Limoncello

Si può fare anche a casa. Il limoncello è un fresco liquore digestivo, adatto soprattutto a fine pasto, tipico di Sorrento e della Campania in generale. È un liquore dolce ottenuto dalla macerazione in alcool delle scorze del limone ed eventualmente di altri agrumi, miscelata in seguito con uno sciroppo di acqua e zucchero. Fare il limoncello in casa non è difficile e può essere un originale idea per un regalo faidate. Vedi Come confezionare il tuo regalo faidate e Tutto sul limone.

Bottiglie di limoncelloNonostante le diverse versioni, oggi il liquore limoncello è senz’altro uno dei prodotti enogastronomici più famosi e diffusi della Campania. Alla base vi è una preparazione semplice, ma accurata. La buccia di colore giallo citrino, ottenuta dai migliori limoni di forma ellittica, simmetrica e di dimensioni medio-grandi, è l'ingrediente principale del limoncello contenente oli essenziali che conferiscono al liquore un aroma molto deciso. Tra i tanti limoncelli prodotti industrialmente o artigianalmente, il più rinomato è quello prodotto in Campania utilizzando il limone di Sorrento, iil "femminello" o lo "sfusato amalfitano IGP". In Campania, terra principe della sua produzione, il limoncello chiude soprattutto il pranzo o la cena, un rito sociale quasi al pari del caffè. Ottimo digestivo se servito freddo, è piacevole da gustare anche a temperatura ambiente, magari mescolato in acqua tonica o champagne. Frequente il suo utilizzo anche su gelati e macedonie.

Origine

Sorrento, Campania.

Limoncello fatto in casa

Esistono molte varianti di ricette per fare il limoncello in casa. Il più delle volte differiscono per piccoli particolari o dettagli nella composizione degli ingredienti o nelle procedure di preparazione.

Ingredienti

Per 1 litro e mezzo di Limoncello:
• 10 limoni di media grandezza non trattati
• 1 litro di alcol a 90°
• 400 gr di zucchero
• mezzo litro di acqua

Il limone GIUSTO sarebbe quello di Sorrento, altrimenti, scegliere dei limoni con buccia molto spessa.

Preparazione

  1. Lavare i limoni in acqua calda e spazzolarli per ripulirli da eventuali residui di insetticidi.
  2. Tagliare la scorza sottilissima, stando attenti a non tagliare la parte bianca. Mettere le scorze su un tagliere e riducerle a piccole listarelle.
  3. Raccogliere le listarelle di limoni in un barattolo di vetro a chiusura ermetica, e versarci sopra tutto il litro di alcol, chiudere e lasciare in infusione per 15 giorni.
  4. Trascorsi i 15 giorni, preparare lo sciroppo di acqua e zucchero. In un pentolino versate zucchero e acqua contemporaneamente, quindi scaldare a fuoco dolce fino a che lo zucchero non si sarà tutto disciolto. Spegnere e lasciare raffreddare a temperatura ambiente.
  5. Unire lo sciroppo all'alcol in infusione mescolando bene.
  6. Prendere un secondo recipiente e trasferirvi tutto il liquore filtrandolo con un imbuto rivestito da una garza o da carta filtro. Ripetere l'operazione al contrario una seconda volta, strizzando bene le scorzette di limone.
  7. Infine, sempre servendovi dell'imbuto filtrante, riempite le bottiglie, chiudetele e riponetele a riposare in una dispensa asciutta.

Vedi Come si fa a sterilizzare vasetti e bottiglie.

Difficoltà

Media.

Le bottiglie

Bottiglie di limoncelloIl limoncello viene commercializzato spesso in bottiglie dalle forme più svariate oppure decorate a mano.

I bicchieri

Bicchiere di limoncelloAnche per i biccchieri in cui servire il limoncello c'è varietà. Il più comunemente usato è il tumbler basso. Solitamente, comunque, il bicchiere giusto è di piccole dimensioni e spesso è di vetro smerigliato così da rendere l'idea del "ghiacciato".

Storia e leggende

Sorrento Il liquore nacque proprio agli inizi del 1900, in una piccola pensione dell’Isola Azzurra, dove la signora Maria Antonia Farace curava un rigoglioso giardino di limoni e arance. Il nipote, nel dopoguerra, aprì un’attività di ristorazione proprio nelle vicinanze della villa di Axel Munte. La specialità di quel bar era proprio il liquore di limoni realizzato con l’antica ricetta della nonna. Nel 1988, il figlio Massimo Canale avviò a sua volta una piccola produzione artigianale di limoncello, registrandone il marchio.
In realtà, anche a Sorrento ed a Amalfi, fioccano leggende e racconti sulla produzione del tradizionale liquore giallo. In costiera, ad esempio, la storia narra che le grandi famiglie sorrentine, agli inizi del 1900, non facevano mai mancare agli ospiti illustri un assaggio di limoncello, realizzato secondo la tradizionale ricetta. Ad Amalfi, c’è chi sostiene addirittura che il liquore abbia origini molto antiche, quasi legate alla coltivazione del limone. Tuttavia, come spesso accade in queste circostanze, la verità è nebulosa e le ipotesi sono tante e suggestive. Qualcuno sostiene che il limoncello veniva utilizzato dai pescatori e dai contadini al mattino per combattere il freddo, già ai tempi dell’invasione dei saraceni. Altri, invece, ritengono che la ricetta sia nata all’interno di un convento monastico per deliziare i frati tra una preghiera e un’altra. E per difendersi dalle imitazioni, si è corso anche ai ripari, riservando alla produzione del caratteristico «ovale» sorrentino la denominazione di Indicazione geografica protetta (Igp). L’originale limone di Sorrento deve essere prodotto in uno dei comuni del territorio che va da Vico Equense a Massa Lubrense e nell’isola di Capri. Tratto da: tasteofsorrento.sorrentoinfo.com

Curiosità

Danny DeVitoL'attore americano Danny DeVito ha gradito a tal punto questo liquore da farsene produrre a marchio proprio: "Limoncello Premium Danny DeVito".

 

I vostri commenti

Grazie per la ricetta bella. Ho 2 domande. Io abitoo negli Stati Uniti e forse i prodotti posso acquistare non sono uguali ai suoi:

1) Che tipo di alcol.? Abbiamo qualcosa chiamato 'grain alcohol'. È questo va bene da usare?

2) Non posso comprare i limoni italiani. C'è un tipo di limone americana che si può consigliare?

Grazie mille,
Joe Orso

Buongiorno, complimenti... Vivo in Ecuador e mi sto facendo il limoncello e la crema di limoncello, viene talmente buona che tutti gli amici ormai me la ordinano...la mia domanda e se per cortesia potesse rispondermi..quanto tempo dura il limoncello e la crema? Bisogna aggiungere dei conservanti o altre cose per farli durare? Io ho verificato fino a tre mesi...il prodotto resta ottimo!!!! Devo provare un po' più tempo... Saluti e grazie Maria Grazia

Ho preparato il liquore all'alloro, ma devo avere esagerato con l'alcool. Come posso rimediare?

Lascia un commento o una domanda