Fregola sarda

La fregola è una pasta secca tipica sarda, a base di semola e acqua ridotta. Sono delle piccole sfere irregolari, simili al cous cous ma più grossolane. Non è facilmente reperibile al di fuori del territorio sardo.

Utilizzo principale

Tradizionalmente la fregola si usa per le minestre di brodo di carne o di pesce o cucinata con le arselle (vongole) o le lumache o ancora preparata con il pecorino, diventa " fregula incasada".

Come fare la fregola in casa

Ingredienti

250 g di semola grossa di grano duro, sale fino q.b

Procedimento

Come fare la fregola sardaMettere la semola in un largo piatto fondo e spargerla con le dita quindi versare al centro del piatto, poco alla volta, un bicchiere d'acqua tiepida in cui precedentemente avrete sciolto un pizzico di sale. Lavorare la semola con i polpastrelli, girandola e rigirandola fino a quando si aggrega formando delle piccole palline. Stendere su un tagliere ("sa canistedda") un telo e distribuirvi la preparazione di semola per farla asciugare, allargandola bene con le dita e sgranandola per evitare che si formino grumi. Fare riposare per una notte, quindi trasferire la semola su una teglia ed infornarla per circa un 15 minuti. Sfornare e lasciare raffreddare completamente prima di utilizzarla e condirla a proprio piacimento.

Ricette consigliate

Fregola con arselleFregola con arselle (vongole).

Origine

Originaria del Campidano (Sardegna).

Calorie

Nutriente Valore
Calorie 1750

Per 500 gr  di fregola.

Il nome

Il nome deriva dal verbo latino “frisare”, cioè “sminuzzare”. È anche detta "Sa fregula" in dialetto o "fregula".

Sagre ed eventi

A Gonnoscodina (OR), Assolo (OR).

Alimento originale: 
Tutto sulla pasta
 

I vostri commenti

Lascia un commento o una domanda