Il riso rosso selvaggio è un riso integrale, prodotto in quantità molto limitata. È un riso nato da incroci naturali che si accosta facilmente a cibi dal gusto deciso, con il pesce o con i legumi. Lavorato in modo integrale, i chicchi sono ricchi di fibre e particolarmente nutrienti. Il chicco è medio-lungo, di un bel colore rosso rubino cristallino. Contiene un alto contenuto di antiossidanti ed è altamente digeribile.

Riso selvaggio

Il riso rosso selvaggio ha un sapore e una consistenza unica e molto particolare. L'interno della cariosside ha un cuore bianco. Ha un gusto dolce e unico. Nonostante vada cotto a lungo rimane sempre croccante, e mantiene un sapore che lo rende gustoso anche mangiato da solo, senza condimento. Il Riz Rouge della Camargue non è di facile reperibilità in Italia, mentre si trova facilmente riso rosso coltivato in Piemonte.

Utilizzo principale

Riso rosso selvaggio cottoÈ un riso da preparare bollito e da mangiare semplicemente condimento con olio di oliva crudo o con salsa di pomodoro fresco, oppure in insalate miste.

Il vino di riso rosso è spesso utilizzato nelle pietanze in sostituzione all’aceto.

In Cina fermentato con lievito è l'ingrediente tipico per l’anitra alla pechinese.

Riso rosso fermentato

Il lievito di riso rosso  è un prodotto unico e naturale dalle riconosciute proprietà che è stato usato nella medicina tradizionale asiatica, in Cina, da oltre 1000 anni, preparato attraverso la  fermentazione di una miscela di riso bollito con vino rosso di riso e succo naturale di Polygonum e acqua. L'estratto di lievito di riso rosso è ora molto popolare grazie ai suoi effetti positivi sulla salute cardiovascolare, ottimo rimedio per diminuire e normalizzare i livelli di colesterolo nel sangue. È stata la dinastia T’ang (800 a.c.) ad introdurre questo tipo di alimento ma è addirittura in un antico testo di farmacopea cinese della Dinastia Ming (1368- 1644) la prima descrizione completa e dettagliata delle modalità di preparazione del riso rosso fermentato.

Costo

Medio.

Stagionalità

Tutto l'anno.

Reperibilità

La varietà della Camargue non è facilmente reperibile in Italia va cercato in negozi di alimentazione biologica e naturale, in alternativa è più facilemente reperibile il riso rosso biologico piemontese.

Varietà

Riso rosso thailandese, riz rouge della Camargue (non privato della scorza).

 

Come conservare

In luogo fresco e asciutto.

Come si cucina e quanto si cuoce

Ha bisogno di cottura lunga (45/50 minuti), meglio se nella pentola a pressione (25 minuti), comunque non insieme al condimento.

Quando cuoce i chicchi si sgusciano parzialmente; la soluzione migliore è lessarlo al dente in acqua abbondante e poi saltarlo a fuoco vivace in una padella tipo wok con il condimento scelto.

Zona di origine

È una qualità di riso integrale originario della Francia del sud: riz rouge della Camargue.

Zona di coltivazione

Diffuso in diversi paesi del mondo, è coltivato anche in Italia dopo aver subito diverse selezioni. Il suo ambiente ideale è la bassa Baraggia Vercellese, negli umidi terreni argillosi e ricchi di ferro.

È particolarmente adatto alle donne nel periodo del post parto. Ha un eccellente valore nutrizionale: ferro, proteine ed amilosio. Ha vitamine, oligoelementi e sali minerali in maggior quantità rispetto ad ogni altro riso. Possiede un alto contenuto di antiossidanti ed è altamente digeribile.

Celiachia

Non contiene glutine.

Origine del nome

Si dice "selvaggio" in quanto si sviluppa autonomamente in mezzo ad altre varietà di riso.

Anche detto

Riso selvaggio, riso rosso, riso selvatico.

Alimento originale: 
Il Riso
 

I vostri commenti

oggi ho gustato il riso rosso corallo: posso affermare che è molto gradevole e sano.

e' vero che abbassa il colesterolo

Non riesco a trovare il riso rosso nella mia zona di Firenze e dintorni, se possibile gradirei se mi potete indicare il negozio che tiene questo prodotto. Grazie

io sono di Firenze. Lo trovi in Via leopardi presso il negozio LA RACCOLTA oppure in Via Taddea al Civaie casalinghi (circa 9 euro il Kg)

ricetta:
far appassire mezzo porro in poca acqua con poco sale, aggiungere legumi lessi a piacere, aggiungere riso rosso lesso, cuocere un poco,impiattare e condire con extravergine e curry.
Piatto sano,completo,leggero e nutriente.

buongiorno.
grande confusione in rete sul riso rosso (esiste anche il nero) entrambi coltivati anche in Italia.
Si parla per lo più di riso rosso fermentato, spesso dannoso per danni muscolari (rabdomiolisi).
Mi domando allora se il riso rosso integrale selvaggio ed il riso nero, sono naturali e non fermentati e consigliabili per controllare il colesterolo o solo il riso fermentato (non è la stessa cosa mi sembra di capire) è una statina naturale ma con i suddetti effetti collaterali. Cordialità

Il riso rosso integrale (non quello fementato) contiene moltissimi antiossidanti ma non contiene statine naturali che possano abbassare il colesterolo. Facsio Maria

Stamattina, in un negozio bio, ho visto la confezione di "riso rosso" (mi pare costi 4,99), prima di comprarlo vorrei informarmi di più. Dunque, quanto se ne può mangiare alla settimana (a me piace moltissimo il riso), in quanto tempo cuoce, si può cucinare come i normali risotti tipo ai carciofi ai frutti di mare alle verdure ecc ecc...? Grazie a chi mi risponderà :-)

Il riso rosso lo trovo a carrefour....riso rosso vignola

L'ho mangiato oggi con olio evo a crudo e parmigiano.. molto buono!

io li cucino spesso entrambi di solito accompagnati da contorni di verdura cotta o pesce o carne li uso al posto del pane con gli ospiti fa sempre un bell'effetto sopratutto il venere nero con il suo particolare profumo di pane cotto che sprigiona durante la cottura, ottimo anche mangiato cosi semplicemente bollito e con un filo d'olio.

salve.
attenzione a non fare confusione con il riso rosso selvatico, rosso per natura, ed il riso rosso fermentato con un fungo che lo rende rosso e con attraverso una fermentazione si ottiene llovostatina per il colesterolo, Sono due tipi di riso assolutamente che non c'entrano l'uno con l'altro. C'è una confusione in rete pazzesca. Tra l'altro il riso rosso fermentato non si trova, ma solo la polvere in capsuse come integratore (il solito business).
Saluti e occhi aperti, Gigi.

il riso rosso fermentato sapevo che non si trova , già faccio uso delle capsule per il colesterolo, solo il riso rosso selvatico per quel che so io è ricco di ferro e fibre, ottimo in insalata.... pura cucina!

@giuseppe io trovo alla coop il riz ruoge della camargue marca Gallo

alle mie analisi ho questi valori brutti. colesterolototale 315. LDL 226. K 5.6 e A U. 7,7. ho iniziato dieta vegetale. riso rosso latte avena granuli di soia pranzo e cena ! cucc a brodo. faccio ginnastica. peso 50kg per 1m64. aspetto consigli. grazie

Il riso rosso integrale contiene amido? Grazie

Vi consiglio una cottura lenta di porro e radicchio rosso, man nano che cuoce aggiungete l'acqua con cui state cuocendo il riso rosso , verso fine cottura aggiungete un filo di pomodoro concentrato e alla fine olio crudo. Troppo buono , volendo si può condire nel piatto con scaglie di lievito alimentare. tanta roba.

Lascia un commento o una domanda