Strangolapreti

Primo piatto tipico trentino
Numero persone: 
4
Tempo: 
30 minuti
Bambini: 
adatto ai bambini
Celiachia: 
contiene glutine
Difficoltà: 
molto facile
Strangolapreti con spezzatino di carne

Molto semplici da fare, sono un gustoso primo piatto tipico della tradizione del Trentino a base di spinaci e ricotta. Questa ricetta e la foto ci sono state cortesemente fornite da una trentina DOC: Graziella...che oltre ad essere una bravissima padrona di casa, fa dolci e piatti squisiti. Unica accortezza: verificare la consistenza dell'impasto prima che si "disfino" durante la cottura.

Gli Ingredienti per Strangolapreti

  • un panino a persona non fresco, ma non troppo secco
  • 250 gr di ricotta
  • 250 gr di spinaci freschi (o surgelati)
  • 2 uova
  • farina bianca
  • formaggio parmigiano
  • latte (q.b.)
  • sale
  • noce moscata
  • burro cipolle e/o salvia per il condimento

Procedimento per ricetta Strangolapreti

  1. Lessare, strizzare e frullare gli spinaci.
  2. Passare al mixer il pane per ridurlo in briciole grosse.
  3. Aggiungere al pane, le uova, gli spinaci, la ricotta, 2 cucchiai di farina, il parmigiano, un pizzico di sale e un po' di noce moscata.
  4. Impastare con le mani il composto. Se risulta troppo sodo si può aggiungere un po' di latte o al contrario se fosse troppo liquido aggiungere pochi cucchiai di farina.
  5. Portare l'acqua salata in ebollizione.
  6. Con un cucchiaino bagnato fare delicatamente delle palline grandi come una noce grossa (come polpette).
  7. Mettere nell'acqua una pallina per verificare se la consistenza è giusta, non si deve disfare in cottura. Se si disfano aggiungere ancora un po' di farina (meno farina c'è più sono morbidi).
  8. Passarli leggermente nella farina e far bollire per 10 minuti in acqua salata.
  9. Scolarli delicatamente.
  10. Condire con burro fuso a cui si è aggiunto un po di cipolla e/o salvia.

Suggerimenti

Attenzione a non esagerare col latte per non rischiare di dover aggiungere poi troppa farina per asciugarli.

Varianti

Esistono varianti a seconda della regione. Si possono sostituire gli spinaci anche con ortiche e bietole.
Possono essere conditi anche con sugo al pomodoro. In alcune ricette non si trova la ricotta, ma il pane viene ammorbidito con un bicchiere di latte caldo.