Ombrina

Pesce magro dalle carni pregiate e delicate

Ombrina
Ombrina pesce di mare

L'ombrina, Umbrina cirrosa, è un pesce d'acqua salata della famiglia Sciaenidae. Comune nel mar Mediterraneo e nelle acque italiane, nel mar Nero e nell'Oceano Atlantico. È penetrata nel mar Rosso attraverso il canale di Suez. Ha carni pregiate e per questo si presta a cotture e condimenti delicati.

Informazioni generali

L'ombrina è caratterizzata da ventre piatto e dorso arcuato con sagoma allungata. Ha due pinne dorsali, la prima più alta e triangolare, la seconda più lunga. Ha testa massiccia, bocca abbastanza piccola, con labbro superiore sporgente ed un caratteristico, corto barbiglio sotto il mento. La livrea è argentata con strie oblique leggermente sinuose sul dorso, di colore giallo ed azzurro. Le pinne sono giallastre scure o beige, con bordi scuri. Il bordo dell'opercolo branchiale è di colore nero.
Può raggiungere anche il peso di 12 kg per 1 mt di lunghezza.

L'habitat e la pesca dell'ombrina

Predilige i fondi molli, soprattutto sabbiosi, a piccole e piccolissime profondità, nei pressi di spiagge. Penetra frequentemente nelle foci dei fiumi e nelle lagune. Viene pescata con ogni tipo di rete costiera e con lenze, soprattutto con la tecnica del surf casting di cui rappresenta una tipica preda.

↑ Vai all'indice

Informazioni culinarie

L'ombrina è caratterizzata da una carne pregiata, per questo si presta a preparazioni e condimenti delicati che non ne coprano il gusto. Ideale è cucinarla alla brace, al forno, bollita e condita con un filo di olio extravergine d'oliva e un po' di sale.

Come cucinare ombrina
Ombrina al forno e alla griglia

Come pulire

Raschiare le squame con un coltello, partendo dalla coda verso la testa, quindi eliminarne le interiora incidendo il ventre. Sciacquare sotto l'acqua corrente.

Come scegliere

Deve presentarsi con un corpo elastico. Premendo con un dito, non deve rimanere l'impronta. Le squame devono aderire al corpo e gli occhi devono essere vivi e sporgenti.

Come conservare

Come tutti i pesci, l'ombrina è un alimento delicato, che va consumato il prima possibile dopo l'acquisto. In frigorifero, può resistere per uno o al massimo due giorni. Congelato, si conserva fino a tre mesi.

↑ Vai all'indice

Informazioni nutrizionali

Fa parte della categoria dei pesci magri, come le sogliole e il nasello. Contiene circa 78 Kcal per 100 gr di pesce.

↑ Vai all'indice

Informazioni culturali

Nel 2011, in Turchia, è stato pescato un esemplare di ombrina davvero sorprendente per dimensioni: pesava 74 Kg per una lunghezza di quasi due metri!

Nelle altre lingue

  • In Inglese e in Tedesco si dice: croaker
  • In Francese: courbine
  • In Spagnolo: corvina
↑ Vai all'indice
Redazione Alimentipedia

Forse ti potrebbe interessare anche...

Menta
Capesante affumicate su crema di zucca
Crema di patate e funghi porcini trifolati
Richiami giugno 2023

Libri consigliati:

Libro: Cucina con il wok. Di Ballureau Bruno

Cucina con il wok

Libro: Cucina con il wok. Il wok è uno strumento di cottura straordinario, semplice e universale, che vi permette di creare una cucina variata,...
Copertina libro.Il pane della vita. Di Sara Papa

Il pane della vita

Ottobre 2016 - Esce il quinto libro di Sara Papa, la "Signora del pane". Di seguito il mio personale racconto e le mie emozioni, ma soprattutto...
Olio di oliva di Mauro Amelio

Olio di oliva. Analisi sensoriale e percorsi didattici

Libro di Laura Rangoni: La cucina bolognese in oltre 450 ricette tradizionali. Tutti i trucchi e i segreti per ricreare i sapori autentici di una tradizione ricca e gustosa di L. Rangoni

La cucina bolognese in oltre 450 ricette tradizionali

Per un bolognese il cibo non è solo cibo, ma una forma di arte, quando non una vera e propria "religione". Il libro è scritto da Laura Rangoni.

I vostri commenti

Lascia un commento o una domanda