Mirtilli neri

Il Mirtillo Nero, Vaccinium Myrtillus, è un frutto del sottobosco della famiglia delle Ericacee. I mirtilli sono preziose bacche note sin dai tempi più remoti proprio per le loro innumerevoli proprietà nutrizionali. Per citarne solo alcune, il mirtillo è un potente antiossidante, vasodilatatore e anti-infiammatorio e da sempre anche ottimo e gustoso ingrediente in cucina.

La pianta

Pianta e fiori del mirtilloIl Vaccinium myrtillus è un arbusto dai fusti eretti e ramificati. Le foglie presentano un picciolo corto mentre i fiori, che sbocciano in primavera, sono penduli e bianchi. Il frutto è una bacca dal colore blu e dal sapore leggermente acidulo.

Dove cresce

In Italia il mirtillo nero è un arbusto che si trova con facilità su tutto l’ Appennino settentrionale e sulle Alpi e cresce al di sopra dei 1000 m. È una pianta che resiste bene al gelo dell’inverno anche se può soffrire per le gelate e le grandinate, mentre nei mesi estivi le radici possono patire l’eccessiva siccità.

Stagionalità

Mirtilli neri

Estate. Da giugno ad agosto.

Mirtilli rossi

Autunno.

Coltivazione in Italia

In Italia la coltivazione del mirtillo nero è prevalentemente praticata a livello famigliare soprattutto in Trentino Alto Adige e in alcuni paesi sull’Appennino. La raccolta a mano del mirtillo ne rallenta il commercio e per questo in genere hanno un costo piuttosto alto. Principalmente i mirtilli in commercio provengono da coltivazioni nordeuropee che vengono venduti ad un prezzo più basso in quanto raccolti con delle macchine dette “pettinatrici”.

Come coltivare il mirtillo nero

  • La pianta necessita di terreno ben drenato e con PH acido.
  • Deve essere coltivata lontano da piante infestanti.
  • La pianta di Mirtillo Gigante americano in genere si presta meglio alla coltivazione.
  • I primi frutti compaiono sulla pianta da marzo a ottobre e durante questa fase occorre innaffiare con regolarità.
  • Non necessita di particolari trattamenti perché in genere non viene attaccata da parassiti o malattie. L’unica accortezza è di proteggere i frutti dagli uccelli che ne vanno ghiotti.

Varietà

Oltre al noto Vaccinuim myrtillus o Mirtillo nero, ci sono altre varietà della famiglia del Vaccinium, tra cui:

Mirtillo rosso
Mirtillo rossoVaccinium Vitis Idaea.

È un arbusto sempreverde che cresce spontaneo in Europa. I fiori sono bianchi o rosa e si presentano in grappoli. I frutti sono delle bacche rosse, dal sapore acido e tendente all’amaro. 

Mirtillo blu
Mirtillo bluVaccinium Uliginosum

È un arbusto a foglia caduca che cresce spontaneo in Europa.

I fiori sono di colore bianco­rosso e le bacche di color nero-blue. Il sapore è quasi inesistente.

Mirtillo gigante americano

Mirtillo gigante americanoVaccinium Corymbosum.
È una pianta a foglia caduca che cresce spontanea nel Nord America. I fiori sono di color bianco­rosa e le bacche, riunite in grappoli, sono di colore nero­azzurro e molto profumate. Questa varietà è molto resistente al freddo, può tollerare fino a ­30°C.

Mortella di palude

Mortella di palude, varietà di mirtilloVaccinium Oxycoccus.
È una pianta sempreverde strisciante dalle bacche rosse, che cresce in modo spontaneo in Europa e in America del Nord. 

­Vaccinium Angustifolium

­Vaccinium Angustifolium. varietà di mirtilloCresce in modo spontaneo in America del Nord. È molto piccola, non supera i 50 cm di altezza e le sue bacche sono blu, dal sapore dolce e profumato.

Mirtillo conilopide

Mirtillo conilopideVaccinium Ashei.
È una pianta che può raggiungere i sei metri di altezza e cresce in modo spontaneo nel Sud degli Stati Uniti. Le sue bacche sono nere.

I mirtilli si trovano in commercio tutto l’anno.Fuori stagione si trovano sia freschi che surgelati, quelli di provenienza industriale nordeuropea.

Come scegliere i mirtilli

Se non si ha la possibilità di raccoglierli direttamente dalla pianta, quando li si acquista al supermercato o dal fruttivendolo si deve scegliere mirtilli con bacche sode e di color blu vivace.

Come lavare

Prima di consumare il frutto si consiglia un lavaggio accurato.

  • Lavare con una soluzione di acqua e aceto in rapporto 1:3 facendo maggiore attenzione all’ultimo risciacquo per eliminare il sapore e l'odore dell’aceto.
  • È importante asciugare bene i frutti appena lavati per evitare che possano maturare troppo in fretta.

Come conservare

  • Prima di procedere al lavaggio e alla conservazione dei mirtilli occorre eliminare quelli troppo molli che potrebbero generare muffa.
  • Si consiglia anche prima del lavaggio di togliere i resti del picciolo che ha un sapore amaro.
  • I mirtilli vanno in genere conservati puliti anche se è preferibile lavarli e consumarli al momento.

Conservazione in frigorifero

Come conservare i mirtilliSe si vogliono conservare in frigorifero si consiglia di tenerli nella vaschetta in cui sono stati venduti oppure in un cestino che abbia dei fori per consentire il passaggio dell’aria. Dopo di che occorre mettere un tovagliolo di carta sul fondo per assorbire l’eccessiva umidità.

Conservazione nel congelatore

Un altro metodo per conservare i mirtilli e averli a disposizione in qualsiasi momento dell’anno è quello di congelarli.
Occorre riporre i frutti in congelatore su di un vassoio evitando che si tocchino fra loro. Dopo circa tre ore si possono mettere in un sacchetto da congelazione a chiusura ermetica. Si conservano nel freezer per circa un anno.

Usi in cucina

Muffins ai mirtilliI mirtilli sono frutti ottimi da gustare al naturale con qualche goccia di limone o per arricchire yogurt e sorbetti.

Vengono utilizzati per dolci e torte di ogni genere. Tra le ricette di dolci che utilizzano i mirtilli oltre alle classiche crostate trionfano i famosi muffins ai mirtilli (foto a sinistra).

Con i mirtilli si possono preparare deliziose conserve fai-da-te, gelatine, composte oltre che frullati da bere freschi e al naturale.

I mirtilli si prestano anche a preparazioni salate soprattutto nei paesi nordeuropei. In genere possono accompagnare piatti a base di carne come filetti di manzo, petto d’anatra, faraona, pollo, arrosti.
In Svezia si prepara una deliziosa salsa ai mirtilli che accompagna in modo armonico e gustoso le polpette di manzo.

Aceto di mirtilli

­Lasciando in macerazione i frutti nell’aceto di mele per almeno venti giorni si ottiene un aceto aromatizzato che una volta filtrato si può utilizzare per condire insalate, crostacei e verdure.

Il mirtillo nero è da secoli considerato come una pianta molto preziosa in medicina grazie alla presenza di antociani, antiossidanti fondamentali per la cura della fragilità capillare dell’occhio e dei danni alla retina. ­

Proprietà del mirtillo

Astringente

Il succo di mirtillo ha delle ottime proprietà astringenti con effetti benefici sulla circolazione oltre che per la salute degli occhi.

Rinfrescante

Le bacche di mirtillo nero sono molto ricche di vitamine A e C, oltre che di oligo­elementi importanti per il benessere.  ­

Proprietà sul micro circolo

A livello capillare il mirtillo protegge e rafforza i vasi sanguigni. Per questo sono utili i preparati a base di mirtillo per le vene varicose, le emorroidi, la couperose. ­

Diuretico

Il consumo di mirtilli facilita l’eliminazione dei liquidi in eccesso combattendo la ritenzione idrica e riducendo gli edemi. ­

Antiossidante

Grazie alle grandi quantità di antiossidanti come gli antociani presenti nei mirtilli si possono rallentare i processi di invecchiamento dell’organismo e proteggere da malattie cardiovascolari e tumori.

Disinfettante delle vie urinarie

Da poco si è scoperto che le sostanze presenti nei mirtilli neri inibiscono la presenza di colibacilli nell’intestino e sulle pareti della vescica, per questo sono utili per curare la cistite.

Principi nutritivi

I mirtilli neri sono ricchi di vitamina A e C, ma anche di vitamine B1, B2, PP oltre che di sali minerali essenziali come calcio, fosforo, ferro, sodio e potassio, da qui la loro azione antiossidante.

Nutrienti dei mirtilli neri

Calorie 57 kcal
Grassi 0.33 g
Carboidrati 14.49 g
Proteine 0.74 g
Fibre 2.4 g
Zuccheri 9.96 g
Acqua 84.21 g
Amido 0.03 g
Ceneri 0.24 g

Controindicazioni

L’utilizzo dell’estratto secco di mirtillo nero nelle persone che soffrono di calcoli renali è sconsigliato perché può favorirne la comparsa.

Altri usi

Maschera

Si possono preparare con il mirtillo nero maschere per contrastare la couperose e collutori da usare per sciacqui al cavo orale e alla gola per curare le infiammazioni.

Utilizzo delle foglie del mirtillo

Con le foglie di mirtillo si possono fare degli infusi o decotti per gargarismi disinfiammanti. Le foglie sono ricche di tannini e hanno un’importante azione tonica, antidiarroica, vasocostrittrice, mentre la neomirtillina, i glucosidi flavonoidi e la glucochina presente abbassano il contenuto di zuccheri nel sangue, consigliate a chi soffre di diabete, sempre dietro consulto medico.

Storia

La coltivazione di mirtilli era diffusa tra le tribù dei nativi americani. I coloni europei hanno appreso la coltivazione e l’utilizzo dei mirtilli proprio dalle tradizioni dei nativi americani portando questa specie in Europa.
La coltivazione a scopo commerciale di mirtilli in Europa è stata un fenomeno relativamente recente intorno al ventesimo secolo.

Curiosità e leggende

  • ­Cocktail Cosmopolitan in Sex and the cityCon il succo del mirtillo nero si prepara il famoso cocktail Cosmopolitan reso celebre dalla serie televisiva “Sex and the city”.
  • Il medico e botanico greco Dioscoride lo consigliava per trattare la dissenteria.
  • Secondo i racconti tradizionali e popolari nordici la pianta di mirtillo era in grado di proteggere dalla cattiva sorte tanto che In Scandinavia i suoi rami venivano usati nella cerimonia del "Piccolo Yule", festeggiata il 13 dicembre, rito associato al solstizio di inverno.
  • Il paese maggior produttore di mirtilli è lo Stato del Maine.
  • I mirtilli possono essere utilizzati anche come colorante naturale alimentare.
  • Secondo una leggenda i primi coloni americani pare usassero bollire il latte con i mirtilli per ottenere la vernice grigia.
  • La polvere presente sulla buccia dei mirtilli è indice di buona conservazione del frutto.
  • In alcuni paesi in Italia in estate si festeggia il mirtillo con sagre dedicate a questo frutto, partendo dalla Valgerola in Valtellina passando ai crinali dell'Appennino tosco­ emiliano vicino all’Abetone.

Nei dialetti italiani

Dialetto Voce
Emilia Romagna bagiolo, mirtél
Friuli cernicule, murucule
Liguria brugugnun
Lombardia scidrun, zosegn, murèl
Toscana bacolino
Trentino giàsen, gramagnòn, grànteni, grisòn
Val d’Aosta ambrocalle, brovaco, loufie

Nelle altre lingue

Lingua Voce
Inglese blueberry
Francese myrtille
Spagnolo arándano
Tedesco Heidelbeere
 

I vostri commenti

Lascia un commento o una domanda