Olio di semi di arachide

Tra i più pregiati oli di semi, è quello che si avvicina di più all'olio di oliva per caratteristiche organolettiche che per la composizione chimica. È l'olio di semi più adatto per friggere. Largamente utilizzato per la produzione industriale di maionese e margarina.
Sostanza oleosa di colore giallo più o meno intenso, questo olio è estratto per pressione o per mezzo di solventi dai semi della pianta Arachis Hypogaea della famiglia delle leguminose e successivamente raffinato per uso alimentare.
Ha una composizione in acidi grassi simile a quella dell'olio di oliva, poiché contiene molti acidi monoinsaturi e pochi polinsaturi. Questa caratteristica lo rende piuttosto stabile alle alte temperature, il suo punto di fumo è intorno ai 180° e per questo si presta per friggere. Vedi Trucchi e consigli per friggere.

Usi dell'olio di arachidi

Come condimento a crudo

È un olio leggero dal sapore poco spiccato ed è meno pizzicante rispetto agli olii di oliva in generale.
Va bene comunque per condire fresche insalate estive e ovunque piaccia.

Ottimo per friggere

Frittura con olio di arachidi
Per il suo punto di fumo abbastanza alto si presta per friggere qualsiasi alimento, dalle verdure, al pesce, agli impasti come il gnocco fritto, per le patatine, ecc. Vedi Trucchi e consigli per friggere.

Altri utilizzi

Usato per produrre a livello industriale la maionese e per mezzo di trattamenti chimico-fisici si può ottenere il burro di arachidi, poco usato in Italia, ma molto diffuso in altri paesi come gli Stati Uniti.

Reperibilità

Facile.

Come conservare

L'olio di semi di arachide va conservato ben chiuso, in ambiente fresco, lontano da fonti di calore.

Ha un alto contenuto di di acido oleico e di acido linoleico. Contiene vitamina E.

Celiachia

Come gli altri oli vegetali non contiene glutine.

Calorie

Nutriente Valore
Calorie  900 Kcal

Valori per ogni 100 gr di prodotto.

I vostri commenti

Lascia un commento o una domanda