Sciroppo d'agave dolcificante

È un dolcificante naturale ricavato dalla linfa dell'agave blu proveniente dal Messico. È insapore e dolcifica il 25% in più dello zucchero bianco, per il suo indice glicemico molto basso è indicato per i diabetici. Lo sciroppo o succo d'agave è totalmente solubile. Si presenta come il miele, ma in forma più liquida. Una delle fasi della produzione serve a rendere il sapore di questo sciroppo neutro e ciò è fondamentale in tutte le applicazioni per non coprire gli aromi degli altri ingredienti, bensì ad esaltarli. Lo si trova nei negozi di prodotti biologici o erboristerie.

Utilizzo principale

Si usa come dolcificante, ideale per i diabetici. Ha una elevata solubilità, e si mischia anche benissimo a freddo. Se si vuole usare per cucinare, proprio per il suo alto potere dolcificante, ricordarsi di usarne meno rispetto allo zucchero bianco. Ad esempio per sostituire 100 gr di zucchero usare 75 gr. di sciroppo d'agave.

Altri utilizzi

Distillando proprio l'agave blu si ricava la famosa bevanda alcolica Tequila.

La pianta: l'agave blu

Agave bluL’agave blu, Agave tequilana Weber - varietà Azul, è la qualità più pregiata della pianta agave. Grazie allo strato particolarmente spesso ed uniforme di cera presente sulle foglie la pianta riesce a trattenere una quantità d’acqua superiore rispetto alle altre varietà di agave. La zona del Messico dove si registrano le migliori condizioni ambientali per la coltivazione dell’agave blu è l’area geografica di Jalisco, vicino a Tequila. L'agave è piantata in grandi aree aperte dove i contadini la fertilizzano e nutrono per diversi anni. Dopo i primi tre anni, le cime delle foglie vengono tagliate per accellerare la crescita e la pianta, per maturare, impiega così dagli 8 agli 11 anni.

Lavorazione

La linfa viene filtrata dalle parti solide per ottenere un liquido che viene successivamente scaldato, causando una idrolisi termica che trasforma i carboidrati in zuccheri. Il carboidrato principale è una forma complessa di fruttosio chiamato inulina. Il succo filtrato viene poi concentrato in forma di sciroppo leggermente più fluido del miele.

Costo

Piuttosto elevato. Occorre precisare che il costo dipende anche dalla disponibilità della pianta, che avedo tempi di coltivazione molto lunghi, non si adatta ad impiego intensivo.

Reperibilità

Difficile. Lo si trova nei negozi di prodotti biologici o in erboristeria.

Zona di origine

Messico. Le proprietà del succo d'agave furono scoperte dai nativi del Messico, gli Aztechi.

Lo sciroppo d’agave, contiene una grande quantità di fruttosio (90%) e un indice glicemico basso. Ha un'elevata dose di calcio, sali minerali e oligoelementi.

Consigliato in diete ipocaloriche perchè ha meno calorie dello zucchero rispetto a pari potere dolcificante.

Celiachia

AIC non da informazioni specifiche.

Indice glicemico

Molto basso. I diabetici possono consumare lo sciroppo d’agave, tenendo sempre sotto controllo la quantità di zucchero consumata quotidianamente.

Cos'è l'indice glicemico

L'indice glicemico misura la capacità di un determinato saccaride di alzare la glicemia dopo il pasto rispetto a uno standard di riferimento che è il glucosio puro. Nel 1981 il canadese David Jenkins introdusse una scala di riferimento standard per misurare facilmente il potere iperglicemizzante di ogni saccaride e paragonarli tra loro. Assegnò arbitrariamente un indice 100 al glucosio e poi misurò per vari alimenti gli effetti glicerizzanti paragonandoli sempre a quelli del glucosio e assegnando così ad ognuno di essi un valore, cioè un indice. Oggi è possibile fare altrettanto con qualunque alimento; ad indice elevato corrisponde risposta glicemica elevata e viceversa.

 

I vostri commenti

reperibilità...

Salve. Vorrei sapere se avendo glicemia a 1,44 è utile sostituire semplicemente lo zucchero con lo sciroppo d'agave senza togliere pane e pasta. Grazie

si, ma anche con la stevia mi trovo bene; per il pane e la pasta, dopo averli ridotti drasticamente a solo 3 porzioni di pasta a settimana, poco pane integrale di farro, un po di attività fisica quotidiana, uso di integratori alimentari e pratiche di RILASSAMENTO ANTISTRESS i valorimattutini sono scesi da 180 in media a 130 negli ultimi 5 mesi

Anche se non ho particolari problemi, posso usare lo sciroppo di agave o la stevia al posto dello zucchero tradizionale per prevenire eventuali malattie (diabete, obesita', colesterolo ecc..)?? Grazie

Certo Laura. Ricordati però di usarne un po' meno rispetto allo zucchero semolato. Ciao.

io ho comprato lo sciroppo d'agave oggi per la prima volta ma non so quanto se ne usa nel caffe se la proporzione di mezzo cucchiaino per tazzina e' giusto . ho sentito parlare di questo prodotto nella trasmissione del dott. oz spero di avere piu' informazioni

Ciao Savina. Per sostituire 100 gr di zucchero usare 75 gr. di sciroppo d'agave, diciamo che quindi se usava un cucchiaino di zucchero nel caffè, mezzo di sciroppo d'agave può andare bene. Buona giornata.

ho usato per la prima volta questo sciroppo d'agave, trovandomi benissimo, poiché la dose che uso e' minima, e dolcifica tanto,conservando la linea! ve lo consiglio!

Buongiorno Ho necessita anche io di prendere meno caloriemi piacciono le bevande amare ma tanto i dolci vorrei aiurarmi con la stelvia dove la trovo e costa meno dell agave grazie mille per la cortesia

Gentile Loretta, non si trova facilmente. Comunque puoi provare nei negozi di prodotti biologici o in erboristeria.

rivolto a chiunque vuole usare lo sciroppo d'agave, è sano, dolcifica benissimo, costa poco, ma mi raccomando comprate quello di produzione bio,

sto usando il sciroppo d' AGAVE E MI TROVO BENE . E' anche un ottimo drenante : 2 cucchiai di sciroppo d'AGAVE aggiunto a u1 litro di acqua e il succo di mezzo limone . ottimo da bere e molto drenante .PROVATE!!!!!!!!!

ritengo sia doveroso far presente il grande fraintendimento "indice glicemico basso" = "buono per i diabetici". il fruttosio è uno zucchero soggetto a un metabolismo in gran parte sovrapponibile all'etanolo. è responsabile di aumento della resistenza insulinica (il problema dei pazienti affetti da diabete di tipo 2), della frazione b delle LDL (la frazione piu' pericolosa del "colesterolo cattivo"). induce ipertensione aumentando il rischio cardiovascolare, sia per iperinsulinemia che per gli acidi urici, diminuisce il senso di sazietà, aumento del potenziale infiammatorio tramite attivazione di un enzima JUNK 1 etc.

Grazie Anna per l'approfondimento :-) Buon Anno Nuovo :-)
Federica

Ho sentito parlare di questo sciroppo, io soffro di intolleranze alimentari ed in particolare allo zucchero e vorrei sapere se posso sostituire il fruttosio visti gli effetti lassativi di un uso continuo,io ne uso poco visto che preferisco le cose amare, ma in caso di torte con altri mi piacerebbe avere delle alternative.grazie mille x il vostro aiuto

Io sto facendo la dieta Dukan,e' consentito lo sciroppo di agave,che voi sappiate? Grazie buona giornata.

Con riferimento al commento di Anna Sarni del 6/1/2014 vorrei chiedere se può essere così cortese da spiegare in parole comprensibili a tutti quel che ha affermato! In parole povere il "fruttosio" è più dannoso per la salute dello zucchero bianco??
Mio figlio (12 anni) sotto carico di glucosio risulta iperinsulinemico e vorrei capire quale è il dolcificante migliore in tal caso, da usare solo quando proprio non potremo farne a meno.
Grazie infinite a chiunque vorrà gentilmente rispondermi.

Lascia un commento o una domanda