Planetaria

La planetaria è una attrezzatura fondamentale soprattutto in pasticceria. Ne esistono modelli per uso professionale e per uso casalingo. Viene usata per montare, amalgamare e impastare. Il termine “planetaria” deriva dal tipo di movimento che compie la macchina, simile a quello dei pianeti. Il movimento consente all’utensile di raggiungere ogni parte della vasca. È dotata di base di tre accessori fondamentali: la frusta per montare, la paletta per mescolare farce e composti di media densità e il gancio per impastare composti pesanti.

Le fruste della planetaria

La planetaria aiuta molto a velocizzare gli impasti sia dolci che salati, dal pane ai dolci. Ogni planetaria ha solitamente in dotazione almeno 3 tipi di frusta.

Frusta foglia o frusta k

Frusta K planetariaLa frusta K, detta anche foglia, è lo strumento principe dell’impasto e sostituisce e sostituisce il cucchiaio di legno o le mani. È adatto alla lavorazione di ingredienti come uova e farine, quindi un po’ più consistenti, corposi e compatti, in cui lo sforzo di lavorazione non è eccessivo, ma neanche troppo leggero.

 

Frusta a filo

Frusta a filo planetariaÈ più adatta a lavorare impasti più leggeri, liquidi o spumosi, come le miscele di uova con lo zucchero, composti leggeri tipo la panna, in cui lo sforzo della lavorazione è inferiore, ma i tempi sono lunghi.

Il gancio

Frusta a gancio planetariaQuesto strumento va benissimo per la pasta fatta in casa e per lavorare gli impasti per il pane, la pizza il panettone, ecc. Lavora e amalgama gli ingredienti ottenendo un composto compatto ed elastico, che non si attacca ed è perfettamente lavorabile. Va bene per sforzi maggiori nella lavorazione, ma tempi relativamente brevi. È indicato per tutte le preparazioni da panetteria/pizzeria, dove insieme all’amalgama degli ingredienti si deve anche sviluppare la maglia glutinica dell’impasto.

Come si usa la planetaria

L'uso è semplicissimo, basterà inserire gli ingredienti nel contenitore che solitamente è d'acciaio e iniziare ad amalgamare prima lentamente gli ingredienti, e poi aumentando progressivamente la velocità.

Per i dolci

Alcuni impasti soprattutto dolci non vogliono un mescolamento lungo come per esempio l'impasto dei muffin e della frolla per i quali bastano pochissimi minuti tanto quanto basta per incorporare tutta la farina nell'impasto.  Se si mescola troppo il risultato non sarà sicuramente quello sperato.

Impasti salati

Per l'impasto del pane e della pizza, ci vorrà in tempo necessario per amalgamare benissimo tutti gli ingredienti, quindi potrebbero volerci anche 8 minuti di impastatrice.

Prezzi delle planetarie

Esistono davvero parecchi modelli di planetarie per uso domestico e il loro prezzo varia in base alla marca e al modello.

Guida alla scelta

Le impastatrici per uso domestico non sono tutte uguali. Ne esistono di vari tipi con caratteristiche e colori diversi. Quindi quale planetaria acquistare? Dato i prezzi non bassissimi conviene fare attenzione alle caratteristiche della macchina. Quale fa per noi?

Alcuni consigli

  1. Planetaria con accessori Scegliere un modello potente, almeno 325 watt di potenza. Tale potenza la rende versatile in tutte le preparazioni da una semplice miscela per le torte, fino alla pasta per fare i biscotti. 
  2. Assicurarsi che ci siano una varietà di impostazioni diverse, ovvero che abbia in particolare diverse velocità, almeno 10, per garantire un buon controllo di tutte le diverse ricette.
  3. Scegliere un modello che abbia una funzione di riposo. Quando si utilizza l'impastatrice, ci possono essere dei momenti in cui è necessario fermarsi per miscelare gli ingredienti a mano o aggiungerne degli altri, o per far qualcos'altro.
  4. È consigliato, inoltre, optare per un modello dotato anche di una ciotola di miscelazione grande soprattutto se si ha la necessità di fare la pasta di pane.
  5. Meglio se ha la possibilità di aggiungere accessori che permettano di realizzare svariati preparati. Alcuni modelli sono dotati di pastai, gelatieri e persino tritacarne, che possono essere collegati alla parte anteriore dell'impastatrice.
  6. Scegliere un modello robusto.  Maggiore sarà la sua robustezza, minore sarà la probabilità che esso possa ballare sul banco della cucina quando viene utilizzato.
 

I vostri commenti

Salve che marca mi consiglia e quanto dovrei spendere x uso casalingo ma abbastanza frequente visto che io faccio tutto in casa (x il pane ho già una impastatrice grande pero x pochi kg di pizza non viene ottimo ) quindi io la vorrei x massimo 4 kg di farina x pizza e x dolci

consiglio decisamente una impastatrice planetaria semiprofessionale, quelle dei negozi classici si guastano subito. allforfood.com/impastatrici-planetarie-c3078-l1.html
ciao

Per fare un regalo ad un appassionata di dolci tipo cape cake cosa mi consigli ? Grazie

Salve.
Quale planetaria mi consigliate tra la kenwood kmix e l'electrolux ekm4400?
E quali sono le differenze?
Sono in cerca di una macchina affidabile che principalmente impasti. Non sono interessata ad accessori aggiuntivi.
Grazie

avrei necessita' di una planetaria che sostituisca il Bimby

Salve

Vorrei sapere se esiste una planetaria anche eventualmente professionale con frusta a lame.

grazie
Luciano

Salve! :) Vorrei comprare un'impastatrice semplice, poichè sono alle prime armi. Ero indirizzata per la Ariete 1596 Gourmet Professional Metal, cosa ne pensa?

Grazie in anticipo!

Lascia un commento o una domanda