Chiacchiere senza glutine
Bambini: 
adatto ai bambini
Celiachia: 
non contiene glutine
Difficoltà: 
facile

Ottima ricetta per chi ha problemi di celiachia, l'intolleranza al glutine. È davvero un sacrificio non poter gustare questa golosità se si è celiaci. Di seguito la ricetta delle chiacchiere senza glutine da fare in casa in modo semplice. Vedi come fare le Chiacchiere classiche e le Chiacchiere al forno.

Sono dette anche: chiacchiere (Campania, Lombardia), bugie (Piemonte, Liguria), lattughe di carnevale, crostoli, galani (Veneto), sfrappole (Emilia Romagna), frappe (Marche), cenci (Toscana). A volte l’unico ingrediente che varia è il liquore utilizzato per aromizzarle.

ATTENZIONE: verificare che tutti gli alimenti usati (anche il lievito) siano per caliaci e quindi gluten freee!!!

Ingredienti: 
  • 300 gr farina senza glutine (per esempio: 200gr Mix C e 100gr Biaglut per impasti lievitati - Controllare le marche consentite nel Prontuario dell'AIC degli alimenti senza glutine)
  • 60 gr di zucchero
  • 2 uova grandi
  • 25 gr margarina
  • 1/2 bicchierino di liquore (es: Martini bianco)
  • Olio per friggere
Istruzioni: 
  1. Mescolare farina e zucchero e aggiungere le uova, la margarina fusa ed il liquore.
  2. Impastare il composto fino ad ottenere una palla della giusta consistenza.
  3. Utilizzando la macchina per la pasta, cominciare a stendere le sfoglie dapprima a livello 1, poi a livello 4 in modo da stenderle più sottili.
  4. Al livello 1 passare la sfoglia anche 5 o 6 volte, fin quando assumerà le dimensioni di un rettangolo e sarà poi facile stenderla a livello 4. Con questo impasto ci vuole un po' di pazienza in più, perchè tende a rompersi subito, ma potete aiutarvi con un po' di farina o ungendo le mani con un po' d'olio mentre lavorate le sfoglie.
  5. Dopo aver steso le sfoglie, tagliatele a listarelle di circa 2 cm o a vostro piacere e friggetele in abbondante olio caldo. Vedi Trucchi e consigli per friggere.
  6. Alla fine spolverizzate con zucchero a velo.

Varianti

Il liquore può essere sostituito col latte.

Cenni storici

Si cominciò a denominare grasso il giovedì ed il martedì prima delle Ceneri, in relazione ai sontuosi banchetti che venivano organizzati ovunque per l'occasione. Grassi in abbondanza e grande varietà di dolci, prevalentemente fritti, prima delle costrizioni quaresimali. Nati nelle antiche cucine popolari, a base di ingredienti semplici come uova, farina, e zucchero, i dolci di carnevale si sono tramandati nei secoli, assumendo nomi diversi per ogni regione, arricchiti spesso e volentieri con miele e cioccolata ed altro ancora.

 

I vostri commenti

escrivo en español porque mi italiano es un desastre....Tengo dos sobrinas una diabetica de insulinay celiaca,la otra es celiaca.quisiera algunas recetas que me ayuden con algunas recetas y concilios.....muchas gracias de corazon.....

Vorrei ricevere aggiornamenti sulle ricette grazie

Ottimi con la stessa pasta delle chiacchiere si possono fare degli gnocchetti e sono buonissimi

Lascia un commento o una domanda