Thali indiano. Il piatto come lo vuoi tu

Il piatto indiano che fa vivere sani e a lungo

Thali
Come si presenta il Thali indiano

La cucina indiana consiste nel creare una combinazione di sapori attraverso l’uso di spezie ed erbe. La filosofia indiana dell’ayurveda esercita una grande influenza sulle abitudini alimentari in India. Secondo questa medicina tradizionale, i sei gusti fondamentali devono ricorrere in ogni piatto per raggiungere l’equilibrio ideale per un corpo sano. Il thali soddisfa questo requisito, presentando molti sapori variati grazie alle piccole porzioni di cibo diverso che comprende, ed è quindi la soluzione perfetta per le persone che non possono scegliere ciò che vorrebbero mangiare.
Su questa pagina puoi leggere di più sull’origine del Thali e sugli ingredienti che lo compongono, ma anche su come richiedere un visto India nel caso in cui, dopo aver letto questo articolo, fossi persuaso a fare l’esperienza del gusto completo nel Paese stesso.

Cos'è il Thali indiano

L'origine del Thali

Il nome del pasto è uguale a quello del piatto su cui questo pasto viene servito: un piatto rotondo su cui sono presenti vari piccoli assaggi. Molti piatti in India sono in linea con la filosofia dell’ayurveda. In essa sono state stabilite alcune regole con l’obiettivo di vivere il più a lungo e il più sano possibile. Chi crede in questa filosofia, crede che ogni malattia sia il risultato di uno squilibrio. Il cibo può esserne la causa, ma costituisce allo stesso tempo anche la soluzione per ristabilire l’equilibrio nel corpo. A tal fine, ogni pasto dovrebbe, idealmente, combinare i sei gusti fondamentali:

  1. dolce
  2. acido
  3. salato
  4. piccante
  5. amaro
  6. astringente

Per questo motivo, ognuno di questi gusti è rappresentato nel thali tradizionale.
L’origine del thali si spiega anche con lo status che il cibo aveva in India in passato. Nei tempi antichi, essere in grado di offrire una grande varietà di cibo era un modo importante per dimostrare la propria ricchezza.

Come viene servito il Thali in India

Il pasto viene servito, come detto in precedenza, su un thali: un grande piatto, spesso di acciaio, che contiene i cosiddetti katori, piccole ciotole che contengono le diverse piccole porzioni di cibo, in modo da tenerle separate, insieme a un bicchiere per bere.
Ordinando un thali in India, riceverai molte piccole porzioni di cibo, spesso verdure e vari curry, insieme al piatto di base costituito da riso. Spesso viene servito anche con un po’ di pane indiano, come il naan.
Tipicamente, i thali includono pasti tradizionali oltre a specialità del posto preparate con ingredienti locali e stagionali. Un thali può essere semplice o più elaborato.

Thali indiano
I prezzi di un thali dipendono dal numero e tipo di porzioni diverse di cibo (di katori), motivo per cui possono variare molto. Se finisci il riso, viene spesso aggiunto, quindi non devi avere paura di non essere sazio una volta terminato il piatto. I vegetariani non avranno problemi in India: la maggior parte dei thali sono vegetariani.

Come preparare un Thali a casa

Se ti piace preparare piatti indiani e vuoi provare qualcosa di nuovo, potresti provare di preparare un thali. Puoi scegliere di preparare uno dei thali conosciuti, come il thali Gujarati, il thali Rajasthani, il thali sud indiano o il thali Punjabi, in cui il riso viene combinato con diversi piatti di verdure e curry, ma puoi anche decidere tu stesso cosa servire a fianco al riso. Puoi fare il thali semplice o difficile quanto vuoi. Basta assicurarti che ci sia almeno del riso o del pane nel piatto. Se preferisci il pane, puoi optare per i tipici roti o naan.

Come richiedere un visto per l’India

Ovviamente, per assaggiare il vero thali, devi fare un viaggio in India. Per un viaggio in India è necessario un visto, che può essere richiesto in modo semplice online. Se soddisfi tutti i requisiti per il visto elettronico, non dovrai recarti all’ambasciata o al consolato per la richiesta del visto. In tal caso, il visto India elettronico può essere richiesto online, comodamente da casa. È importante verificare di soddisfare tutti i requisiti per il visto prima di inoltrare la richiesta.
La validità del visto India elettronico per turismo è di un anno. Durante questo anno è possibile effettuare più viaggi in India, ogni soggiorno nel Paese può durare fino a 90 giorni. Questo significa che puoi assaggiare thali tipici di varie regioni dell’India.

Forse ti potrebbe interessare anche...

Banana rossa
Ristorante Al Vèdel
Chicken tikka masala
La merenda nel mondo

Libri consigliati:

Libro: Le ricette di Pappamondo. Cucina indiana per italiani curiosi

Le ricette di Pappamondo.

Le ricette di Pappamondo. Più di 50 ricette delle diverse tradizioni indiane, regalate a Terre dai migliori cuochi dei ristoranti indiani milanesi....
Libro: La buona alimentazione. Pensieri sulla salute

La buona alimentazione

Libro: La buona alimentazione. La scienza ayurvedica considera ogni individuo come un insieme equilibrato di tre realtà che noi chiamiamo comunemente...
Libro: Le ricette della tradizione vegetariana indù

Le ricette della tradizione vegetariana indù

Libro: Le ricette della tradizione vegetariana indù. Il significato che in India si attribuisce al cibo e alla sua preparazione è molto lontano dalla...
Libro: La cucina indiana. Di madre in figlia

La cucina indiana. Di madre in figlia

Libro: La cucina indiana. Di madre in figlia. Fiera della cultura tramandatale dalla madre e dalla nonna, Anjali Mendès ci fa scoprire l'arte...

I vostri commenti

Lascia un commento o una domanda