Canederli o knödel
Numero persone: 
4
Tempo: 
40 minuti
Bambini: 
adatto ai bambini
Celiachia: 
contiene glutine
Difficoltà: 
facile

Detti Knödel in Tirolo, sono un primo piatto tipico della cucina tedesca sudorientale, austriaca, boema e altoatesina. Si presentano come grossi gnocchi composti da un impasto a composizione variabile. Possono essere cotti nel brodo o bolliti in acqua salata e conditi con burro e salvia. Ne esiste una varietà salata e una dolce.

Ingredienti: 
100
gr
bianco, raffermo, a cubetti
300
gr
Latte vaccino
2
bicchieri
2
cucchiai
Prezzemolo
tritato
2
cucchiai
Brodo vegetale
qb
Acqua
2
litri
Istruzioni: 
  1. Se il pane raffermo a disposizione è in un blocco unico, con il coltello sbriciolarlo in pezzetti del diametro di circa un centimetro. Versarlo nella terrina insieme al latte, alla farina, alle due uova leggermente sbattute, ed allo speck. Amalgamare bene il tutto con le mani, fino ad ottenere un impasto denso e compatto.
  2. Lasciarlo riposare per almeno 30 minuti.
  3. Nel frattempo preparare il brodo: se non si desidera usare il dado, farlo con una cipolla, due gambi di sedano, una carota, una patata ed altre verdure a piacimento, e farle bollire nell’acqua per circa 30 minuti, tagliate a pezzetti e ben pulite.
  4. Formare delle sferette di circa 4 centimetri di diametro, con l’impasto preparato in precedenza. Buttarle nel brodo e cuocerle per circa 10 minuti, dando così il tempo all’uovo di rapprendersi e rendere le palline compatte ed uniformi.

Come servire

  • Servire calde con formaggio grattugiato ed un filo d’olio extravergine d’oliva.
  • Tipiche pietanze per accompagnare i canederli in versione "asciutta" sono lo spezzatino (gulasch), crauti, verza cruda, cicoria selvatica.

Varianti

  • Per la variante “soffritta” (anzichè cuocerli nel brodo li si cuoce in acqua salata), dopo 10 minuti, passarle in una padella con un filo di burro per qualche minuto, quindi condire con una fogliolina di salvia.
  • Si fanno anche verdi, con l'aggiunta di spinaci.
  • Esitono anche i canederli dolci.

Origine

Nella cucina tedesca questi grossi gnocchi sono molto diffusi con parecchie varianti e nomi differenti (oltre a Knödel anche Klöße), nella cucina italiana sono presenti unicamente nelle cucine regionali del Trentino, del Friuli e del bellunese.

In particolare canederli è un termine dialettale trentino, italianizzazione di Knödel, e che si riferisce unicamente alle ricette di Knödel più diffuse nel Tirolo.

Anche detti

Knödel

Ricetta in dialetto Trentino

Per fare dei candereli col brodo e col ragù,
se ciapa del prezzemolo e se lo taia su.
Farina, oio, zigola, luganeghe col speck, pan vecio, che se smgola, e ‘n poc de formai sgnec.
Se fa balotole col pan gratà,
con qualche fregola de ai pestà,
po’ qualche chicchera de lat e vin…
Ecco i canederli de noi trentin!

 

I vostri commenti

Grazie per avermi fatto pubblicità per la mia foto dei canederli, la foto è stata tagliata, ma la riconosco ugualmente visto che ho realizzato il piatto è fatto la foto, a questo punto potevate lasciare anche la mia ricetta . Se volete posso scriverla

Era davvero appetitosa :-) Grazie per la disponibilità, se vuoi puoi lasciarci qui nei commenti la tua ricetta e saremo lieti di pubblicarla. Se hai anche dei consigli ben vengano :-) Buone feste!

Quello che posso dirvi è che questi canederli non hanno il classico ripieno Trentino perché quei pezzetti verdi che vedete non è prezzemolo ma punte di asparagi :) ad ogni modo nel ripieno ho messo: punte di asparagi tagliate ripassate con un po' di burro e parmigiano, speck a cubetti, un uovo, sale pepe e un mix di erbette, cipolla bianca tritata finemente, naturalmente pane raffermo. Una volta creati i canederli li ho ripassati nella farina e li ho fatti ripassare delicatamente in una padella anti aderente con un goccino di olio extravergine, facendo attenzione a non farli rompere quindi ho fatto terminare la cottura nel brodo (carne mista e pollo) sgrassato e filtrato per renderlo più chiaro. Per le dosi regolatevi in base al vostro gusto idem per la quantità. In genere in cucina è raro che uso la bilancia a meno che non preparo dei dolci. Tutto qui, spero vi piaccia questa mia versione :)

Lascia un commento o una domanda