«Farina, grammi 100. Olio fine, una cucchiaiata. Acquavite, una cucchiaiata. Uova, n. l. Sale, quanto occorre. Acqua diaccia, quanto basta. Spegnete la farina col rosso d'uovo e cogli altri ingredienti, versando l'acqua a poco per volta per farne una pasta non troppo liquida. Lavoratela bene col mestolo, per intriderla, e lasciatela in riposo per diverse ore. Quando siete per adoperarla aggiungete la chiara montata. Questa pastella può servire per molti fritti e specialmente per quelli di frutta ed erbaggio.»

I vostri commenti

Lascia un commento o una domanda