Zucca

La zucca è una tipica verdura autunnale. In cucina la zucca per il sapore che tende al dolce è adatta alla preparazione di piatti dolci e salati, e anche a mostarde e marmellate. Utile per chi segue un regime alimentare poco calorico. Ha proprietà diuretiche e depurative. Può essere di svariate dimensioni e forme, la buccia screziata può assumere tinte diverse. All'interno la polpa è farinosa e di varie tonalità di arancio a seconda della varietà. Ha sapore dolciastro e va mangiata cotta. Se ne mangiano anche i fiori e i semi salati e tostati. Ideale nei risotti, nelle minestre e come ripieno dei tortelli. Viene usata anche per decorare grazie alle forme e colori che ben si adattano a composizioni vegetali secche e soprattutto intagliata per la festa di Halloween. In Italia si coltiva soprattutto nelle zone di Mantova, Piacenza e Verona. Rinomata è la zucca di Mantova, vedi anche Melone di Mantova.

Uso in cucina

Risotto alla zuccaTrova impiego soprattutto nelle ricette di risotti (foto a sinistra), tortelli e zuppe. Al forno la zucca condita con un goccio di olio rappresenta una pietanza gustosa e poco calorica. Famosi sono i tortelloni di zucca di pasta all'uovo e la mostarda di zucca mantovana.

Altri utilizzi

Usata anche a Cassoeula grazie alle forme e colori che ben si adattano a composizioni vegetali secche. Intagliata con una candela al centro è simbolo della festa di Halloween.

La pianta

Pianta della zuccaLe piante delle zucche sono vigorose, a fusti striscianti lunghi diversi metri o a portamento cespuglioso e fusto breve in varietà selezionate per la coltivazione in orti. Le foglie ed i piccioli sono ricoperti di ruvidi peli, i fiori sono grandi, di colore giallo intenso e di sesso diverso sulla stessa pianta; il peduncolo nei fiori maschili è più lungo; i fiori sono commestibili e oggetto di commercio, raccolti freschi e venduti a mazzi.

Stagionalità

Settembre, Ottobre, Novembre.

Reperibilità

Facile, ma nella stagione giusta: autunno.

Varietà

La zucca appartiene alla famiglia delle Cucurbitacee, molto ricca di varietà per forma e colore.

Le più conosciute e diffuse sono:

Cucurbita maxima

Cucurbita maxima

È una zucca dolce, la zucca per eccelenza, appiattita all'apice, ha buccia spessa verde con striature longitudinali, pesa anche 80 Kg, e ha una polpa giallo-arancio farinosa e dolciastra.

Cucurbita moschata

Cucurbita moschata

Zucca torta o zucca pepona, da non confondere con la Cucurbita pepo, specie cui appartengono le comuni zucchine. La Cucurbita moschata è di forma allungata, cilindrica e rigonfia all'estremità. Di medie dimensioni, è di colore verde scuro o arancione ed ha polpa dolce e tenera.

Cucurbita Lagenaria

Cucurbita Lagenaria

Alcune sue varietà quando sono mature sono quasi prive di polpa, con buccia e polpa durissime. Dopo essere state svuotate, possono diventare borracce, fiaschi, recipienti vari. È detta anche "Da Vino" in quanto con l'essiccazione il suo interno presenta uno spazio vuoto in grado di accogliere e mantenere vino o acqua.

 

Zucca Marina di Chioggia

Zucca lunga di Napoli

Marina di Chioggia e Lunga di Napoli

In Italia le varietà di zucche più coltivate sono la Marina di Chioggia,(foto sopra) molto diffusa nel Nord, e la Lunga di Napoli, coltivata soprattutto nelle regioni meridionali. Molto pregiata è la zucca di Mantova.

 

Come scegliere

  • È importante che la zucca sia fresca, ben matura e soda. Dandole dei leggeri colpetti, deve emettere un suono sordo.
  • Il picciolo, inoltre, deve essere morbido e ben fissato alla zucca.
  • La buccia deve essere pulita e non deve presentare ammaccature.
  • Nella maggior parte dei casi la zucca si acquista già tagliata, tenendo presente che buccia e semi rappresentano uno scarto del 30-35%. Se si compra una zucca a pezzi, bisogna fare attenzione che la parte tagliata ed esposta all'aria non sia asciutta o già troppo matura, e i semi siano umidi e scivolosi.

Come conservare

Le zucche intere possono essere conservate per tutto il periodo invernale in ambiente buio, fresco e asciutto. La tradizione vuole che si mangino entro carnevale.
I pezzi di zucca cruda si conservano in frigorifero, nel reparto delle verdure, avvolte dentro la pellicola trasparente, e vanno consumate nel giro di pochi giorni, poiché si disidratano facilmente.
La sua polpa può essere anche congelata, meglio se prima sbollentata.

Il trucco dello chef Sergio Barzetti

Sergio BarzettiCome cuocere una zucca intera di medie-grandi dimensioni in forno

  1. Massaggiare la buccia della zucca intera con dell'olio,
  2. avvolgerla in carta forno precedentemente bagnata e strizzata
  3. avvolgerla ulteriormente in carta stagnola
  4. inserire uno spiedino di legno aiutandosi con un batticarne
  5. mettere in forno a 185/190° per circa un'ora
  6. sarà pronta quando lo stecchino di legno uscirà con facilità

Semi di zucca tostati

Semi di zuccaSe avete conservato i semi della zucca, potete lavarli accuratamente sotto acqua fresca corrente e togliere tutte le parti filamentose. Coprite una teglia con carta da forno, mettetevi i semi di zucca, salateli e fateli tostare nel forno a 200°C fino a quando saranno ben dorati. Sono squisiti e ricchi di acidi grassi essenziali, omega-3 e omega-6, vitamine B ed E e minerali.

Zona di origine

Proviene dall'America centrale (Messico).

  • La polpa di zucca è ipocalorica grazie alla presenza al suo interno di un'alta concentrazione di acqua e una bassissima percentuale di zuccheri semplici. È dolce e non ingrassa.
  • Come ogni ortaggio e ogni frutto di colore giallo - arancione, la zucca è particolarmente ricca di vitamina A, di minerali quali il potassio, il calcio e il fosforo e di molte fibre. Contiene, inoltre, tanta vitamina C e betacarotene.
  • La zucca è indicata nella prevenzione dei tumori e per mantenere un corretto equilibrio idrico dell'organismo e delle mucose.
  • La polpa tritata può essere usata anche come lenitivo per infiammazioni cutanee, mentre la buccia può essere usata per piccole scottature.
  • I semi sono utili per prevenire e sostenere la terapia contro disfunzioni a livello delle vie urinarie.
  • Aggiunto al latte o al succo di frutta, l'estratto di zucca è indicato nel controllo delle nausee mattutine, dei disturbi gastrici e prostatici.

Celiachia

Non contiene glutine.

Tabella nutrienti

Nutriente Valore
Calorie 18 Kcal
Acqua 94%

Valori per ogni 100 gr di prodotto.

Origine del nome

Il dizionario fa derivare il termine "zucca" da "cocutia" ("testa"), poi trasformato in "cocuzza", "cozuccae" e, infine, zucca.

Nell'arte e nella letteratura

Ritratto di Rodolfo II come Vertumno di Giuseppe ArcimboldiZucche di ogni tipo datate 1591 abbondano nel Ritratto di Rodolfo II come Vertumno di Giuseppe Arcimboldi (foto a destra).

Mentre Teofilo Folengo del V secolo, conclude le Maccheronee infilando tutti i suoi personaggi in una grossa zucca.

Nella storia

Con molta probabilità, la zucca è originaria dell'America Centrale, i più antichi semi, infatti, sono stati ritrovati in Messico e risalgono al 7000 - 6000 A.C. In Nord America la zucca era un alimento base della dieta degli Indiani sin dagli anni precedenti lo sbarco dei pellegrini sulla costa atlantica. I primi coloni impararono dagli Indiani a coltivare le zucca che, insieme alla patata e al pomodoro, è stato uno dei primi ortaggi importati in Europa dopo la scoperta dell'America.

Eventi relazionati

Venzone (UD), Dorno (PV), Villa Sant'Angelo (AQ), Belluno (BL), Amantea (CS), Melara (RO), Piozzo (CN), Brandizzo (TO), Ostellato (FE), Mantova (MN).

Zucca di Halloween

Zucca di HalloweenLa festa di Halloween si celebra il 31 ottobre (corrisponde alla vigilia della festa cristiana di Ognissanti) è una festa popolare di origine pre-cristiana ora tipicamente americana e canadese. Ha origini antichissime. Per maggiori dettagli sulla storia della festa di Halloween e per avere idee.

Anche detto

Popone.

Proverbi e modi di dire

Proverbio lombardo

Mèi an gran da pévar che na zuca (Valtellina)
Meglio un chicco di pepe, piuttosto che una zucca. Detto che racchiude in sè l'idea di risparmio e di risparmiare. Si comincia con poco, addirittura un grano di pepe. Una civiltà quella contadina abituata a valorizzare le piccole cose.

Proverbio ligure

Balà int'ina süca.
Ballare in una zucca. La frase a sottinteso fiabesco.

Proverbio siciliano

Testa ca' nun parra si chiama cucuzza.
Testa che non parla si chiama zucca (è da stupidi non dire ciò che si pensa o non chidere ciò che si vuole).

Proverbio calabrese

Falla comu la voi sempri esti cucuzza.
Cucinala come vuoi tu resti sempre una zucca.

Dialetti

Dialetto Voce
Abruzzo checocce
Basilicata cuvozza
Calabria cucuzza, cucuzza sicca
Campania cocozza, cucozza
Lazio jerga
Marche suca
Piemonte cossa, cusso, cucurdo
Puglia cucuzza
Sardegna carabassa
Sicilia cucùzza, cucuzza
Trentino Alto Adige zuc
Veneto suca

Nelle altre lingue

Lingua Voce
Inglese pumpkin
Francese citrouille
Spagnolo calabaza
Tedesco kürbis

 

 

I vostri commenti

esauriente e sintetico al contempo!

interessante e utile anche per chi ha poco tempo
grazie

Salve vorrei sapere il modo d dire sardo qnd si chiede un cosa e x nn dartelo si risponde : e zucca marina t jao .grazie x la risposta

Qualcuno mi sa dire perché le zucche diventano amare?
Grazie

Salve ,mi piace la zucca e devo provare anche l'estratto di zucca .indicato nei disturbi gastrici .Grazie

Salve come mi regolo nell'acquisto di una zucca del tipo delica farinosa? Spesso la trovo più ricca in acqua, di sapore diverso, rende meno rispetto un'altra sempre delica e di uguale quantità, praticamente, differente. Grazie

Coltiviamo zucche della varietà Moscata di Provenza e Succa lunga di Napoli.
Visitate la nostra pagina Facebook,ne abbiamo per tutti.
Vendite all'ingrosso.

non si trovano quì in piemonte.

Lascia un commento o una domanda