Agretti

Detti anche barba dei frati, lischi o roscano

Ricchi di proprietà depurative, gli agretti, sono tipicamente primaverili e devono il loro nome al sapore tendenzialmente acre.

Agretti crudi

Gli agretti, detti anche "barba dei frati", "roscano", "senape dei monaci", "lischi", sono le piantine giovani della "Salsola soda" ortaggi primaverili ricchi di sali minerali e proprietà depurative, sono utilizzati in cucina da marzo a fine maggio. Le sue foglie filiformi ricordano l'erba cipollina, ma si distinguono perché più sottili, più piatte, e piene al taglio. La barba dei frati o agretti, sono di un verde carico, quasi brillante, e hanno la base rossiccia e dura, quasi pungente. Il sapore è acre, acidulo. La loro coltivazione è molto semplice.

Uso in cucina

Gli agretti, o barba dei frati, si usano in cucina cotti al vapore o lessati e conditi a piacere, anche solo con del semplice olio extra vergine e limone, ma sono ottimi anche con aglio, pomodoro e acciughe.

Come e quanto cuocere

Dopo aver pulito gli agretti, far bollire in abbondante acqua salata e scolare dopo circa 15-20 minuti a seconda del proprio gusto.

Altri utilizzi

Consumati una volta al giorno per un mese servono per depurare il corpo.

La pianta

Salsola SodaLa Salsola Soda è una pianta annuale che forma piccoli cespugli che possono crescere fino ai 70 cm di altezza; possiede foglie e fusto generalmente tendente al rosso. Produce dei piccoli fiori che formano infiorescenze e che spuntano direttamente dal fusto, alla base delle foglie.

Coltivazione degli agretti

Meglio piantare i semi. Vengono comunemente venduti in buona parte dei negozi di semi online; più difficile trovarli nei garden o nei vivai, perché la coltivazione avviene per un periodo di tempo troppo breve, nei primi mesi primaverili.

Tratto da: http://www.alimentipedia.it/agretti.html
Copyright © Alimentipedia.it

I semi vengono comunemente venduti in buona parte dei negozi di semi online; più difficile trovarli nei garden o nei vivai, perché la coltivazione avviene per un periodo di tempo troppo breve, nei primi mesi primaverili.

Sono poco esigenti basta annaffiarli bene. Hanno bisogno di un terreno sabbioso.

In quale stagione si trovano gli agretti

PRIMAVERA. Sono delle verdure tipicamente primaverili, presenti nei mercati da fine marzo a tutto maggio. In alcune annate anche fino a Luglio.

Reperibilità

Semplici da trovare al mercato ma soltanto nella stagione giusta.

Forme in commercio

Li si trova freschi.

Come scegliere

Si presentano a mazzetti, scegliere quelli dal verde intenso, dal filo turgido e senza macchie.

Come pulire

Pulire gli agrettiI mazzetti di barba dei frati o agretti sono spesso ricchi di terra alla radice. Occorre tenerli a bagno con bicarbonato, risciacquando spesso l'acqua. Fare poi attezione a tagliare le radici che sono pungenti, e si presentano come bastoncini. Basta impugnare ogni "filo" di agretto nel punto in cui la barba rosa finisce e spezzare con un colpo secco.

Come conservare

Si tratta di una verdura fresca delicata, quindi conservarla in frigorifero nel cassetto della verdura o in altro luogo fresco ed asciutto per non più di qualche giorno.

Suggerimenti

Per mantenere il loro verde brillante, dopo la lessatura immergerli in una vaschetta con del ghiaccio.

Zona di origine

Questi ortaggi sono originari dell'Europa meridionale e del Nord Africa.

Zona di coltivazione

Oggi sono coltivati in tutto il Mediterraneo.

Gli agretti sono ricchi di potassio, caroteni, vitamina C e B3 e soprattutto calcio. Proprio per la loro composizione nutrizionale sono molto diuretici, rimineralizzanti e depurativi. Grazie al contenuto di sali minerali e clorofilla, gli agretti facilitano l’eliminazione delle scorie e depurano il sangue da colesterolo e trigliceridi. Sono rinfrescanti e leggermente tonici. Per sfruttare al meglio le loro caratteristiche nutrizionali l’ideale sarebbe consumarli ogni giorno per un mese, ben lavati e scottati al vapore.

Celiachia

Non contengono glutine.

Tabella nutrienti

Nutriente Valore
Calorie 17 Kcal

Valori per ogni 100 gr di prodotto.

Origine del nome e curiosità

Barba dei fratiIl nome "agretto" deriva proprio dal sapore leggermente acre. Gli altri nomi variano a seconda delle regioni. Spesso associati al termine "barba" proprio per la loro forma filiforme e lunga che ricorda la barba dei frati.

Ceneri di Salsola soda

Produzione del vetroCon le ceneri di "Salsola soda", ricche di carbonato di sodio e di potassio, si produceva artigianalmente il vetro, queste piante venivano coltivate in piena Laguna, a Venezia, per dare la materia prima alle vetrerie della città, molto famose.

Anche detti

Barba dei frati, Barba del negus, bacicci, soda, ruscano, roscano, riscolo, lischi, finocchi di mare, miniscordi, senape dei monaci.

Dialetti

Dialetto Voce
Romagna lischi
Toscana roscano
Lazio agretti

Altre lingue

Lingua Voce
Spagnolo barrilla

 

Sostanze: 
Vitamina C
Vitamina B3
Calcio
Carotene