Minestra di pasta e patate
Numero persone: 
4
Tempo: 
1 ora
Bambini: 
adatto ai bambini
Celiachia: 
contiene glutine
Difficoltà: 
molto facile

Pasta e patate è una ricetta classica della cucina tradizionale del centro-sud. Ricetta semplice ed economica.

Infatti la minestra di pasta e patate è un tipico piatto povero pur essendo una ricetta saporita e di grande pregio, rispetto alle altre zuppe tradizionali, con una cottura relativamente rapida. Le calorie (circa 300 Kcal a porzione), variano a seconda del formaggio aggiunto. Alcune minestre, come questa, si candidano al ruolo di "piatti unici", per il loro abbondante apporto calorico. Pasta e patate sono un classico della cucina napoletana: un piatto povero, che si può preparare in abbondanza e poi consumare riscaldato. Se si omette il parmigiano è una ricetta adatta alla cucina Vegan.

Ingredienti: 
Ditalini
o altra pasta corta
2
etti
1
kg
1
costa
1
passata
0.50
bicchiere
Parmigiano
qb
Olio extra vergine d'oliva
qb
qb
Pepe
qb
Istruzioni: 
  1. Sbucciare le patate e tagliarle a tocchetti
  2. Tritare la cipolla, il sedano, la carota e soffriggere in una pentola con olio di oliva
  3. Aggiungere la passata di pomodoro, le patate, il rosmarino, il sale e un litro di acqua, e cuocere a fuoco moderato per circa mezz'ora
  4. Unire la pasta (se la minestra risultasse troppo densa aggiungere acqua)
  5. A fine cottura condire con olio crudo, pepe e del parmigiano grattugiato

Come servire

Sarebbe ideale servire in piatti di coccio, rustici e semplici, come questa ricetta.

Vino da abbinare

Si consiglia un Vino bianco Frascati.

Origine

La ricetta riportata è originaria di Napoli (Ercolano) tratta da: "Ricette di Osterie di Italia" Slow Food, Pina Ascione.

Calorie

Circa 300 Kcal a porzione, variano a seconda del formaggio aggiunto. Alcune minestre, come questa, si candidano al ruolo di "piatti unici", per il loro abbondante apporto calorico. Pasta e patate sono un classico della cucina napoletana: un piatto povero, che si può preparare in abbondanza e poi consumare riscaldato.

 

I vostri commenti

Lascia un commento o una domanda