Farina Manitoba

La farina americana per definizione

Farina Manitoba

Cos'è la farina Manitoba

La farina Manitoba è una farina di grano tenero, Triticum aestivum, del Nord America. Prende il nome dalla zona di produzione dove inizialmente cresceva un grano forte e resistente al freddo: Manitoba, vasta provincia del Canada. Viene definita una farina "forte". La "forza" della farina viene indicata dal valore del coefficiente "W": più alto è il valore, più la farina è forte. Una farina debole ha un valore W inferiore a 170 mentre la manitoba ha un valore W superiore a 350.

Perché è adatta ai lievitati

Impasto lievitato con farina Manitoba
L'impasto fatto con la Manitoba risulta più elastico e più forte, come si vede nella foto sopra. Contiene una grossa quantità di proteine insolubili come glutenina e gliadina che a contatto con un liquido nella fase d'impasto producono glutine. Il glutine forma una tenace rete, maglia glutinica, che negli impasti lievitati trattiene i gas della lievitazione permettendo un notevole sviluppo del prodotto durante la cottura.

Informazioni generali

La Manitoba fa male?

Proprio perché è una farina cosiddetta "forte", cioè ricca di glutine e quindi ideale per lievitati, la farina Manitoba è un prodotto molto raffinato e ad alto indice glicemico. Per questi motivi è preferibile non farne un grande uso, ma alternarla o mischiarla a farine più ricche di crusca e quindi di fibre, come quelle integrali.

Utilizzo principale

L'impasto fatto con la Manitoba risulterà più elastico e più forte, adatto per la lavorazione di pane particolare come baguette francese, panettone e pandoro, della pizza a lunga lievitazione, delle ciaccie o torte al formaggio pasquali e di particolari paste alimentari. Ideale anche per la preparazione del Chapati, un pane indiano. La Farina di Manitoba viene utilizzata anche come base per la preparazione del Seitan, alimento che viene anche definito come "Carne Vegan".

Lavorazione

Deriva dall’estrazione della parte centrale del chicco di grano, dalla macinazione del grano tenero.

Reperibilità

Facile.

↑ Vai all'indice

Informazioni nutrizionali

Celiachia

CONTIENE GLUTINE.

Controindicazioni

Celiachia.

↑ Vai all'indice

Informazioni culturali

Origine del nome

Questo tipo di farina prende il nome dalla zona di produzione dove inizialmente cresceva un grano forte e resistente al freddo: Manitoba, vasta provincia del Canada, che, a sua volta, prende il nome dall'antica tribù Indiana che l'abitava.

Detta anche

Farina americana.

↑ Vai all'indice

Annotazioni

Alimento originale: 
Farina di grano
Materie prime: 
Farina di grano
↑ Vai all'indice

Forse ti potrebbe interessare anche...

Farina di grano
Farina 0
Pane
Seitan

Libri consigliati:

Libro di A. Scialdone: La pasta madre. 64 ricette illustrate di pane, dolci e stuzzichini salati

La pasta madre

Le ricette del libro sono state realizzate tutte in una comunissima cucina senza particolari attrezzature o stratagemmi. Al di là della pasta madre,...
Brioche per tutti con la pasta madre

Brioche per tutti

Un testo che offre un ricco ed originale repertorio di ricette per la pasta brioche all'italiana. Vengono illustrati 4 impasti base: dolce, salato,...
Piccola pasticceria salata. Libro di Luca Montersino

Piccola pasticceria salata

Il pasticcere chef Luca Montersino da anni si occupa di pasticceria alternativa e salutistica, nel suo laboratorio ad Alba e in diversi locali a New...
Libro: Profumo di lievito e sfoglia di Luca Montersino. 2019

Profumo di lievito e sfoglia

Come sempre dal maestro Luca Montersino un grande libro ricco di ricette e di spiegazioni tecniche per realizzare magnifici dolci da forno. In questo...

I vostri commenti

Lascia un commento o una domanda