«Un signore veneziano, dai tratti di vero gentiluomo, mi suggerisce questa torta, che è di grato e delicato sapore. Farina di patate, grammi 120. Zucchero a velo, grammi 120. Burro, grammi 80. Uova, n. 4. Cremor di tartaro, grammi 5. Bicarbonato di soda, grammi 3. Odore di scorza di limone grattata. Lavorate da prima i rossi d'uovo con lo zucchero, dopo uniteci la farina di patate e proseguite a dimenare col mestolo; versateci poi il burro sciolto e per ultimo le chiare montate e le polveri. Servitevi di una teglia piccola onde possa restar alta due dita; ungetela col burro e spolverizzatela di farina mista con lo zucchero. Potete cuocerla in casa nel forno da campagna.»
 

I vostri commenti

Lascia un commento o una domanda