Carni

Definizione di "carne"

Molto demonizzata al giorno d'oggi, la carne è uno degli alimenti alla base dell'alimentazione umana. Sicuramente non è corretto esagerare soprattutto in presenza di patologie. Un consumo ponderato è salutare sia per i giovani che per i "non più giovani". Si potrebbe semplificare dicendo che 500 gr di carne alla settimana, tra bianca e rossa, possono essere un giusto quantitativo. Il valore nutritivo della carne è dovuto essenzialmente all'elevato contenuto di proteine. Il valore calorico è legato alla percentuale di grassi e la digeribilità varia secondo il contenuto di grassi e di tessuto connettivo.

Con il termine generico "carne" si intendono comunemente le parti commestibili degli animali come i muscoli striati e gli organi interni, interiora o frattaglie.

Carne bianca, rossa e nera

Le carni sono suddivise in base al colore che assumono dopo la macellazione in: carni bianche (pollame), carni rosse (carne bovina, vitello, vitellone, manzo, bue e vacche, carne equina di cavallo o puledro, carne di ovini, suini e caprini e carni nere (selvaggina).

I tagli

I tagli della carne sono gli specifici pezzi che si ottengono dalla macellazione dell'animale. In Italia lo stesso taglio cambia spesso nome da regione a regione e può capitare che ordinando un taglio conosciuto al nord, già al centro Italia il macellaio non lo conosca con lo stesso nome. Per questo abbiamo creato utilissime guide per riconsocere i tipi di carne, i nomi con cui sono noti in Italia, le loro caratteristiche e i modi più adatti per cucinarli.

  • Agnello

    Agnello

    È il cucciolo della pecora e per estensione la sua carne si chiama "carne d'agnello"...
  • Biancostato di pancia

    Biancostato di pancia

    Taglio di carne bovina, grassa, ideale per bollito, brodo, spezzatini e umido. È chiamato...
  • Biancostato di reale

    Biancostato di reale

    Taglio del bovino di seconda scelta, è una carne saporita ideale per bollito, spezzatino, brasato...
  • Brione

    Brione

    Il brione è un taglio di manzo, di seconda categoria del quarto anteriore del manzo, ricavato con...
  • Cappello del prete

    Cappello del prete

    Sono i muscoli della spalla del bovino. Ideale per lessi, bolliti, arrosti e spezzatini. ...
  • Carne bovina, tagli e uso in cucina

    Carne bovina, tagli e uso in cucina

    Quali sono le carni rosse ...
  • Carne d'anatra

    Carne d'anatra

    Ha delle carni molto pregiate, grasse molto gustose, soprattutto apprezzate nelle cucine francese...
  • Carne di cappone

    Carne di cappone

    Cos'è il cappone ...
  • Carne di cavallo

    Carne di cavallo

    La carne di cavallo, o carne equina, si distingue per la sua magrezza e per una caratteristica...
  • Carne di faraona

    Carne di faraona

    Le carni della Faraona domestica o gallina del faraone (Numida meleagris), sono classificate come...
  • Carne di pollo

    Carne di pollo

    Con il termine pollo genericamente si indicano il maschio e la femmina della specie Gallus gallus...
  • Carne di quaglia

    Carne di quaglia

    ...
  • Carne di rana

    Carne di rana

    La rana è saporita, con un sapore molto simile al pesce o al pollo. Le sue carni sono di ottima...
  • Carne di tacchino

    Carne di tacchino

    ...
  • Carré di vitello

    Carré di vitello

    Il carrè intero è ideale arrosto nel forno, in padella o alla griglia. Da questo taglio si...
  • Cinghiale

    Cinghiale

    Il cinghiale (Sus scrofa) è un suide selvatico diffuso in tutto il mediterraneo. La carne di...
  • Codone

    Codone

    Ha forma triangolare, carne venata leggermente e coperta da uno strato di grasso. Va benissimo...
  • Collo

    Collo

    Taglio di terza categoria, è adatto per farne carne trita, ripieni, stracotti e bolliti. La parte...
  • Costata

    Costata

    Parte della schiena del bovino (lombata), è un taglio di prima qualità. Dalla razza chianina si...
  • Coste della croce

    Coste della croce

    Sono 5-6 costole con discreta quantità di carne. Costano poco, nonostante sia carne abbastanza...