Uova di struzzo

Un uovo di struzzo equivale a circa 25 uova di gallina. Ha maggior digeribilità e meno colesterolo rispetto alle uova classiche. Simbolo storico e artistico, dell'uovo di struzzo se ne utilizza soprattutto il guscio. Le uova di struzzo sono le uova più grandi in assoluto, dai 15 ai 18 cm. di altezza con un diametro di 10 o 15 cm. Hanno un peso che può variare dagli 800 ai 1500 g (equivalenti a 23-25 uova di gallina). Le uova di struzzo hanno una forma ovale, di colore bianco e granuloso e un gusto simile a quelle di gallina anche se più intenso. Il guscio delle uova di struzzo è talmente duro che può sopportare il peso di un uomo adulto. Per questo sono piuttosto difficili da rompere.

Utilizzo principale

In genere si utilizza l'uovo di struzzo per preparare una grande frittata, così da non rovinare il guscio che si può utilizzare per altri scopi. Con un uovo struzzo si può preparare una frittata per circa dodici persone! Le uova di struzzo sono utilizzabili anche per tutte le preparazioni a base di uova, per i dolci, per la pasta fresca.

Scopo decorativo

Lampada con uovo di struzzoSono ricercati e molto utilizzati i gusci delle uova di struzzo per decorazioni in decoupage e per la realizzazione di oggetti artistici.

Stagionalità

Tutto l'anno.

Vendita

In Italia sono abbastanza difficili da reperire in commercio, in quanto per gli allevatori è molto più conveniente aspettare la nascita e la crescita dello struzzo per poi venderne la carne, piuttosto che sacrificarne le uova. Si possono trovare tramite allevatori diretti. Date le dimensioni, rispetto alle altre uova, quelle di struzzo sono commercializzate a pezzo singolo.

Come aprire

II guscio è molto resistente, spesso sui 3 mm, e quindi piuttosto difficile da rompere. Si consiglia, per salvaguardare il guscio, di usare un trapano. Il suggerimento su come aprire un uovo di struzzo è il seguente:

Come aprire un uovo di struzzoPosizionare l'uovo su un bicchiere che faccia da piedistallo.

Con una punta piccola (oppure con un chiodino e martello) fare il primo forellino che servirà da guida, quindi usare una punta del 10 per allargare il foro.

Una volta fatto il foro con uno spiedino inserito nel buco si consiglia di mescolare per rompere il tuorlo in modo da semplificarne la fuoriuscita.

Con pazienza capovolgere e scuotere leggermente fino a far fuoriuscire tutto il contenuto.

In questo modo si riesce a preservare il guscio che viene utilizzato per decoupage, per creare lampade, o altre idee originali a seconda della propria fantasia.

Uovo di struzzo sodo

Ricordarsi che per farlo sodo ci vogliono ben 2 ore!

Come conservare

Si mantiene fresco molto a lungo, molto di più delle solite uova.

Zona di origine

Uova di struzzoIn Sudafrica hanno allevato gli struzzi da almeno 150 anni per utilizzarne la carne, le piume, la pelle e le uova. Sono i maggiori allevatori di struzzi. Secondo la tradizione sudafricana, l’uovo andrebbe svuotato facendo dei fori nel guscio, che poi viene dato in dono alla persona più giovane presente al pasto.

Oggi si contano oltre 2 milioni di struzzi sparsi in diverse parti del mondo. Uno dei fatti più sorprendenti è che la femmina dello struzzo può deporre dalle 40 alle 200 uova all'anno, e circa 5-20 uova per volta.

L'uovo di struzzo ha un basso contenuto di colesterolo, una grande digeribilità e un alto valore proteico.

Celiachia

Assunte in purezza non contengono glutine.

Controindicazioni

Informazioni non verificate e insufficienti per essere riportate.

Tabella nutrienti

Nutriente Valore
Calorie 2000 Kcal

Valori per un uovo intero di circa 1 kg.

In letteratura

Scriveva Thomas Mann: " La differenza tra plebe e nobiltà è nell'uovo di struzzo". Un po' come per il maiale, anche dello struzzo non si butta nulla: oltre alle uova, si utilizza dalla pelle alle piume, dalla carne alle ciglia, usate nell’industria cosmetica.

Nella storia

Le uova di struzzo erano già conosciute in Europa nel XV secolo visto che Piero della Francesca (1415-1492, San Sepolcro, Toscana), ne inserisce una nella Sacra Conversazione (tempera su tavola, 1472, 248x 150 cm, Pinacoteca di Brera, Milano). L’intera scena è rappresentata in un interno sovrastato da una conchiglia a cui è appeso un uovo di struzzo. La conchiglia è simbolo della nascita di Venere. L'uovo posto nella conchiglia, come una perla, è simbolo del frutto della generazione. Piero della Francesca ha scelto l' uovo di struzzo probabilmente perchè nelle Chiese toscane del '400 questi erano appesi lungo le catene delle lampade ad olio, per evitare che i ratti scendessero dalla catena e raggiungessero il contenitore dell’olio, per divorarlo. Oppure potrebbe aver scelto l’uovo come allegoria dell’ispirazione della parola sacra, si pensava difatti gli antichi credevano che gli struzzi non covassero le uova, ma che facessero schiudere queste solo guardandole e soffiandoci sopra. L’uovo di struzzo, inoltre, rappresenta la nascita e la risurrezione, nelle Chiese Orientali era appunto appeso con questo significato. (di Stella Isoppo, tratto da: laculturadelcibo.it)

Un uovo di 500 anni!

Poesia su un uovo di struzzoUn uovo di struzzo di cinquecento anni, su cui un ignoto poeta ha arabo ha inscritto una poesia, è stato ritrovato nel porto di Quseir, sul Mar Rosso egiziano. L'uovo proviene dai rari struzzi che popolavano nella zona cinque secoli fa; le loro uova erano ritenute sacre. Gli antichi egizi utilizzavano l'uovo di struzzo come contenitore di profumi e coppe per bere. La poesia piange la perdita di un ragazzo (apparentemente molto ricco) descrivendo il tragitto delle anime dalla morte alla vita.
Tratto da Focus.

Altre lingue

Lingua Voce
Inglese ostrich eggs
Francese œufs d'autruche
Spagnolo huevos de avestruz
Tedesco straußeneier

 

Uova di struzzo
 

I vostri commenti

Dove posso acquistare uova di struzzo in Toscana per fare decoupage?

Ciao Teresa. Prova a fare questa ricerca su Google UOVA DI STRUZZO - GUSCI PER DECOUPAGE O DA DIPINGERE

Ciao

Lascia un commento o una domanda