Pasta frolla

Impasto base per crostate o biscotti

Pasta frolla
Pasta frolla

Ricetta: Pasta frolla

Tempo: 
30 minuti
Bambini: 
adatto ai bambini
Celiachia: 
contiene glutine
Difficoltà: 
facile

Come fare la pasta frolla in casa. È un impasto utilizzato soprattutto come base per crostate o per biscotti. Anche se gli ingredienti di base sono sempre burro, uova e farina, non sempre vengono suggerite le stesse quantità. Con questa ricetta, otterrete una pasta frolla, morbida, ma croccante allo stesso tempo. Vedi anche la ricetta dei Biscotti di frolla a "esse" con copertura di cioccolato.

Informazioni operative

Ingredienti per Pasta frolla

200
gr
Burro
125
gr
Zucchero semolato
100
gr
3
tuorli
Vanillina
1
bustina

Procedimento per Pasta frolla

  1. Setacciare la farina e mischiarla con lo zucchero e la vanillina, aggiungere il burro (sciolto a temperatura ambiente, tagliato e lavorato tra le dita, occhio al microonde, lo scalda troppo!) e i 3 tuorli, amalgamare il tutto dapprima con una forchetta, poi con le mani. Deve risultare un impasto sodo e omogeneo.
  2. Riporre l'impasto in frigorifero a riposare avvolto nella pellicola trasparente per almeno 30 minuti, massimo 1 ora prima dell'utilizzo.

Consigli per una buona pasta frolla

  1. La pasta frolla non va impastata molto.
  2. Quando la si stende nella tortiera per fare una crostata, prima di mettere la farcitura, bucherellare la pasta con una forchetta
  3. Il riposo è essenziale perchè permette al burro di risolidificarsi e alla farina, resa elastica dall'aggiunta di liquidi, di perdere questa caratteristica.
  4. Il burro andrebbe inserito freddo da frigo e fatto sciogliere lavorandolo con la forchetta.
  5. 5Se durante la lavorazione la pasta si sbriciola si può aggiungere un po' di acqua fredda o albume.
  6. Se la si desidera un po' più croccante, si può usare 1 uovo intero e 2 tuorli, anzichè 3 tuorli.
  7. 7Se deve essere cotta senza farcitura dopo averla stesa nella tortiera, bisogna appoggiarvi dei pesi per evitare che si gonfi.
  8. Lo spessore della pasta stesa deve essere di circa cm 0,5 se si cuoce a vuoto, un po' più sottile se la crostata è già farcita, uno o due millimetri più alta quando si vogliono realizzare dei biscotti.
  9. Deve essere ancora leggermente morbida quando viene tolta dal forno. Raffreddandosi, infatti, tende ad indurirsi e a diventare più croccante.
  10. Verificarne la cottura inserendo uno stuzzicadente nella pasta, se è asciutto, vuol dire che è pronta.
↑ Vai all'indice
Redazione Alimentipedia

Forse ti potrebbe interessare anche...

Pasqua 2020 in quarantena
Francesco Fichera
Barbecue a gas
Pesce spada alla ghiotta

Libri consigliati:

Libro: A tavola con gli elfi. Di Boni Kiki

A tavola con gli elfi

Libro: A tavola con gli elfi. Un videocorso costruito sulla falsariga delle trasmissioni televisive di cucina, per la regia di Mauro Giulianini. Una...
Libro: Manuale delle allergie e intolleranze alimentari

Manuale delle allergie e intolleranze alimentari

Manuale delle allergie e intolleranze alimentari. Se le metodiche nutrizionali per la diagnosi e la terapia delle allergie-intolleranze alimentari...
Libro: La tavola imbandita. Storia estetica della cucina

La tavola imbandita.

Libro: La tavola imbandita. Di Gualtiero Marchesi. Da quando esiste l'alta cucina, i cuochi si sono dedicati a perfezionare tecniche e accorgimenti...
Libro: In cucina con Igles Corelli

In cucina con Igles Corelli

In cucina con Igles Corelli. Igles Corelli, chef fra i più geniali del nostro paese, fautore assoluto della tecnologia, proprietario della Locanda...

I vostri commenti

Buongiorno chef, un aiuto, dopo due tre giorni la crostata con la marmellata tende a non essere più croccante vista l' umidità rilasciata dall marmellata, come di può ovviare?
Grazie infinite!

Salve chef.
Ho realizzato dei biscotti in pasta frolla cavi e poi riempiti di ganache al cioccolato, la sera ma la mattina erano già molli.
È normale?
Grazie

Lascia un commento o una domanda