Chiacchiere

Dolci usati tipicamente durante i giorni di festa del Carnevale in tutta Italia

Chiacchiere fritte
Chiacchiere fritte, dolci tipici di Carnevale

Ricetta: Chiacchiere

Tempo: 
1 ora
Bambini: 
adatto ai bambini
Celiachia: 
contiene glutine
Difficoltà: 
facile

Sono i più classici dolci italiani di carnevale fatti di sfoglia sottile fritta e spolverata di zucchero (le antiche frictilia dei Romani che venivano fritte nel grasso di maiale). Nelle varie regioni di Italia prendono svariati nomi: grostoli, sfrappole, galani, frappe, bugie, cenci, stracci, frappe, crostoli, rosacatarre, zonzelle, pampuglie, lattughe, lasagne. Durante l'anno è difficile trovarle, a meno di non farsele in casa. Vedi anche come fare le Chiacchiere senza glutine e le Chiacchiere al forno.

Informazioni operative

Ingredienti per Chiacchiere

500
gr
Zucchero semolato
100
gr
scorza
1
Vino bianco
secco, mezzo bicchiere
Rum
o cognac o marsala
4
cucchiai
qb
Zucchero a velo
qb
olio per friggere
qb
Burro
o strutto
50
gr

Procedimento per Chiacchiere

  1. Disporre su una spianatoia la farina a “fontana” mettendo al centro lo strutto o il burro ammorbidito, lo zucchero, le uova, il liquore, il vino e la scorza di limone grattuggiata.
  2. Amalgamare il tutto fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico.
  3. Formare una “palla” e coprirla con un telo.
  4. Farla riposare per 30 minuti.
  5. Formare delle strisce molto sottili col mattarello o con la macchinetta per la pasta e tagliarle con una “rotella” fino ad ottenere delle strisce di circa 8 centimetri.
  6. Friggere le chiacchiere un pò per volta in abbondante olio caldo. Vedi Trucchi e consigli per friggere.
  7. Quando saranno ben dorate da ambo i lati, scolarle e asciugarle sulla carta assorbente per alimenti.
  8. Farle raffreddare e cospargerle di zucchero a velo.

Varianti

Il liquore può essere sostituito col latte.

Come servire

Fredde e cosparse di zucchero a velo.

Suggerimenti

Il liquore può essere sostituito dal latte.

↑ Vai all'indice

Informazioni culturali

Cenni storici

Si cominciò a denominare grasso il giovedì ed il martedì prima delle Ceneri, in relazione ai sontuosi banchetti che venivano organizzati ovunque per l'occasione. Grassi in abbondanza e grande varietà di dolci, prevalentemente fritti, prima delle costrizioni quaresimali. Nati nelle antiche cucine popolari, a base di ingredienti semplici come uova, farina, e zucchero, i dolci di carnevale si sono tramandati nei secoli, assumendo nomi diversi per ogni regione, arricchiti spesso e volentieri con miele e cioccolata ed altro ancora.

↑ Vai all'indice

Forse ti potrebbe interessare anche...

Chiacchiere al forno
Chiacchiere senza glutine
Trucchi e consigli per friggere
Le Grand fooding Milano 2010

Libri consigliati:

Libro di Luisanna Messeri: Il club delle cuoche. Vol. 2: Idee di menù davanti alla tivvù

Il club delle cuoche

"...questo è un libro di cucina, di ricette, e la tivvù, con i suoi programmi e le sue chiacchere, c'entra di straforo, è solo un pretesto per creare...
Libro: Le torte salate di casa mia. Di Natalia Cattelani

Le torte salate di casa mia

Le torte salate di casa mia, l'ultimo bellissimo libro di Natalia Cattelani. «I libri», dice Natalia mentre sforna un'ennesima sorpresa per la sua...
Copertina I menù di Luisanna

I menù di Luisanna

Luisanna Messeri, nota per la trasmissione Il Club delle Cuoche ed ospite a La Prova del Cuoco, cucina da sempre con passione e curiosità, e ormai da...
Il grande libro dei gelati e dei dessert

Gelato

Un libro ben scritto composto da 246 pagine: le prime 59 si focalizzano su quali ingredienti usare e come sceglierli per fare un buon gelato, con la...

I vostri commenti

ma quanti grammi di burro o strutto

ma quanto burro?

Buongiorno, avvicinandosi carnevale ho provato a fare le frappe o chiacchiere ma il risultato non mi soddisfa perchè per farle risultare croccanti diventano molto scure e risultano "biscottose" e la sfoglia che faccio gonfia poco, per intenderci non sono minimamente vicine a quelle di pasticceria, tra l'altro ho provato diverse ricette, con burro o strutto, con o senza lievito, vorrei una ricetta che risultino chiare leggere e croccanti qualcuno mi aiuta?

Lascia un commento o una domanda