Carmelo Chiaramonte

Carmelo Chiaramonte, detto il "Cuciniere errante", è uno degli chef italiani più legati al territorio, e nel suo caso, ai prodotti di Sicilia. Il tonno è il suo ingrediente preferito a tal punto da aver dedicato un libro a questo prezioso pesce "A tutto tonno". Vedi articolo Laboratorio "A tutto tonno".

ALIMENTIPEDIA RINGRAZIA CARMELO CHIARAMONTE PER LA PERSONALE COLLABORAZIONE, INCONFONDIBILE IN STILE E SIMPATIA.

La storia

Carmelo ChiaramonteCarmelo Chiaramonte ha cominciato ad occuparsi di cucina più di venti anni fa.

Ha maturato varie esperienze in Sicilia, sua terra di origine, seguendo una formazione gastronomica molto radicata alle abitudini alimentari della Sicilia orientale.

Da Modica, città natia, a Siracusa e Catania. Si è spostato poi in Liguria, veneto e all'estero.

Collabora con progetti teatrali, in qualità di scenografo gastronomico; trascrive i suoi pensieri culinari su tre testate regionali di Sicilia e saltuariamente è autore televisivo per Gambero Rosso Channel e Geo & Geo per Raitre.

Chiaramonte è stato chef al Ristorante Il Cuciniere del Katane Palace Hotel a Catania.

La cucina

Ha viaggiato nella sua terra e ha capito che la riforma agraria degli anni ’60 ha fatto perdere gran parte della tipicità; per questo ha cercato di recuperare tutti quei prodotti spariti dalle tavole e che rischiano di sparire anche dalla terra, come ad esempio un particolare tipo di grano. «Quando un cliente decide di andare al ristorante, vuole dimenticare il quotidiano: ha deciso di concedersi una pausa di gusto, senza musica e senza televisione».Secondo Carmelo Chiaramonte questo è quello che si dovrebbe provare entrando in un ristorante, e tocca agli chef cogliere la sfida.

Un piatto di Carmelo Chiaramonte«Per ottenere lo scopo bisogna agire sul linguaggio sensoriale, cercare di dare un valore intimo a ciò che si propone. Dal piatto escono colori, odori, sensazioni che riscaldano e che fanno bene. Il cibo non è spettacolo, è seduzione».

Il giovane catanese si batte contro l’omologazione della cucina. La sola ricetta vincente è di ritornare alla cucina di territorio, rispolverare il valore topografico della cucina, rispettarne la geografia.

Per Carmelo il territorio è una cosa che si deve passeggiare, che deve essere conosciuta, amata e rispettata. Ecco perché ha guadagnato il soprannome di “cuciniere errante”.
Nella foto: Tagliata di Tonno con peperonata di fragole.

«Carne fa carne, pane fa panza e vino fa danza»... come dice il vecchio proverbio...«secondo me è solo il senso di colpa che fa ingrassare».

In televisione

Carmelo Chiaramonte ha condotto e scritto trasmissioni per Gambero Rosso Channel, come "In Cucina con lo chef", oltre ad essere stato co-autore di puntate per Geo&Geo su Raitre.

Impegni

Collabora con diverse agenzie pubblicitarie come designer gastronomico, è docente per corsi di cucina privati a livello nazionale e regionale. Carmelo Chiaramonte è autore televisivo per trasmissioni di Gambero Rosso Channel.
Non esercita presso alcun ristorante, ma come ci ha comunicato lui stesso si definisce «sono solo un cuciniere errante a spasso tra Italia e Mondo».

Nel 2011 è direttore artistico di "Chef a teatro".

Carmelo Chiaramonte

Carmelo Chiaramonte con Federica Spelta a TuttoFood 2011.

 

Ingrediente preferito

Tonno

Luogo di nascita: 
Modica RG
Italia
Data nascita: 
20/04/2012
 

I vostri commenti

Sei il mito della cucina extra sensoriale siciliana e italiana . Grande. Carmelo

amici in comune mi hanno detto che hai riaperto un ristorante vicino a catania, e' vero?

mi piacerebbe conoscerti di persona

questa e' l'ottica giusta , la semplicita' appassionata alla tradizione innovativa, un esempio per tutti quelli che amano quest'arte . grande carmelo .

ciao vorrei conoscere le date degli incontri di cucina organizzati presso l'Auditorium Parco della Musica di Roma, se sono in programma.
Sono aperti a tutti? Organizzi altri eventi di questo genere?

Ciao Carmelo, sono amica di Marcel Cordeiro, Franco Menna, Teodoro e Silvia, i quali mi hanno parlato di te. Vivo a Modica e qui l'altro giorno ho conosciuto un ragazzo indiano che vuole aprire un ristorante siciliano in Nuova Zelanda, adora la cucina siciliana. Pensavo che forse tu potresti conoscere uno chef valido disposto ad andare a lavorare per lui.., cosa ne pensi? In questi giorni Rishi è a Modica chissà se si riuscisse ad accontentarlo e a portare una valida esperienza siciliana nel settore dall'altra parte del pianeta?
Grazie
Simona

Lascia un commento o una domanda