò di brodo solo se è strettamente necessario. Quindi, aiutandovi con un cucchiaio conservate il vostro dado dentro a barattoli di vetro non troppo grandi che metterete a sterilizzare in pentola lasciandoli sobbollire per almeno 30 minuti. Vedi Sterilizzare i vasetti.
  3. Asciugate i barattoli e conservate in frigo. In alternativa potreste anche congelarlo (anche se in realtà non sarebbe necessario data l’abbondante presenza di sale).
  4. Al momento di utilizzarlo ricordate che un cucchiaio equivale a un dado.

Suggerimenti

  • Si possono fare delle varianti a seconda del proprio gusto. Ad esempio aggiungendo erbe aromatiche o spezie diverse, o qualcuno di questi ingredienti:
    - aglio
    - una manciata di funghi freschi (oppure secchi ma fatti prima rinvenire in un po' di acqua calda)
    - alloro
    - 50 gr. di parmiggiano grattugiato
    Si può sostituire parte di sale con il miso, in modo che i sali minerali siano in dose maggiore.
  • Attenzione: nel dado non si mettono i cavoli, perchè il sapore sarebbe troppo predominante.

Quanto dura il DADO fatto in casa?

Il dado fatto in casa dura all'incirca sei/otto mesi. Si conserva in genere in frigorifero, anche se essendoci il sale, non sarebbe necessario.

Quando è nato il DADO?

Dado LiebigLa scoperta del dado da brodo risale ai primi anni dell’Ottocento, quando il farmacista francese Antoine-Auguste Parmentier (1737-1813), su richiesta dell’esercito francese, propose patate ed estratti di carne per sfamare i soldati impegnati contro la reintroduzione della monarchia in alcuni stati europei. La sua idea, in parte respinta, fu ripresa da Justus von Liebig (1803-1872) che, considerato l’inventore del dado da brodo, si limitò, in realtà, ad applicare su scala industriale l’idea di Parmentier.

Caratteristiche del dado

Un dado salutisticamente accettabile non deve contenere grassi idrogenati. Le ricette casalinghe qui proposte sono sicuramente più sane dei dadi industriali che contengono spesso gli avanzi e scarti di materie prime oltre che aromi chimici.

 

I vostri commenti

mi piace molto

Facile,e pulita. Lo faccio. Mi piace.

è molto facile e proverò sicuramente a farlo per i miei tortellini casarecci - grazie

Una domanda: cosa fare del brodo restante? Immagino sarà salatissimo per usarlo come un comune brodo. Non si potrebbe congelarlo a cubetti (disidratandolo e rendendolo più concentrato) e riutilizzalo in futuro per farne velocemente un altro brodo? Mi auguro di non aver detto una "bagianata".

Toru

quanto basilico quanto prezzemolo quanto di tutto non specificato grazie

Salve Giacomo. Non è specificato perché varia di gusto in gusto. Tanto basilico può diventare prevalente e coprire gli altri sapori, ma appunto dipende dai gusti.

Lascia un commento o una domanda