Crema pasticcera
Tempo: 
20 minuti
Bambini: 
adatto ai bambini
Celiachia: 
contiene glutine
Difficoltà: 
molto facile

È una delle crema più note e usate in pasticceria, ideale per farcire torte e pasticcini.

Ingredienti: 
medie
4
Zucchero semolato
100
gr
75
gr
Latte vaccino
intero
0.50
lt
per aromatizzare
1
stecca
scorza, meglio se non trattato
1
Istruzioni: 
  1. Separate i tuorli dagli albumi e versateli direttamente in un pentolino con il fondo arrotondato.
    Tenete gli albumi per un altra preparazione oppure utilizzateli alla fine per allegerire la crema.
  2. Scaldate il latte in un pentolino e unitevi le scorzette di limone oppure i semini neri del baccello di vaniglia direttamente nel latte.
  3. Unite lo zucchero ai tuorli e mescolate bene con una frusta. Dovete lavorare per alcuni minuti fino a ottenere una spuma di colore chiaro. Unite la farina e mescolate bene con la frusta. Se l'impasto diventasse troppo denso, allungatelo con 2 cucchiai di latte freddo e mescolate finché la farina sarà ben incorporata.
  4. Togliete dal latte la stecca o le scorzette e versatelo nel pentolino coi tuorli. Mescolate subito con la frusta per evitare che il latte bollente cuocia i tuorli e formi dei grumi.
  5. Quando avete ottenuto un impasto omogeneo, ponete il pentolino sul fuoco bassissimo e continuate a mescolare con un cucchiaio di legno finché la crema si addensa. Attenzione, è importante che il fuoco sia davvero basso.
  6. Versate subito la crema in un colino a trama fitta posto sopra una ciotola. Mescolate bene con un cucchiaio nel colino per facilitare il passaggio della crema.
  7. Coprite la ciotola con pellicola trasparente e lasciate raffreddare.

Suggerimenti

Per rendere la crema più spumosa

Prelevare una dose a scelta di crema e aggiungervi lo stesso peso di panna montata leggermente zuccherata. Potete anche aggiungere gli albumi a neve ben ferma: in questo caso però, aspettate l'ultimo momento.

La cottura

MAI bollire la crema durante la cottura. Si formerebbero dei grumi fastidiosi. Per questo, meglio cuocere a bagnomaria, oppure su un retino spartifiamma.

MAI smettere di mescolare con un cucchiaio di legno.

Consistenza

La quantità di farina determina la consistenza finale di questa crema: nel caso serva una crema soda, aumentare la quantità di farina. Se, al contrario, serve una "salsa pasticcera", una crema cioè piuttosto liquida da servire nel piatto accanto al dolce - meglio scegliere di preparare una "crema inglese" (è una crema senza farina, meno densa e adatta ad essere una salsa dolce e non una farcitura).

Raffreddamento

È utile farla raffreddare immergendo il recipiente in acqua fredda.

Pellicina in superficie

Per evitare che si formi la pellicina in superficie durante il raffreddamento la si deve coprire con la pellicola trasparente facendo in modo che aderisca alla superficie, oppure mescolarla di tanto in tanto.

Varianti

Crema pasticcera al caffè

aggiungere alla fine, nella crema bollente, 2 cucchiai di caffè istantaneo.

Crema pasticcera al cacao

Sostituire 1/4 della farina con un cucchiaio colmo di cacao.

 

I vostri commenti

come si fa crema bigne

Ciao Lucia. È perfetta anche la ricetta di questa pagina.

Lascia un commento o una domanda