Vini argentini

Il vitigno protagonista della crescita dei vini argentini è il Malbech, che insieme a Cabernet Sauvignon, Merlot, Syrah, fa dell'Argentina un paese produttore di importanti vini rossi. In calo invece è la Bonarda, introdotta in Argentina dagli emigranti italiani, così come le varietà Sangiovese, Barbera e Dolcetto.

Abbinamento

Per la loro robustezza e corposità, i vini rossi argentini si abbinano in cucina a piatti a base di carne. Vedi Abbinamento vino cibo.

Vitigni impiegati

  • A bacca rossa: Cabernet Sauvignon, Bonarda, Ceresa, Criolla, Malbech, Merlot, Syrah, Tempranilla. 
  • A bacca bianca: Chardonnay, Chenin Blanc, Moscatel Alejandria, Pedro Giménez, Sémillon, Torrontés.

I vini

Il vitigno protagonista è il Malbec un'uva rossa originaria di Bordeaux che in Argentina dà splendidi vini, soprattutto di grande qualità. Il Malbech viene usato dalle grandi aziende in purezza.

I vini ricavati dai vitigni del Cabernet Sauvignon, Ceresa, Criolla, Merlot, Syrah, Tempranilla, sono vini rossi ricchi di tannini e colore, grazie al clima caldo e alla luminosità.

Anche se in calo, resta alta la diffusione della Bonarda locale con Barbera e perfino Sangiovese e Refosco.

Fra i vini bianchi si usa molto la varietà autoctona Torrontes, più fine della La Rioja, le Criollas, Chenin, Tocai, e Pedro Giménez per vini ad alte rese, mentre per quelli più fini si usa lo Chardonnay, Sauvignon Blanc e Sémillon.

Zona di produzione

Mendoza (nord-ovest non lontano da Santiago del Cile) è la capitale enologica dell'Argentina, con i suoi ricchi Malbec di Lujan de Cuyo, gli eleganti e pieni Cabernet di Maipù, i profumati bianchi della Valle de Uco.

Le zone vinicole principali in Argentina sono La Rioja, Mendoza, Neuquén, Rio Negro, Salta, San Juan.

Sostanze presenti

Può contenere solfiti.

Il bicchiere

Vedi Bicchieri da vino.

Temperatura di servizio

Vedi Termometri da vino.

Materie prime: 
Uva
 

I vostri commenti

Lascia un commento o una domanda