Premio Nonino 2011

29 Gennaio 2011. Distillerie Nonino a Ronchi di Percoto (UD). Alta cultura e tematiche ambientali per un premio che sarà eterno.

Testo di Massimo Gelati per Federico Mattavelli (Alimentipedia).

Premio Nonino 2011Nella foto sotto da sinistra Cristina Nonino, Massimo Gelati, Pamela Gelati, Massimo Giletti.

Già da alcuni anni il Premio Nonino è diventato un punto di riferimento obbligato per il mondo della cultura: ciò non solo perché la scelta dei premiati va a individuare ogni anno personaggi di prima grandezza a livello internazionale, ma soprattutto perché in ogni sua edizione va a toccare temi di estrema importanza in un mondo nel quale sembrano sgretolarsi i valori tradizionali, in cui la stessa etica e’ messa pesantemente in discussione dalle ragioni della politica, dell’economia e della finanza, in cui un’informazione ansiosa e superficiale finisce per mettere in ombra, con la cronaca del momento, la riflessione sui problemi reali della nostra società. Quest’anno la Giuria del Premio Nonino, presieduta da V.S. Naipaul, premio Nobel per la Letteratura 2001, e composta da Adonis, Peter Brook, John Banville, Ulderico Bernardi, Luca Cendali, Antonio R. Damasio, Emmanuel Le Roy Ladurie, James Lovelock, Claudio Magris, Norman Manea, Morando Morandini, Edgar Morin ed Ermanno Olmiha ha così assegnato i Premi Nonino Trentaseiesimo:

Premio Nonino 2011 a IRENÄUS EIBL-EIBESFELDT

Il pensiero del secolo che stiamo attraversando non può prescindere dell'opera di Irenäus Eibl-Eibesfeldt. Allievo di Konrad Lorenz con "la libertà dell'esploratore" ne ha completato e affinato il lavoro, stilando I fondamenti dell'etologia vera summa di questa scienza. Con il suo sapere si è addentrato poi nei comportamenti umani mettendone alla luce quelli innati ed elementari, dando vita all’Etologia Umana. Oggi ci dice che l'uomo, ambizioso e predatore, è un animale a rischio e solo allargando il senso di famiglia e salvando con saggezza la sua identità di gruppo, potrà avere un futuro. Ha consegnato il premio Edgar Morin.

Premio Internazionale Nonino 2011 a JAVIER MARÍAS

Javier Marìas è oggi uno dei più grandi scrittori in senso assoluto; un autore che ha arricchito, rivoluzionato il senso del tempo narrativo, che pure è stato così grandemente presente nell'opera di tanti maestri della letteratura del Novecento. È uno scrittore che, con una scrittura epica avvolgente, lenta e insieme animata e squarciata da epifanie violente che illuminano con rara potenza la vita, sa narrare come pochissimi altri l'esistenza individuale nelle sue passioni e nelle sue ambiguità e il tessuto storico e sociale in cui essa è immersa; che ha mostrato nuovi e reconditi abissi dell'animo, che ha indagato il rapporto tra la vita e la verità, il bene e il male della verità stessa e la drammatica difficoltà di convivere con essa, di scoprirla o di ignorarla, creando una serie di indimenticabili personaggi e di singolari e originali vicende. Dopo aver letto i suoi libri, si guarda in un modo diverso, insieme più maturo e più inquieto alla propria vita, che si snoda e si dissolve nel tempo. Ha consegnato il premio Claudio Magris.

Premio Nonino Risit d’Âur 2011 a FRANCES MOORE LAPPÉ

Proteggere la Terra è un nostro dovere. Terra che nonostante le nostre offese continua a offrirci il suo seno come un'antica madre. Da oltre trent’anni Frances Moore Lappé ne ascolta il suo antico canto e ci invita a ritornare ai ritmi delle origini, a un coltivare rispettoso dell’ambiente, a ridare al mondo animale il suo ruolo e capire che tutto ciò che sprechiamo è peccato. Un grido a cui non possiamo rimanere sordi.Ha consegnato il premio John Banville.

Premio Nonino 2011 a “un Maestro del nostro tempo” a RENZO PIANO

Benito Nonino e Massimo Gelati Maestro è colui che fa della propria vita testimonianza esemplare. Con questo intendimento la giuria del premio Nonino  assegna il premio “un Maestro del nostro tempo” 2011 a Renzo Piano che, oltre il concetto del bello estetico, ha fatto dell’Architettura l’ambito della sua missione sociale, morale e civile. Ha consegnato il premio Ermanno Olmi. Nella foto a destra Benito Nonino e Massimo Gelati.

La consegna dei premi è avvenuta presso le Distillerie Nonino a Ronchi di Percoto, Sabato 29 Gennaio, dove, dopo l’arrivo alle distillerie di Cristina, Antonella, Elisabetta, Benito e Giannola Nonino, con Chiara, Davide, Francesca, Sofia, Gaia, Caterina, Costanza e Beatrice, ed il brindisi di benvenuto e’ avvenuta, in anteprima assoluta, la distillazione della Grappa Nonino Cru Monovitigno® Picolit. Al termine dell’assegnazione dei Premi, ballo e brindisi in distilleria. Si inizia con una sinfonia di aperitivi, serviti da eleganti cameriere in tipico costume “furlan”: uno strepitoso Prosciutto di San Daniele DOP di Rino Bagatto, e i tipici Luanie e Polente, Soprésse di Rino Lestuzzi, oltre all’immancabile formaggio Frico; il tutto accompagnato da una Ribolla Gialla spumantizzata da Manlio Collavini a Corno di Rosazzo, dal Brut di Giòuan Brera e dalla Quintessentia Amaro Nonino, proposto liscio o shakerato in diversi modi. Una volta seduti, Roberto Morassutti e lo chef Roberto Cozzarolo hanno deliziato i presenti con uno specialissimo antipasto: il Formàdi di Lino di Lavariàn e la “mostarde di miluz-codogn”, accompagnati da un bianco Broy Collio di Collavini. Si prosegue con Uàrdi, fasui e ciastinis, con Olio Mancianti 2010, e ancora musetto con la brovada e muscoli con le verze in umido, e cosce d’oca, accompagnati da un Merlot Collio 2008, Russiz Superiore.

Mauro Corona e Massimo GelatiAl termine del pranzo, la torta per i Trentasei anni del Premio Nonino, la tradizionale rottura del torrone Canelin di Visone da parte del paròn Benito, dolcetti tipici di carnevale serviti e crepes alla Grappa Nonino preparate dai Maitres A.M.I.R.A. Friuli Venezia Giulia. Brindisi finale con Grappa Monovitigno Merlot (world winner 2010 all’Ultimate Spirits Challenge di New York) Nonino, per festeggiare i 26 anni da qual 27 Novembre 1984, quando Giannola e Benito Nonino distillano l’uva intera e creano l’Acquavite d’Uva, ÙE®. L’autorizzazione ministeriale alla produzione dell’Acquavite d’Uva [D.M. 20.10.84] è concessa su specifica richiesta dei Nonino. L’Acquavite d’Uva racchiude in sé l’eleganza del distillato di vino e il carattere della grappa. E’ un’acquavite d’Uva unica per armonia ed eleganza; contraddicendo la letteratura sull’invecchiamento in legno, che suggerisce di mettere ad invecchiare in barriques distillati neutri, mantiene dopo anni le eleganti caratteristiche fruttate e floreali dei vitigni Ribolla, Moscato e Malvasia ai quali dà corpo la pienezza del vitigno Merlot. Il segreto di questo successo risiede sicuramente nella capacita’ di pensare in grande, ma anche nel coraggio di saper decidere di modificare continuamente la propria creatura, anche quando sembra essere già baciata dal successo internazionale. Giannola Nonino questa manifestazione l’ha fatta nascere e crescere, e continua ancora a emozionarsi come nelle prime edizioni, garantendo l’eternita’ al Premio Nonino.

Mauro Corona e Massimo GelatiPremio Nonino 2011

A sinistra: Mauro Corona e Massimo Gelati e a destra i vincitori del premio abbracciano Gianola Nonino.

In collaborazione con:

Ing. Massimo Gelati, Delegato Responsabile ACCADEMIA ITALIANA DELLA CUCINA, Delegazione di Parma Bassa Parmense.

 

I vostri commenti

Lascia un commento o una domanda