Cipolla e aglio del soffritto ridurrebbero il rischio di tumore al seno

Da uno studio portoricano arrivano dati sorprendenti

Arriva dall'Università di Buffalo e dall'Università di Porto Rico un prezioso studio sul soffritto.

Soffritto e tumore al seno

Sì, proprio quel delizioso condimento che siamo soliti usare come base per numerosi piatti, in particolare l'aglio e la cipolla combinati insieme, ridurrebbero il rischio di tumore al seno.
Ma perché proprio da Puerto Rico arriva questa notizia e come si è arrivati a tale scoperta?
I ricercatori portoricani e in particolare il dott. Gauri Desai, principale autore dello studio e dottore di epidemiologia, hanno scoperto che le donne portoricane, grandi consumatrici di soffritto in quanto alla base di molte ricette portoricane come i "guisos" (gli stufati), nonché in piatti a base di fagioli e riso, risultavano meno soggette al tumore al seno rispetto alle donne statunitensi ed europee.

Già in passato la scienza ha dimostrato che il consumo di aglio e di cipolla possono agire positivamente per la prevenzione del cancro, in più nel caso delle donne portoricane il loro consumo combinato nel soffritto e il consumo dello stesso anche più volte al giorno, ha portato i ricercatori ad eseguire uno specifico test i cui risultati sono pubblicati sulla rivista Nutrition and Cancer.

Il test sul soffritto e i risultati

Il test è stato effettuato tra il 2008 e il 2014 su un campione di circa 800 donne portoricane di cui 317 avevano una diagnosi di tumore, mentre le restanti risultavano sane.
Alle donne in esame è stato sottoposto un questionario specifico sul loro consumo di aglio e cipolla e in particolare sulle quantità assunte.
Il risultato è stato sorprendente. Ha dimostrato che la possibilità di ammalarsi di cancro è inversamente proporzionale alla quantità di aglio e cipolla consumati. Nello specifico per le donne portoricane che avevano consumato aglio e cipolla più di una volta al giorno il rischio di cancro al seno risultava inferiore del 67% rispetto a quelle che non ne facevano uso.

Quale segreto si nasconde nel soffritto

"Le cipolle e l'aglio sono ricchi di flavonoli e composti organosulfar", ha detto il dott. Desai. In pratica le artefici di tale beneficio sarebbero le molecole originate dalla sua preparazione.
In particolare, l'aglio contiene composti come S-allilcisteina, solfuro di allile e disolfuro di allile, mentre le cipolle contengono solfossidi. "Questi composti mostrano proprietà anticarcinogene nell'uomo e negli studi sperimentali sugli animali", ha affermato Lina Mu, autrice senior dello studio, professore associato di epidemiologia e salute ambientale presso UB.

Forse ti potrebbe interessare anche...

Simone Rugiati
Vini sudafricani
La Clinica del panino di Walter
A tavola nell’Ottocento

Libri consigliati:

Libro: La carbonara perfetta

La carbonara perfetta

Centocinquanta pagine divise a metà tra storia e contemporaneità della carbonara, uno dei piatti romani più famosi e diffusi in tutto il mondo....
Libro: Oggi cucino io. Il pesce. 400 gustose ricette per cucinare senza problemi piatti di successo

Oggi cucino io. Il pesce.

Libro: Oggi cucino io. Il pesce. Il volume propone una selezione di oltre quattrocento ricette, provenenienti dal repertorio internazionale e dalla...
Libro: Formaggi d'Italia

Formaggi d'Italia

La guida ai formaggi tradizionali d'Italia in una nuova edizione, aggiornata e arricchita. 293 specialità artigianali descritte con testi e immagini...
Libro: La cucina di montagna di Francesca Negri

La cucina di montagna

Francesca Negri racconta in queste pagine come smentire i luoghi comuni che definiscono la cucina di montagna come monocorde e troppo grassa. A...

I vostri commenti

Lascia un commento o una domanda