Uno studio spiega come trattare il pollo per evitare contaminazioni

Ecco i risultati dell'esperimento e alcuni buoni consigli

Lavare o non lavare la carne del pollo prima di cucinarla? Ce lo spiega un recente studio americano.

Lavare il pollo
Come trattare il pollo

Spesso è la fretta che porta a comportamenti scorretti che possono rivelarsi dannosi, altre volte sono alcuni falsi miti che ci inducono a commettere gesti rischiosi per la salute. Succede così anche per il trattamento della carne di pollo. Una delle cose che viene spesso suggerita è infatti quella di lavare il pollo prima di cucinarlo. Niente di più sbagliato; lo afferma un rapporto realizzato dal Department of Agriculture statunitense e dalla North Carolina State University e riportato da ANSA.IT.
Nel suddetto rapporto viene evidenziato che la carne del pollo è spesso infettata da batteri pericolosi tipo Salmonella o Campylobacter, e per questo, si afferma inoltre nel rapporto, il lavaggio prima della cottura porterebbe a il diffondersi di tali batteri nell'ambiente della cucina.

Lavare o non lavare la carne del pollo? Il test

Per stabilire se è utile o dannoso lavare la carne del pollo prima di cucinarla è stato eseguito un test su un campione di 300 persone divise in 2 gruppi che dovevano preparare un pasto a base di pollo e insalata.
Ad un gruppo sono state fornite le istruzioni di come prepararlo inclusa quella di non lavarlo, mentre l'altro gruppo era libero di agire come da abitudine.

I risultati

Il 93% di quelli che avevano ricevuto istruzioni non ha lavato la carne che era stata contaminata con una forma non nociva del batterio di Escherichia Coli, mentre il 61% dell'altro gruppo lo ha lavato.
Nel 26% dei casi del secondo gruppo è stata rilevata la presenza del batterio sulle superfici del lavello, nell'insalata e sugli utensili. Uno degli autori dello studio, Mindy Brashears, ha così commentato i riultati dell'esperimento: "Anche quando i consumatori pensano di aver pulito efficacemente dopo aver lavato il pollo lo studio mostra che i batteri si possono diffondere facilmente alle altre superfici e al cibo".

Cosa fare per evitare contaminazioni

Grazie a questo studio sono state evidenziate alcune buone regole e suggerimenti per la preparazione del pollo:

  1. maneggiare e preparare la carne all'ultimo, anche dopo verdura e frutta;
  2. usare un tagliere dedicato esclusivamente alla carne;
  3. non lavare il pollo;
  4. lavarsi le mani bene per almeno 20 secondi dopo aver toccato la carne;
  5. essere sicuri che la carne durante la cottura raggiunga almeno i 73°, aiutandosi con un termometro da cucina.

Forse ti potrebbe interessare anche...

Champignon
Olio di oliva
Pasta dei pizzoccheri valtellinesi
Gremolada o gremolata

Libri consigliati:

Libro: Ipertensione. Consigli e ricette per la prevenzione

Ipertensione

L'ipertensione arteriosa rappresenta una condizione patologica estremamente comune: si stima che circa il 25% della popolazione adulta europea sia...
Libro: Sushi

Sushi

Il sushi, tipico della cucina tradizionale giapponese è pesce crudo servito con cilindretti di riso avvolti in alga nori. È un cibo popolarissimo in...
Macaron una tentazione irresistibile. Libro di Felder Christophe

Macaron una tentazione irresistibile

Il macaron francese, perfetto connubio di mandorle, meringa e una golosa farcitura, si presta ad una gamma di aromatizzazioni e combinazioni di gusti...
Libro: Antipasti. Ricettario per preparare anche finger food

Antipasti

Stuzzicante, creativo, fantasioso, eclettico antipasto. È il primo invito in tavola, è la portata che accoglie gli ospiti. Può anche essere...

I vostri commenti

Lascia un commento o una domanda