«A me sembra che questo fritto riesca assai bene e che compensi la fatica che si fa a pestarlo. Semolino, grammi 120. Burro, grammi 15. Farina di patate, una cucchiaiata colma, pari a gr. 25. Uova, uno intero e due rossi. Zucchero, un cucchiaino colmo. Odore di scorza di limone. Latte, decilitri 4. Cuocete bene il semolino nel latte col detto zucchero, aggiungendo il burro, l'odore e una presa di sale, quando lo ritirate dal fuoco. Quando sarà ben diaccio pestatelo nel mortaio con le uova, prima i rossi uno alla volta poi l'uovo intero. Versate per ultima la farina di patate, lavorando molto col pestello il composto. Versatelo poi in un piatto e gettatelo in padella a cucchiaini per ottener le pallottole alquanto più grosse delle noci, che servirete spolverizzate di zucchero a velo quando avranno perduto il forte calore. È un fritto leggiero, delicato e di bell'aspetto.»

I vostri commenti

Lascia un commento o una domanda