Tartara di pesce spada e mazzancolle
Numero persone: 
4
Tempo: 
30 minuti
Bambini: 
adatto ai bambini
Celiachia: 
non contiene glutine
Difficoltà: 
molto facile

La tartara di pesce spada e mezzancolle è un secondo piatto leggero, originale, estivo. La preparazione "à la tartare" significa che la materia prima è cruda. In genere si conoscono le varianti di tartara di carne, ma in questa ricetta si propone un'idea estiva e semplice a base di pesce.

Ingredienti: 
freschissimo
300
gr
Mazzancolla
8
cetriolini sottaceto
4
Capperi sottosale
o sottaceto
1
cucchiaio
Cognac
1
cucchiaio
1
cucchiaio
Pepe
rosa
1
cucchiaino
3
rametti
Worcester
qb
Tabasco
qb
Olio extra vergine d'oliva
3
cucchiai
qb
Istruzioni: 
  1. Eliminare la pelle e la parte scura dalla fetta di pesce spada e ridurre la polpa a dadini molto piccoli
  2. Eliminare la testa e il carapace delle mazzancolle, sflilare il filo intestinale, sciacquare le code sotto l'acqua corrente, asciugarle e ridurle a dadini. Vedi Come si fa: pulire i corstacei.
  3. Mettere l'uovo in una pentolina con acqua fredda e cuocerlo per 4 - 5 minuti dal momento dell'ebollizione, quindi raffreddarlo sotto l'acqua fredda, sgusciarlo, eliminare l'albume, e frullare il tuorlo con l'olio, l'aceto, il cognac, una presa di sale, i cetriolini, i capperi, il pepe rosa, iltimo, e qualche goccia di salsa Worcester e tabasco
  4. Incorporare la salsa preparata al pesce sminuzzato, suddividerlo in quattro piatti piani, completare con il cetriolo sbucciato e tagliato a lamelle.
  5. Tenere in frigorifero prima di servire.
  6. Servire ben fresco. Se avete un coppapasta si consiglia di servire la "polpetta di pesce" dando la forma con il coppapasta.

Varianti

Al posto dello spada si può usare come varianti: il tonno, a chi piace un gusto più forte o un filetto di cernia.

Vino da abbinare

Ideale un Fiano di Avellino, oppure un vino bianco elegante, fresco e morbido

 

I vostri commenti

Lascia un commento o una domanda