Utensili per aprire le ostriche

Aprire le ostriche, soprattutto se freschissime, è un procedimento piuttosto faticoso, e ancor di più lo è senza avere i giusti utensili.

Gli utensili necessari

Coltelli apriostriche

Coltelli apriostricheSono corti, appuntiti e muniti di un guardamano. I coltelli apri ostriche sono di varie forme e materiali, come acciaio e gomma, ma si trovano anche in materiali preziosi, con il manico in corno, oppure in argento. In sostituzione può andare bene un coltello qualsiasi purchè abbia lama robusta e corta. Per aprirla bisogna impugnare l’ostrica e con il coltellino cercare di entrare fra le due valve a circa 2/3 della lunghezza, recidendo il muscolo che tiene chiusa la conchiglia: dopo che l’avrete reciso sarà più facile seguire la circonferenza aprendo l’ostrica per intero.

Apriostriche da tavolo

Apriostriche da tavoloEsistono anche alcuni modelli, in svariati materiali di apriostriche da tavolo. Generalmente l’ostrica a crudo va gustata con il liquido contenuto nella conchiglia: se nell’apertura parte del materiale calcareo delle valve avesse sporcato il mollusco, buttare via il liquido e attendere qualche secondo: in breve tempo l’ostrica ne rilascerà ancora permettendovi di assaporarla appieno.

Guanto

Guanto per aprire le ostriche Per proteggere la mano che tiene l’ostrica da accidentali ferite fatte con l’apriostrica sono disponibili dei guanti di maglia di acciaio, simili a quelli delle armature dei cavalieri antichi, in alternativa è consigliabile avvolgere le mani con degli strofinacci.

 

Si applica a: 
Ostrica
 

I vostri commenti

Lascia un commento o una domanda