Lagrein

Il Lagrein è generalmente utilizzato in purezza, tuttavia lo si trova presente anche nei vini delle denominazioni Santa Maddalena, Casteller e Lago di Caldaro, così come unito ad alcune varietà internazionali, come il Merlot e il Cabernet Sauvignon.

 

Colore

Rubino vivace.

Profumo

Lampone intenso, mirtillo, mora, viola con fondo di erbe aromatiche montane. In evoluzione ricorda i profumi della confettura di prugna, spezie, legno balsamico e a volte note di cioccolato.

Gusto

Vellutatamente tannico, armonico, persistente sul palato. Dal carattere forte ed invitante.

Gradazione

Minimo 11,5°.

Costo

Medio.

Invecchiamento e annate speciali

Se invecchiato per almeno due anni, il Lagrein Dunkel può essere denominato "riserva".

Abbinamento

Si abbina bene a piatti importanti. Vedi Abbinamento vino cibo.

Altri utilizzi

In cucina si può preparare un ottimo brasato, secondo la ricetta tipica altoatesina.

Vitigni impiegati

Grappolo di uva LagreinLagrein, vitigno autoctono. Il vitigno Lagrein è un autoctono altoatesino, diffuso in tutta la Val d'Adige dove sfrutta le elevate escursioni termiche per sviluppare profumi intensi e fini. È una vite che matura tardi e la tradizionale coltivazione a pergola, per ridurre l'insolazione dei grappoli, sta lentamente lasciando il posto alla coltivazione a spalliera. Il Lagrein è versatile e può fornire eleganti rosati italiani (Kretzer), così come i rossi di eccellente struttura ed equilibrio (Dunkel).

Zona di produzione

Andriano, Ora, Bolzano, Bronzolo, Appiano, Caldaro, Cortaccia, Cortina all'Adige, Laives, Magré Montagna, Egna, Vadena, Salorno, Termeno. Quando il Lagrein è prodotto nelle vigne del comune di Bolzano, può essere etichettato Lagrein di Gries.

Sostanze presenti

Può contenere solfiti.

Il bicchiere

Bicchiere da vino rossoCalice da vino rosso. Vedi Bicchieri da vino.

Temperatura di servizio

Sui 16°-18°. Vedi Termometri da vino.

Nella storia

Il nome Lagrein deriva da Lagara, una colonia della Magna Grecia famosa per la qualità dei suoi vini. Testimonianze storiche confermano che le prime coltivazioni di Lagrein risalgano a 600 anni fa. Già nel 1370 l'imperatore Carlo IV, nei suoi ordinamenti lo cita fra i migliori vini di Bolzano.

Eventi relazionati

Ogni anno a Bolzano presso il Castel Mareccio si svolge la Mostra dei Vini di Bolzano (WEINKOST).

Turismo eno-gastronomico

Da visitare in mezzo a rigogliosi vigneti nel centro di Bolzano si trova adagiato Castel Mareccio, un imponente maniero medievale. Sono inoltre parecchie le manifestazioni eno gastronomiche della zona. Il turismo eno gastronomico è molto diffuso.

Curiosità

A Bolzano da qualche anno si svolge "Autochtona: Forum dei vini autoctoni", una manifestazione che vede esporre le cantine di tutta italia che producono autentici vini autoctoni, cioè vini che sono stati prodotti nello stesso territorio da almeno 200 anni.

Anche detto

Lagrein Rosso.

Materie prime: 
Uva
 

I vostri commenti

Lascia un commento o una domanda