Pasta all'uovo

Scopri com'è facile fare la pasta fresca in casa

Pasta fresca all'uovo

Ricetta: Pasta all'uovo

Tempo: 
30 minuti
Bambini: 
adatto ai bambini
Celiachia: 
contiene glutine
Difficoltà: 
facile

La preparazione in casa della pasta fresca avviene impastando farina bianca tipo 0 o 00 e uova.

Viene utilizzata per la preparazione di svariati formati di pasta, dalle tagliatelle, alle lasagne, alle paste ripiene, dai tagliolini, alle pappardelle a formati più piccoli per minestre in brodo.

Al giorno d'oggi, sono in pochi a fare la pasta in casa, anche se le moderne macchine impastatrici o le macchinette per stenderla e tagliarla hanno dato un nuovo stimolo alla produzione casalinga di questo alimento così semplice, ma gustoso e perfetto per ogni tipo di condimento e formato.

Di seguito consigli e suggerimenti sulle uova, la farina e il sale, l'impasto, lo spessore e il taglio per ottenere una buona pasta fresca all'uovo e stupire gli ospiti. Vedi anche Utensili: coppapasta.

Informazioni operative

Ingredienti base per la pasta all'uovo

La vera pasta fresca all'uovo è fatta di sola farina e uova. Qualcuno se sente l'impasto troppo asciutto aggiunge anche dell'acqua, ma non è il metodo corretto. In genere se la pasta risulta dura basta farla riposare un po'. La tradizionale pasta fresca all'uovo che si fa in casa segue la proporzione:

1 uovo per ogni etto di farina.

Esempio:

  • 2 uova INTERE fresche
  • 2 etti di farina 0 o 00

Procedimento per Pasta all'uovo

Ricetta pasta fresca all'uovo

Di seguito la ricetta passo a passo per fare la pasta fresca all'uovo come facevano le nostre nonne.

  1. Disporre la farina setacciata a fontana su una spianatoia possibilmente di legno.
  2. Creare un buco al centro della farina, la cosiddetta fontana
  3. Rompere le uova all'interno della fontana.
  4. Con l'aiuto di una forchetta sbattere le uova andando ad amalgamare un poco alla volta la farina del bordo interno. Tenere eventualmente un pò di farina a parte se l'impasto risultasse troppo morbido e appicicoso, se invece risultasse troppo duro e difficile da lavorare, aggiungere un po' d'acqua a temperatura ambiente.
  5. Impastare per una decina di minuti con le mani fino a formare un impasto liscio e compatto.
  6. Dare all'impasto una forma di palla e coprirla con la pellicola trasparente e farla riposare per un'ora fuori dal frigorifero.
  7. Tirare la pasta col mattarello su una spianatoia infarinata o con l'apposita macchinetta (detta anche "Nonna papera") dando lo spessore adatto al tipo di formato che se ne vuole ottenere (almeno 3 mm o anche meno), più è sottile e più è buona.
  8. Eventualmente si può utilizzare l'apposita macchinetta detta "Nonna papera" fissando dapprima la distanza tra i rulli al massimo. Appiattire un po' l'impasto, infarinarlo, piegarlo su stesso tre o quattro volte e passarlo nella macchinetta. Ripetere questa operazione almeno 8-10. Di volta in volta diminuire gradualmente la distanza tra i rulli fino ad ottenere lo spessore preferito.
  9. Tagliare a proprio piacimento.
  10. Lasciare asciugare almeno 2-3 ore prima di cuocerla.

Consigli sugli ingredienti della pasta fresca

La pasta all'uovo è la base per la preparazione di tagliatelli, tagliolini, pappardelle, lasagne, ravioli, tortelli e tortellini ecc...Per le nonne era normale preparare la pasta fresca, non solo di domenica ma ogni giorno della settimana era buono se si avevano a disposizione uova fresche e farina. Ai nostri tempi si pensa di avere poco tempo per fare la pasta fresca, ma in realtà seguendo qualche trucchetto in pochi minuti è pronta all'uso. Una mezz'oretta di riposo in frigorifero però non guasta e...ricordarsi di tirare fuori dal frigo le uova un po' di tempo prima.

Di seguito qualche suggerimento per chi non avesse la nonna che le possa insegnare come impastare e come scegliere gli ingredienti

Le uova per la pasta fresca

È consigliabile che le uova non siano fredde da frigorifero e meglio se sono di dimensioni medie.

È sempre meglio romperle in una ciotola a parte prima di versarle nella farina per evitare che parti di guscio vadano nella farina e per verificarne la freschezza.

Vedi Trucchi e consigli sulle uova per capire se le uova sono fresche.

Uova per la pasta fresca fatta in casa
Le uova della pasta fresca

Consigli sulla farina

Solitamente la farina usata per la pasta fresca è la 00. L'aggiunta di un 20% di farina di grano duro ne migliora la tenuta in cottura senza comprometterne la tipica morbidezza.

La farina può essere setacciata prima dell'uso per evitare che l'impasto risulti grumoloso.

Tuttavia se la farina è stata conservata bene, cioè in luogo fresco ed asciutto e non è molto "vecchia" si può saltare questa precauzione.

Farina per la pasta fresca all'uovo
La farina per la pasta fresca

Consigli per le paste ripiene

È meglio usare meno uova rispetto alla pasta non ripiena quando si devono preparare ravioli o tortellini e aggiungere un po' d'acqua tiepida per ottenere un impasto morbido e che si sigilli bene, per 400 g. di farina 2-3 uova.

Se la pasta è impastata con verdure come spinaci o bietole va eliminato un albume e non si aggiunge altro liquido.

Pasta ripiena fatta a mano
Pasta fresca all'uovo ripiena

    Come impastare bene

    Per impastare senza troppa difficoltà è utile bagnarsi spesso le mani con acqua mentre e tenere infarinata la spianatoia.

    Può essere utile anche evitare di impastare vicino a correnti d'aria che possono far seccare la pasta.

    La pasta va lavorata almeno per 10 minuti, sbattendola ogni tanto sulla spianatoia per renderla più elastica.

    Come fare la pasta all'uovo
    Come tenere le mani per impastare

    Va messo il sale?

    Normalmente nell'impasto non viene messo il sale poichè lascia nella pasta delle macchie bianche. A chi comunque vuole mettere il sale nell'impasto si consiglia di usare il sale fino.

    L'impasto deve riposare?

    Il tempo di riposo è molto importante per la buona riuscita della pasta all'uovo perchè permette agli ingredienti di amalgamarsi al meglio e di facilitare la stesura. Se si ha poco tempo anche mezz'ora può bastare, in frigorifero avvolta nella pellicola alimentare.

    Suggerimenti per tagliare la pasta lunga

    Arrotolare l'impasto dopo aver infarinato la sua superficie e il piano di lavoro e con un coltello affilato tagliare.
    Sciogliere bene le matassine di pasta ottenute sollevandole delicatamente tra le dita, poi quando si saranno sciolte metterle ad asciugare per due ore in un vassoio coperto da un tovagliolo leggermente spruzzato di farina.

    Spessore e misure della pasta fresca

    Ogni formato di pasta fresca all'uovo deve rispettare delle misure specifiche sia di lunghezza, che di larghezza che di spessore.

    Pasta all'uovo
    Formati di pasta fresca all'uovo

    I formati di pasta fresca e le loro misure:

    • fettuccine: 3-5 mm
    • tagliatelle: 7 mm
    • pappardelle: 2-3 cm
    • lasagne: rettangoli di 25 x 30 cm
    • cannelloni: 7,5 x 12,5 cm

    Come si cuoce la pasta fresca all'uovo

    La pasta fresca cuoce in pochi minuti, da 2 a 5, a seconda dello spessore. Per evitare che si attacchi durante la cottura si può aggiungere all'acqua un cucchiaio d'olio.

    Come si conserva la pasta all'uovo

    La pasta fresca può durare fino a due settimane se ben conservata in frigorifero avvolta in un telo.

    Utensili per impastare

    Bastano pochi accessori che vi dureranno una vita per impastare perfettamente la pasta fresca all'uovo, come facevano le nonne. L'importante è scegliere una buona qualità. Anche online è facilissimo trovarli, per tutti i gusti, di tutte le misure e di tutti i prezzi. Di seguito alcuni consigli per scegliere gli utensili giusti per impastare.

    La spianatoia di legno

    • È un'asse in legno con un bordo che permette all'asse di rimanere fissata al tavolo durante le fasi di impasto.
    • Il legno conferisce alla pasta una particolare "ruvidezza" che dona alla pasta la caratteristica di "assorbire" meglio il condimento perchè più porosa.
    • Indubbiamente è meno igenica rispetto alle assi più moderne fatte di materiali più moderni che permettono un lavaggio ad alti gradi e con detersivo (il legno non si presta infatti al lavaggio in lavastoviglie).
    • Può essere sostituita con un qualsiasi piano cucina.

    Spianatoie di legno per impastare
    Spianatoie di legno per impastare

    Spianatoia in acciaio Inox

    Vedi tutto sulla Spianatoia per impastare in acciaio Inox. Provata per voi.

    Spianatoia in acciaio inox
    Spianatoia, tagliere, in acciaio inox

    Il mattarello

    Il mattarello è uno degli attrezzi da cucina più antichi. Permette di stendere la pasta di qualunque tipo, da quella all'uovo alla sfoglia, a quella per pizza alla pasta frolla. Il mattarello per la pasta all'uovo dovrebbe essere più lungo di quelli usuali e il legno le conferisce la caratteristica di maggior porosità (che permette alla pasta un maggior assorbimento del condimento). Arrotolando tutta la pasta sul mattarello lo si fa rotolare sul piano sempre tenendo ben infarinato il tutto. Può essere sostituito con la macchinetta detta "nonna papera".

    Mattarelli per impastare
    Mattarelli per impastare

    La macchinetta: la nonna papera

    Per chi vuole risparmiare tempo e fatica la "nonna papera" è un grande aiuto per tirare la pasta sottile. Per evitare che la pasta si attacchi ai rulli, infarinare bene la pasta e i rulli stessi. Può essere sostituita con il tradizionale mattarello e un po' di fatica in più.

    Macchinetta: la nonna papera
    La macchinetta per tirare e tagliare pasta

    La rotella tagliapasta

    Esistono in commercio degli utensili che permettono di tagliare la pasta con bordi lisci o zigrinati, a zig zag, ideali per i tortellini. La rotella tagliapasta può essere sostituita da un qualsiasi coltello.

    Rotella tagliapasta
    Rotella tagliapasta

    Tarocco, spatole e raschietti

    Il cosiddetto tarocco o spatola è un utensile utile per tagliare l'impasto in panetti, per radunare farina e rimasugli di pasta attaccati attaccati alla spianatoia o al tavolo da lavoro. Ne esistono di varie misure e di diversi materiali.

    Tarocco per pasta fresca
    Tarocco per pasta fresca

    I coppapasta

    Utilissimi per vari utilizzi in cucina, i coppapasta sono anelli di varie misure che grazie alla loro circonferenza tagliente servono a tagliare in cerchi la pasta fresca per poi essere riempita. Vengono usati dai professionisti anche per impiattare.

    Coppapasta
    Coppapasta

    Vedi Utensili: coppapasta.

    ↑ Vai all'indice

    Forse ti potrebbe interessare anche...

    Coppapasta
    Maccheroncini di Campofilone
    Pasta
    Uovo in camicia

    Libri consigliati:

    La pasta senza glutine. Pasta fresca, gnocchi, crespelle & Co.

    La pasta senza glutine

    Questo libro è un ricettario firmato dal giovane e abile chef Marco Scaglione, che offre a tutti i celiaci e agli intolleranti al glutine la...
    Copertina Scuola di cucina. Tecniche e ricette di base

    Scuola di cucina. Tecniche e ricette di base

    Indispensabile libro per imparare tutto in cucina. Impara a conoscere la funzione dei tipi di utensili, delle padelle e delle pentole e gli...
    Libro: Fatto in casa di Alessandra Spisni

    Fatto in casa

    Cuoca eccezionale, nota al grande pubblico per la sua partecipazione alla "Prova del cuoco" su Raiuno a fianco di Antonella Clerici, Alessandra...
    Libro: Pasta fresca e ripiena

    Pasta fresca e ripiena

    Libro: Pasta fresca e ripiena. Un manuale per chi vuole sapere tutto sulla pasta fresca e ripiena, su come prepararla e renderla gustosa abbinandola...

    I vostri commenti

    Per le tagliatelle esistono delle misure depositate e non sono quelle riportate.

    Gentile Enrico. Le misure che abbiamo fornito sono quelle consigliate e più comuni. Abbiamo allargato il range...quelle ufficiali a cui ti riferisci sono quelle per le tagliatelle tipiche bolognesi che sono stabilite ufficialmente a 7 mm. Grazie, ciao! :-)

    perchè la mia pasta all'uovo non è bella gialla e sovente si appiccica ai rulli della macchina?

    Se qualcuno mi dà un consiglio gliene sarei grata,grazie ciao

    Ciao Maddalena, il colore dipende solo dalle uova...ne vendono per la pasta fresca...se si attacca ai rulli dipende dal fatto che è molto bagnata e ha poca farina...prima di tirarla prova a lasciare riposare una mezz'oretta :-)

    Grazie,non sapevo ke esistono delle uova per la pasta fresca ,magari le cerco........

    intanto ringrazio,alla prossima,ciao

    per avere la pasta fresca di un bel colore giallo bustina di zafferano sciolto in pochissima acqua tiepida oppure cercare uova a pasta gialla sono in commercio nei grandi magazzini oppure avere galline ruspanti allevate a grano e mais come faccio io ciao e auguri

    mi piacerebbe sapere come si fà l" impasto per i ravioli

    Ciao Anacleta puoi trovare alcune informazioni utili su questa pagina, un po' più su :-)

    1 kg di farina 00 sulla spianatoia forma la fontana rompi dentro 10 uova (di vere galline ruspanti oppure a pasta gialla) due cucchiai di olio extra vergine sale fino q.b.(se le uova sono del negozio aggiungi due bustine di zafferano sciolto in un cucchiaio di acqua tiepida).partendo dal centro incomincia ad impastare raccogliendo tutta la farina continua per 15/20 minuti. Se l"impasto fosse troppo morbido aggiungi un po di farina Buon lavoro Ciao

    Salve, volevo sapere se era possibile conservare i ravioli ripieni e come?! vorrei anticiparmi il lavoro ma non so se posso prepararli qualche giorno prima!!! graziee

    Ciao Maria. La pasta fresca sai, è sempre meglio mangiarla "espressa". Comunque puoi anche surgelarli se vuoi, anche se il rischio è che si "attacchino" tra di loro e si rompano per cui appena fatti li metti su un vassoio e li congeli, belli distanti tra di loro quando devi cuocerli fai bollire l'acqua e li butti dentro così come sono senza scongelarli :-)

    come dice la direzione, la pasta fresca va mangiata "espressa". Però i ravioli si possono congelare. Io ne congelo 4 dozzine per volta, li metto in un vassoio capace e poi in congelatore,
    ogni 20 minuti circa li controllo e li separo, questo per tre volte, quando li sento bei duri che non attaccano più li metto in un sacchetto per alimenti e li ripongo nel congelatore, ripeto le
    stesse operazioni con altri ravioli fino a 20 dozzine per sacchetto

    Ho una quantità notevoledi uova, posso preparare l'impasto e congelarlo in diverse quantità ed usarlo all'ccorenza?
    Se è possibile quanto tempo può stare in congelatore?
    Ho visto che infrogo può stare una ventina di giorni.
    Grazie e salutoni , Guido

    Io credo che la pasta in frigo dopo tre giorni diventi scura, esternamente diventa rigida, non facile da lavorare. Congelare l'impasto non credo che sia una buona soluzione, penso sia meglio fare delle tagliatelle o similari e lasciarli asciugare e seccare, forse durano di più, ( che non sia pasta ripiena), Se le uova sono tante congelarle è possibile, anche se io sono settico. Clicca congelare uova avrai risposta

    Ciao. So che alcuni usano la semola al posto della farina. Non ho mai capito la differenza che passa usando l'una o l'altra. Forse la semola rende la pasta più porosa, come piace a me? Grazie

    Si credo che sia più porosa, più ruvida, assorbe meglio il sugo, rimane più sugo attaccato alla
    pasta non tende scivolare via. Io faccio uh mix, 70% di farina 00 e 30% di semola.
    La semola sola l'adopero per il semolino, gnocchi alla romana e gnocchetti sardi
    Ciao, buona cucina a tutti,

    Grazie per la dritta , Ugo. Ho provato a seguire il consiglio di aggiungere un po' di zafferano sciolto in un po' d 'acqua per rendere l'impatto un po' più giallo ma con scarso risultato. Se usassi più tuorli e meno albume? Grazie

    Luciana, mi spiace che tu abbia avuto uno scarso risultato, ma lo zafferano è un colorante
    naturale eccezionale, ne servono due bustine ed un cucchiaio di acqua tiepida in un kg di
    farina e dieci uova, riprova vedrai che andrà meglio, ricorda che la pasta deve avere un bel
    colore giallo, non ocra. Ciao auguri

    ho fatto l'impasto con farina bianca e uova per la pasta ma, dato che non avevo tempo per tirarla e tagliarla, ho messo l'impasto coperto con pellicola in frigorifero per un giorno intero, quando l'ho ripresa ho visto che era scura. perchè? aiutatemi a capire...

    Perché la pasta diventa scura non lo so, credo che sia un processo naturale, essendo coperta da pellicola, in frigo, al freddo, asciugandosi diventi scura, ma non solo, diventa difficile da lavorare, perde elasticità, se con difficolta riesci a tirarla, rimane tutta chiazzata, brutta da vedere, e potrebbe anche inacidirsi, al massimo un'ora di frigo basta, sempre coperta. Ciao buon lavoro

    cerco qualcuno che mi spieghi come si sostituiscono i raschia rulli della macchina
    per la pasta Imperia; grazie

    I raschia rulli della Imperia si sostituiscono svitando tutte le viti esterne, togliendo i
    ripari laterali svitando i bulloncini interni.

    Trovo ottimo qs sito e ottimi consigli.
    Come posso conservare al meglio le tagliatelle e i ravioli ripieni?
    Quando capisco che la pasta è asciutta e pronta per il congelamento.

    vorrei sapere se esiste una farina specifica per macchina ( imperia) per spianare la sfoglia, per tagliatelle o pasta ripiena. Grazie a presto

    Salve,vorrei sapere se posso preparare l'impasto oggi,conservarlo in frigo con un canovaccio umido e tirare la pasta domani..grazie

    Salve a tutti,
    Volevo sapere se potesse dirmi dove trovare la ricetta per fare la pasta fresca per i ravioli per 20 persone. ...
    grazie a chi vorrà aiutarmi

    Avrei il deisderio di acquistare l'attrezzatura per fare la pasta in casa; vorrei sapere quanti tipi di pasta si può farsi comperando una certa attrezzatura ed inoltre presubilmente il costo.
    In attesa, distinti saluti
    Giaretta Gabriele

    Buongiorno Giaretta. Dipende dalle tue esigenze e da quanta pasta hai intenzione di fare. Esistono vari modelli di impastatrice con contenitori di varie capacità. Per poca pasta si può usare tranquillamente un qualsiasi mixer casalingo e per tirarla la "nonna papera" va benissimo. Se non hai problemi di tempo, rimane sempre valido il metodo manuale "olio di gomito" e mattarello :-) Buone Feste :-)

    Vorrei capire da quali considerazioni nasce il Vostro consiglio di usare farina 00 e 0 (presumo di gano tenere) per la pasta fresca. Ritengo assolutamente inadatte questo tipo di farine, sebbene più facili da lavorare, ma la pasta non tiene la cottura ed inevitabilmente scuoce (a meno chè non siate cultori della pasta scotta)

    ciao, sul mio impasto 12 kg uso 4 uova per kg e aggiungo acqua qb, ho notato che quando conservo la sfoglia in frigo dopo due giorni inizia a sentirsi l'odore di acido, potete darmi un suggerimento per conservarla qualche giorno in più?.
    Grazie

    Volevo sapere se una volta tagliata la pasta, è chiusa bene?? Non c'è rischio che si apra?? Risp per piacere

    Scusa Kristina, ma cosa volevi dire? Non ci è chiara la tua domanda

    Scusa Kristina, parli di pasta all'uovo ripiena, se così è una volta che ai schiacciato bene la pasta, tagliata con la rotella, fatta cuocere al dente non si deve aprire

    Ciao a tutti, io ho un problema! Quando faccio i ravioli e li mangio freschi mi escono perfetti, ma se li congelo mi si aprono. Prima di congelarli li faccio asciugare bene in modo che quando escono dal freezer sono staccati bene. Uso 6-7 uova per kg di farina grano tenero 00. Cosa sbaglio?

    Michela, io credo che tu pressi poco sullo stampo, perché la cottura da freschi è più breve, mentre congelati stanno più in acqua, e si possono aprire, comunque io adopero un uovo ogni etto di farina 00, ciao, spero che il tuo problema sia risolto

    buon giorno sono Roberto un pastaio di Roma volevo dare un consiglio al sig. Ugo dopo che hai fatto i ravioli ripassa i bordi sciacciando con le mani raviolo per raviolo.

    Lasciate perdere i Vostri consigli sulla pasta. La farina 00 (presumo di grano tenero) e buona per la colla dei manifesti e non per la pasta. Ma vi rendete conto che se Voi foste dei produttori di pasta sareste fuori legge? Vi rendete conto del danno che fate alla buona dieta, ed alla salute, delle persone?

    Buongiorno Giuseppe. Tralasciando il tono che ha usato, ci tengo a chiarire che questa è una pagina divulgativa sulla pasta fresca e non un simposio sulla farina. Sono linee generali. Se poi vogliamo parlare di farine macinate a pietra, integrali ecc...non è questa la sede. La gente conosce fondamentalmente questa farina comune e che sappiamo non essere buona per la salute, ma non tutti hanno la possibilità di acquistare farine costose. Comunque io la penso come lei, ma le informazioni di questa pagina sono a livello di informazione generale. Se è per questo non andrebbe neanche chiamata "pasta". Buona giornata.

    vorrei fare dei ravioli ripieni alla fonduta per 10 persone: quante uova? quanta farina? perchè non si aprano in cottura aggiungo dell'acqua all'impasto? se sì in che misura? grazie.

    Grazie Roberto, ma i miei ravioli non si aprono, per ora, poi ne faccio dalle 60 / 70 dozzine per volta schiacciare i bordi dei ravioli per uno è un pò eccessivo. Io adopero la raviolina come stampo e mi trovo benissimo, basta schiacciare un po' di più sullo stesso

    Grazie, Giuseppe, ma noi comuni mortali siamo dediti a sbagliare, grazie ancora per le dritte, io continuerò a sbagliare e comperare la farina dal mulino vicino a me

    Salve, vorrei sapere le tagliatelle fatte in casa si possono preparare due giorni prima già tagliati e tenerli all'aperto? Grazie oppure c'è qualche altro rimedio? Grazie, ciao.

    Sonia, per la pasta 400 /500 gr. di farina, uova 4 /5 niente acqua, per la fonduta, 500/600 gr. di fontina valdostana, 4 tuorli d'uovo, un bicchiere di latte, un cucchiaio di farina bianca e se vuoi un cucchiaio di panna liquida (le dosi dipendono dall'appetito) non condirli con dei sughi

    Concetta, si le tagliatelle le puoi fare prima, anche una settimana oltre non so, le lasci asciugare in un posto fresco, infarinate, coperte con un telo. Maneggiale con cura perché sono molto delicate,

    disastro.... abbiamo preparato dei ravioli ripieni, quando li abbiamo fatti cuocere ci siamo accorti che la pasta e durissima . li abbiamo fatti cuocere addirittura piu di trenta minuti. PURTROPPO ABBIAMO PREPARATO 600 RAVIOLI E ADESSO E TUTTO DA BUTTARE OPPURE AVETE UN RIMIEDO DA CONSIGLIARCI ? CHE PECCATO CHISSA DOVE ABBIAMO SBAGLIATO

    ciao,
    potrei pensare che la sfoglia sia abbastanza alta?

    Si credo che la sfoglia sia spessa, prova fare una pre cottura molto lunga (sempre se ti servono tutti assieme) fai raffreddare e cinque minuti prima di servirli li butti in acqua bollente e finisci la cottura. Se adoperi nonna papera l'ultimo passaggio fallo sul numero 1 passalo anche due volte e vedrai che i tuoi ravioli saranno ok. Per la pasta, un kg. di farina 10 uova due cucchiai d'olio. Ciao

    e se questi 600 ravioli li passo nell'uovo e poi nel pangrattato e li friggo a modo delle olive all'ascolana.COSA MI DITE ?

    Si può provare tutto, ma non credo sia una buona idea, io come detto prima proverei con una precottura molto lunga, li congelerei, facendo in modo che rimangano staccati uno ad uno e quando mi servono le farei un'ultima cottura di dieci minuti, auguri fammi sapere , ciao

    Salve, vorrei un consiglio! Dovrei preparare la pasta per 8 adulti che hanno un buon appetito, quanti kg di farina 00 e quanta di semola devo impastare? E quante uova?

    Se preparo la pasta oggi per domani va bene?

    Salve
    Ricetta ottimamente presentata! complimenti!
    vorrei chiederLe:
    Sono intollerante alle farine 0 e 00. Usando le farine integrali (o semintegrali) di grano tenero o duro o di farro cambia il modo di preparare la pasta fresca con uova?
    L'imposto è meglio farlo riposare anche più di un'ora? per esempio si prepara la sera e si usa la mattina (magari mettendolo in frigo specie in estate!) ?
    Grazie
    Luciano

    Ciao, la pasta all'uovo si può far seccare? ho comprato un torchietto per maccheroncini e non so se una volta fatti è meglio lasciarli seccare (quanto??) o congelarli.
    grazie
    Raffa

    Ciao, devo fare dei ravioli per tre persone, quindi 150g di farina e.. Quote uova? Un tuorlo e in uovo intero vanno bene? Grazie
    Alessandra

    Buongiorno mi sapete dire a che spessore devo tirare la sfoglia per lasagne? Io farei il numero 2 sulla macchina per la pasta. Grazie

    la pasta deve essere fatta ESCUSIVAMENTE da semola OVVERO FARINA DI GRANO DURO da quando c'è la mania di usare farina 00 per fare la pasta? ma siete impazziti? mah

    Scusa Vito, ma impazzito sarai tu. Probabilmente sei del sud Italia. Questa ricetta è un po' per tutti e a devi sapere che al nord come in Emilia si usa assolutamente la farina di grano tenero per una pasta più morbida ad esempio per le paste ripiene. E qui si sta parlando comunque di pasta fresca casalinga e non di pasta industriale essiccata...ma se hai fonti certe che attestano il contrario...

    Si esatto sono del sud parecchio sud la differenza è abissale tra semola e farina 00, oltre al gusto fare la pasta con la semola da altri vantaggi per esempio la pasta non si incolla ne quando la cuoci e nemmeno nel piatto! Prova a sostituire la farina e DOPO averla mangiata dirai "forse quel terrone aveva ragione" Ps. La farina 00 è buona per fare la colla per la cartapesta non per la pasta

    @Vito. Io nata e cresciuta in Emilia Romagna e ti garantisco che qui la pasta all'uovo si fa con farina di grano tenero 00 dalla notte dei tempi. La bellezza del nostro paese è l'ampia cultura gastronomica che varia da regione a regione, a volte da provincia a provincia. Nessuno discute la bontà dei piatti della tua tradizione, sarebbe carino tu facessi altrettanto nei confronti delle ricette consolidate nel tempo appartenenti ad zone diverse dalla tua.
    P.s. vai a dire a una "sfoglina" di Bologna che la sua pasta è cartapesta. Scateni una guerra.

    Salve ho fatto le tagliatelle con la farina di grano duro senza uova. La prima fase tutto ok, dopo nella cottura si è formata una palla unica. Vorrei sapere dove ho sbagliato ? Dovevo farle seccare ??? Aiutooo

    Salve , io faccio la pasta fatta in casa con la farina di semola di grano duro per il 70% e il restante 30% uso la 0 di grano tenero. Uso uova fresche di colore bianco, metto 1 cucchiaio di olio di Mais ogni 500 gr di pasta, un pizzico di sale, e di zucchero, con una spolveratina di noce moscata. Impasto a mano , faccio riposare la pasta avvolta dal celofane per almeno 1 ora, uso la macchinetta per stendere , ma taglio a mano, e devo dire che la pasta rimane bella rugosa e molto gustosa.

    Buongiorno,
    per cortesia mi dite su quale tacca mettere nonna papera per fare cappelletti e tagliatelle?
    grazie

    A me la pasta mi viene un po secca mi potete dare qualche consiglio?

    Buongiorno, vorrei provare a fare la pasta per le lasagne, utilizzando la macchina. Non ho trovato però indicazioni sulla cottura delle sfoglie.
    Posso utilizzarle direttamente nella teglia insieme agli altri ingredienti o devo cuocerle prima in acqua bollente?
    Grazie

    Ciao Carla. Di solito è preferibile sbollentare la pasta fresca prima di cuocerla in forno. Basta un bagno in acqua in ebollizione, poi dipende molto dallo spessore della lasagna stessa, facci sapere come ti sono venute!! Buon appetito!!!

    Buongiorno. Per peparare l'impasto in modo efficiente ci sono misure ideali per spianatoia e mattarello?
    Grazie

    Ciao, volevo sapere perché quando taglio a strisce o quadrati la sfoglia mi si ritira? Grazie

    Ciao Massimo. Dopo aver impastato lasci riposare la pasta in frigorifero?

    Grazie dei vostri consigli utili anche per chi come me cerca conferme perchè gli manca l esperienza pratica, pur avendo osservato molto!
    La pasta fatta in casa è una delle più belle soddisfazioni culinarie e un effetti non è cosí complicato.
    Mia mamma che è della provincia di Milano ha imparato a farla dalla suocera emiliana e sono anni che insieme al papà fanno circa 500 -1000 ravioli per Natale (con ripieno "di famiglia" di carne cotta tra cui anche i duroni di pollo, oppure fanno i cappelletti solo con il grana): mia mamma fa l'impasto e mio papà fa la sfoglia con la nonna papera a motore. La pasta o è tutta 00, o ci mette poca semola (dovrei chiedere ma è notte...). Li mette sul raviolatore e poi comunque li taglia con la rotella xché si tagliano meglio. Li congela su vassoi di carta uno a uno e poi li mette nei sacchetti di plastica (li fa circa un mesetto prima di natale). Ho provato anche io a fare una mia ricetta una sola volta, sfoglia 00 tirata a mano, 20-30 min di riposo, sia per la pasta che x il ripieno di carne cotta, 10 min di cottura: perfetti!
    Un consiglio che non ho letto è che oltre a chiudere bene la pasta ripiena deve cuocere piano, deve sobbollire.
    X le tagliatelle mamma ci mette anche la semola, prima di tagliare la sfoglia con la nonna papera, la fa seccare brevemente sulla spianatoia anche girandola, mentre il panetto da tirare è coperto da una scodella di ceramica ( ma se in quel giorno piove la scopre ogni tanto). La sfoglia quando la tira "schiocca" e mi dice che quando fa cosí è buona. Poi fa seccare BENE le tagliatelle sui canovacci, cosí nella dispensa in un sacchetto di carta le conserva per qualche settimana senza che su scuriscano. Mia suocera (Lazio) fa le fettuccine tutte con la semola e i tuorli (di più che la farina, quasi 1:2 ) e le taglia a mano, rimangono belle stagne e a me piacciono molto perché preferisco di gran lunga la pasta al dente, solo che cuociono in 20 minuti se nn di più e sono davvero sostanziose... Troverò la MIA proporzione preferita e la tramanderò ai posteri ;-P. Buon appetito!

    @valentina....Bello il tuo racconto! È rassicurante sapere che le nostre tradizioni continuano anche nell'epoca dei social...e tu hai una bella responsabilità...far tesoro di questi antichi gesti e tramandarli a tua volta, con le TUE proporzioni ovviamente!!! :-)) Grazie per il tuo post!

    Lascia un commento o una domanda