La selvaggina e la cacciagione appartengno alla categoria delle carni nere. Sono carni con masse muscolari a struttura compatta con mancanza quasi totale di grasso intermuscolare. La digeribilità e la tenerezza dipendno dall'adeguato tempo di frollatura. SI fa inoltre una distinzione tra cacciagione "da pelo" (lepre, capriolo, cinghiale, camoscio, cervo) o "da penna" (fagiano, pernice, beccaccia, quaglia). Il tenore di grassi è basso, ma le fibre muscolari sono molto più dure degli altri tipi di carne, e necessitano di frollature lunghe prima di poter essere consumate. Anche alcuni animali da cortile rientrano nella categoria delle carni nere, come faraona, oca, anatra, struzzo, piccione.
 

  • Anatra intera e petto d'anatra

    Carne d'anatra

    Ha delle carni molto pregiate, grasse molto gustose, soprattutto apprezzate nelle cucine francese e...
  • Cinghiale

    Il cinghiale (Sus scrofa) è un suide selvatico diffuso in tutto il mediterraneo. La carne di...